Menù Notizie

LIVE TMW - Cagliari, Mazzarri: "No a tabelle, penso solo a domani: sarà una finale importantissima"

di Francesco Aresu
Foto
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Il tecnico del Cagliari, Walter Mazzarri, sarà il protagonista della conferenza stampa (virtuale) per presentare la delicatissima sfida in chiave salvezza di domani alle 20.45 tra i rossoblù e la Salernitana. L'inizio è previsto per le 12.

Dall'infermeria: non ci sarà ancora Godin, fermo per l’affaticamento muscolare da valutare, così come Pavoletti. Sempre ai box i lungodegenti Rog, Ladinetti e Faragò.

11.58 – Qualche minuto di ritardo sull'inizio della conferenza, che slitta alle 12:10.

12.06 – Inizia la conferenza stampa.

Squadra che fa bene non si cambia, oppure con Dalbert cambia qualcosa?
"La formazione la vedrete domani per non dare vantaggi, ma Dalbert prova anche oggi: nemmeno i ragazzi sanno chi gioca, domani deciderò".

Da cosa riparte il Cagliari post Sassuolo?
"M'è piaciuto che abbiamo tentato di vincerla fino all'ultimo, questo è importante. Le mie squadre hanno sempre dato l'anima, forse domenica lo abbiamo fatto per la prima volta. Dobbiamo essere più attenti in fase difensiva, il poco tempo a disposizione lo abbiamo usato per correggere gli errori: vorrei ancora più concentrazione, per concedere ancora meno agli avversari".

Quanto conta la carta d'identità dei suoi giocatori per le scelte?
"Faccio un esempio: Grassi ha lavorato bene nelle ultime settimane e l'ho schierato titolare. Il calcio va sempre più verso un atletismo esasperato, anche le neopromosse vanno a mille: la condizione atletica conta tantissimo, non basta a volte avere qualcosa in più a livello tecnico".

Come vede la Salernitana?
"Ho visto da quando c'è Colantuono: sembra assurdo, ma contro la Sampdoria se avessero sfruttato tutte le occasioni non avrebbero certamente perso. Colantuono è un allenatore sanguigno, alcuni di loro hanno già detto che sarà la partita della vita. Ma noi dobbiamo andare oltre, se siamo in grado di fare la nostra partita, senza sottovalutare nulla, riusciremo a soffrire poco".

Obiettivo minimo di punti da qui a Natale?
"Parlo dei giocatori che è meglio (ride, ndr). Pavoletti oggi prova, vedremo se ce la fa. Sui punti dico che non faccio tabelle, pensiamo soltanto a domani per fare una finale importantissima. Finalmente ho recuperato qualcuno, questo mi aiuta nelle scelte. Si va in campo, si deve pensare per 95 minuti ad andare al massimo, a prescindere da vantaggio o svantaggio. Nell'intervallo si decide se cambiare atteggiamento, ma di base non si deve pensare al risultato".

Come sta Strootman?
"Perché siamo cresciuti nel finale a Sassuolo? Perché ho fatto 4 cambi. Ora c'è bisogno non solo degli 11, ma pure dei 4 o 5 cambi freschi in grado di fare la differenza nel finale. Per questo ho sottolineato l'importanza del recupero dei giocatori: più ne abbiamo a disposizione, meglio è per noi".

Quanto manca un difensore aggressivo e reattivo, per esempio come Izzo?
"Non voglio parlare di mercato, anche perché è ancora presto e si rischia di perdere la concentrazione giusta. Ora devo aver fiducia ai giocatori che ho. Spero di non vedere i nostri giocatori candidati ad andar via con la testa da altre parti, perché siamo in una situazione che non è positiva e non possiamo farlo".

Un commento sugli esterni: quanto può crescere Bellanova?
"Io guardo il campo, se lui tiene la testa sulle spalle può avere una grande carriera. L'importante è che non si monti la testa, perché ora arriva il bello".

In avanti la situazione tattica definitiva è quella vista a Sassuolo, con Joao Pedro prima punta?
"Joao e Keita sono due giocatori importanti. Joao è un leader, che corre fino alla difesa ed è fondamentale per noi. Keita è un giocatore che è rimasto fermo per un po', con il Sassuolo avrei voluto un po' di più ma stare fermi crea sempre problemi nel ritrovare i ritmi. Pretendo di più da lui, a livello qualitativo ha fatto bene ma può dare di più a livello di corsa per la squadra".

Ci sarà qualche occasione per i giovani della Primavera?
"Mi piacerebbe tanto, ho visto che c'è qualcuno che potrebbe già essere pronto: ma è presto per mandarli in campo, i giovani vanno inseriti quando le cose vanno bene, perché sennò si rischia di bruciarli. Ma sono molto contento di avere un settore giovanile valido a disposizione".

A Sassuolo un passo avanti, ma ancora incostanza: quanto è lontano questo Cagliari dal suo Cagliari ideale?
“Io ho visto già dei progressi, con l’Empoli e la Fiorentina la squadra non mi è piaciuta. Invece a Sassuolo ho visto una crescita verso la mia idea di calcio. Per me la squadra in crescita. In altre partite abbiamo dimostrato di essere cresciuti e abbiamo dimostrato che meritavamo qualcosa in più. Sono ottimista ma sempre cauto”.

12.30 – Termina la conferenza stampa.

Altre notizie
Venerdì 19 Agosto 2022
19:56 Calcio estero Newcastle, Howe frena Guimaraes-Real Madrid: "Certi giocatori non crescono sugli alberi" 19:53 Serie A Lo strano caso di Soppy: protagonista sabato contro il Milan, lo ritroverà domenica 19:49 Serie B Benevento, Caserta: "Sfida difficile, il Genoa è una corazzata . Mercato? Serve un mediano" 19:45 Serie A Salernitana, è caccia ad un vice Bohinen: oltre ad Esposito piace Da Riva dell'Atalanta 19:44 Calcio estero Crystal Palace, Andersen minacciato via social. Vieira: "I calciatori di oggi devono conviverci"
19:44 Serie C LIVE TMW - Serie C, le ufficialità di oggi: Giandonato torna alla Fermana. Pinto, addio V. Verona 19:43 Serie B Serie B, le formazioni di Bari-Palermo: Mignani conferma l'11. Novità Crivello nei rosanero 19:40 Calcio estero Scontro Conte-Tuchel, la FA squalifica l'allenatore del Chelsea. Per l'italiano solo una multa 19:38 Serie A Lo Spezia saluta Vignali: "Sei nella storia del club, tuo il colpo di testa più importante" 19:34 Serie B Ascoli-SPAL, i convocati di Bucchi: ci sono Salvi e Dionisi. Tavcar unico indisponibile 19:30 Serie A Lecce, trattativa per Pongracic del Wolsfburg. Può essere il rinforzo in difesa 19:27 Calcio estero PSG, Galtier sul litigio Mbappé-Neymar per il rigore: "Finito il giorno dopo, non c'è stato nulla" 19:23 Serie A Atalanta, il report a due giorni dal Milan: Ederson prosegue con il lavoro a parte 19:19 Serie B Reggina, Inzaghi: "Ternana molto forte, serve lo spirito giusto. Mercato? Fatti grandi sacrifici" 19:15 Serie A Visita di Lavezzi al centro sportivo del PSG: ha consigliato il Napoli a Keylor Navas 19:12 Calcio estero Chelsea, arriva l'offerta ufficiale per Aubameyang. Alonso inserito nella trattativa 19:10 Serie B Benevento, Caserta sulle voci d'esonero: "Sono sorpreso, ma sono solo voci. Penso a lavorare" 19:08 Serie A Kostic: "Vlahovic mi aveva detto cose ottime della Juve. Adesso posso dire che era tutto vero" 19:04 Calcio femminile WCL, risultati e accoppiamenti del Gruppo Piazzate: Roma-Paris Fc e Man City-Real Madrid 19:00 Serie A Napoli, Ndombele ha scelto il numero di maglia. L'ultima volta era stato di Duvan Zapata 18:57 Calcio estero Bayern, De Ligt in dubbio per Bochum. Nagelsmann: "Si è infortunato alla mano" 18:53 Serie A Valencia talento della Salernitana, Nicola: "E' un patrimonio, contento di lavorarci" 18:51 Serie A Inter, Zhang ha comunicato l'incedibilità di Skriniar. Nessuna offerta del PSG sarà ascoltata 18:49 Serie B Perugia-Parma, i convocati di Castori: recuperati Matos e Santoro. Ci sono i nuovi acquisti 18:45 Serie A Ibrahimovic, la riabilitazione è in barca: lo svedese al lavoro sul tapis roulant in mezzo al mare 18:43 Calcio estero Sogno Pjanic per il Nizza: contatti avviati, il pesante stipendio del Barcellona è un ostacolo 18:41 Serie C TMW - Taranto, in arrivo un rinforzo in attacco: è Tommasini del Pisa 18:38 Serie A Dionisi sul rinnovo di Berardi: "Non è un giocatore del Sassuolo, è il Sassuolo" 18:34 Serie C Carrarese, Oppicelli annuncia: "La squadra è praticamente fatta. Entrate solo in caso di uscite" 18:31 Calcio estero PSG e Marsiglia a rischio sanzioni dall'UEFA: superati 30 milioni di deficit negli ultimi tre anni