Menù Notizie

Lecce-Cittadella 2-3 dts, le pagelle: Tounkara devastante, ok Carriero. Strefezza non basta

di Lorenzo Carini
Foto
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com

Risultato finale: Lecce-Cittadella 2-3 d.t.s.

LECCE
Falcone 5,5 - Anticipato da Asencio sul primo gol dei veneti, probabilmente avrebbe potuto fare qualcosa in più sul raddoppio di Tounkara. Non ha responsabilità, invece, sul tris dello stesso giocatore ex Viterbese.

Gendrey 5 - Poco brillante, si vede davvero con il contagocce e non riesce in alcun modo a fare la differenza. Dal 91' Calabresi 5 - Lascia troppo spazio a Tounkara in occasione del terzo gol del Cittadella: troppo morbido in marcatura, permette all'avversario di coordinarsi alla perfezione per la battuta a rete.

Dermaku 6 - La partita del capitano giallorosso dura poco più di venti minuti: un problema muscolare lo costringe ad abbandonare il campo prima del previsto, le sue condizioni andranno valutate in vista della prima giornata di campionato contro l'Inter. Dal 22' Baschirotto 6,5 - E' un treno sulla corsia di destra, in cui macina chilometri per tutta la durata della partita. Nel corso del recupero del secondo tempo, sull'1-1, va ad un passo dal gol-qualificazione con un colpo di testa terminato fuori di un soffio.

Blin 5 - Non esente da colpe sul gol del pareggio di Asencio, appare abbastanza insicuro anche sulle palle alte anche se ce la mette davvero tutta. Non è una serata memorabile per il difensore centrale francese.

Gallo 5 - Spinge con poca continuità sulla corsia mancina e non è sempre perfetto in fase difensiva.

Helgason 5,5 - In zona offensiva si fa vedere solamente in una circostanza in avvio di partita. Poi lotta contro i centrali avversari non riuscendo a vincere tutti i duelli, fa quel che può. Dal 95' Di Mariano 6 - Lanciato nella mischia "alla disperata", va vicinissimo al gol del 3-3 a cinque minuti dalla fine: Kastrati, con un pizzico di fortuna, gli chiude la saracinesca.

Hjulmand 5,5 - Inventa una bella giocata in verticale offrendo a Colombo il pallone del 2-3: questo gol, però, non fa altro che illudere i salentini, costretti a salutare subito la Coppa Italia. Fatta eccezione per questo guizzo, poco altro di particolare da segnalare nella sua prestazione odierna.

Bistrovic 5,5 - Piuttosto in chiaroscuro, a centrocampo fa fatica ad incidere. Il coraggio non gli manca, la precisione sì. Dal 67' Gonzalez 5,5 - Prova difficile da giudicare, la sua, visti i pochissimi palloni toccati.

Strefezza 6,5 - Si accende a fasi alterne. Il gol che apre la contesa è davvero una meraviglia su cui Kastrati non può nulla, ma da parte sua ci si sarebbe aspettati qualcosa in più nella fase cruciale della sfida.

Ceesay 5 - Poco servito dai compagni, fatica tremendamente ad entrare in partita: non un esordio stagionale da incorniciare per l'attaccante della nazionale gambiana. Dal 67' Colombo 6,5 - Allo scadere del primo tempo supplementare rimette improvvisamente in carreggiata in Lecce leggendo alla perfezione il tocco in verticale di Hjulmand. A pochi secondi dal triplice fischio, poi, accarezza il gol del raddoppio che avrebbe portato la contesa ai rigori.

Di Francesco 6,5 - Buona la prima! Nella frazione d'apertura sfiora il gol su servizio di Bistrovic mentre nella ripresa si converte in assist-man fornendo a Strefezza il pallone dell'uno a zero. Dal 67' Listkowski 5,5 - Qualche bella giocata ma nulla di più.

Marco Baroni 5 - L'inizio di stagione non fa presagire nulla di buono: l'eliminazione contro una squadra di Serie B, seppur di primo livello come il Cittadella, non è certamente un gran biglietto da visita in occasione del ritorno in Serie A. Contro l'Inter, fra otto giorni, servirà tutt'altro Lecce per evitare di cominciare il campionato con il piede sbagliato.

CITTADELLA
Kastrati 6,5 - Non può far nulla per evitare i gol di Strefezza e Colombo. Abile a chiudere la propria porta nel momento decisivo della partita, a pochi istanti dalla fine è anche fortunato in un rimpallo con Di Mariano, che stava per portare il Lecce sul 3-3.

Cassandro 6,5 - Gallo è piuttosto spento, lui no: il numero 84 del Cittadella gestisce al meglio tutti i palloni che transitano dalle sue parti, commettendo davvero poche sbavature.

Perticone 6,5 - Riesce a non far pesare il cartellino giallo rimediato a ridosso dell'ora di gioco. Bravo a contenere le timide incursioni offensive portate dai giallorossi.

Frare 6,5 - A differenza del compagno di reparto, viene ammonito addirittura in avvio di partita. Nonostante questo, riesce a disimpegnarsi al meglio: il gol di Colombo, perso dall'intera difesa granata, per sua fortuna non ha cambiato le sorti della gara.

Donnarumma 6,5 - Particolarmente attivo nella seconda parte del primo tempo regolamentare, si ritrova a giocare nella stessa zona di Strefezza ma non si fa cogliere impreparato, riuscendo spesso e volentieri a prendersi anche il fondo.

Vita 6,5 - Uno dei principali protagonisti nell'inizio sprint della squadra di Gorini, disputa una partita nel complesso molto positiva che fa ben sperare per l'inizio di stagione in Serie B.. Dal 72' Carriero 7 - Ha un impatto devastante sul match. Al primo pallone toccato offre l'assist ad Asencio per l'1-1: molto bravo anche nel corso dei supplementari a correre su ogni pallone, senza mai tirarsi indietro.

Danzi 5,5 - Si vede poco rispetto al previsto. Non riesce ad incidere positivamente sulla gara. Dal 72' Pavan 6,5 - Contribuisce al primo gol realizzato da Tounkara recuperando un ottimo pallone sulla trequarti. Buono spezzone di partita da parte sua.

Branca 6,5 - Positiva prova in mezzo al campo, dove non sfigura minimamente contro avversari che tra pochi giorni dovranno cercare di tenere a bada una corazzata come l'Inter all'esordio in Serie A. Dall'84' Mastrantonio 6 - Difficile commentare la sua prova visto il poco coinvolgimento nel corso dei supplementari.

Varela 6,5 - Sicuramente uno dei più propositivi, quando si ritrova il pallone tra i piedi negli ultimi venti metri dà sempre la sensazione di poter far male. Gli manca un po' di precisione, ma c'è tutta una stagione davanti per perfezionarsi. Dal 64' Beretta 5,5 - Solo una conclusione indirizzata verso lo specchio della porta difesa da Falcone: troppo poco per garantirsi la sufficienza.

Antonucci 7 - Agisce indistintamente sulla trequarti o come componente della coppia d'attacco. Ha "rischiato", tra le altre cose, di prendersi la copertina al minuto 80' con un magnifico colpo di tacco terminato fuori davvero di pochissimo: sarebbe stato un gol meritato per la prestazione offerta. Dal 106' Icardi s.v.

Asencio 7 - Regala al Cittadella il gol che vale i tempi supplementari. La scena più bella della serata è successiva alla sua marcatura: in quanto ex della gara, non esulta ma al tempo stesso viene applaudito dal pubblico di fede giallorossa. E la stessa scena si ripete a al momento della sostituzione: il bello del calcio. Dall'85' Tounkara 7,5 - Lo scorso anno contribuì al successo veneto al "Via del Mare". Quest'anno... l'ha fatto ancora! Con una straordinaria doppietta, l'attaccante spagnolo trascina il Cittadella ai sedicesimi di finale di Coppa Italia: di pregevole fattura, in particolare, il gol dell'1-3.

Edoardo Gorini 7,5 - Non poteva chiedere un miglior inizio di stagione ai suoi ragazzi. Il "Via del Mare" si conferma un campo 'amico' per il Cittadella, che vi trionfa ancora dopo quanto accaduto nella passata stagione in campionato: gran prova dell'intero collettivo granata, molto buono anche l'apporto fornito dai giocatori entrati dalla panchina.

Altre notizie
Venerdì 9 Dicembre 2022
01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell'8 dicembre 00:56 I fatti del giorno Le operazioni sotto accusa, le date, la carta Ronaldo e il nuovo Cda: il punto sulla Juventus 00:53 I fatti del giorno Buon ritiro per l'Inter a Malta: le parole di Gosens, Dzeko e Dimarco suonano la carica 00:49 I fatti del giorno Il Milan lavora al colpo Ziyech. E intanto proseguono le trattative con Leao e Bennacer 00:45 I fatti del giorno Dopo due giorni di stop torna il Mondiale: oggi via ai quarti, il programma completo
00:41 I fatti del giorno Portogallo, CR7 è di nuovo un caso. Ma la FPF smentisce: "Mai minacciato di lasciare il Qatar" 00:38 I fatti del giorno Luis Enrique non è più il ct della Spagna: finisce un'era durata 4 anni, De la Fuente il sostituto 00:34 I fatti del giorno Serie B, risultati e classifica dopo la 16^: il Frosinone vince e allunga. Sorrisi per Genoa e Bari 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Inter su Van de Beek, Roma su Depay. Il piano anti-Mbappé di Southgate 00:26 Calcio estero L'OM vuole regalare una freccia a mister Tudor: contatti per il colpo Zaha a parametro zero 00:23 Serie A Inter sempre su Musah del Valencia. Ma la concorrenza inglese complica i piani nerazzurri 00:19 Serie B Bojinov sul Parma: "Gli manca un finalizzatore ed è troppo dipendente da Vazquez" 00:15 Serie A Al Khelaifi attacca la Superlega: "Tutti contrari, nessuno guarderebbe un torneo di 3 squadre" 00:11 Calcio estero Mertesacker può tornare a casa: la Federcalcio tedesca l'ha contattato per il dopo-Bierhoff 00:08 Serie A Roma, Pellegrini: "Annuncio arrivo Mourinho eccitante. Neanche la squadra lo sapeva" 00:04 Serie C Avellino, D'Agostino jr: "Noi in Serie C siamo fuori contesto, ma nessuno ci regalerà la B" 00:00 A tu per tu …con Darío Canovi 00:00 Editoriale Comunque vada, con Tite il Brasile è tornato il Brasile. Storia di una metamorfosi nata guardando a storia, cultura e valori 00:00 Accadde Oggi... 9 dicembre 2020, l'Italia piange Pablito Rossi, icona del nostro calcio ed eroe a Spagna '82
Giovedì 8 Dicembre 2022
23:59 Serie A Perché Dumfries non ride mai? Gosens: "Me lo chiedo anche io, ma resta il più simpatico" 23:56 Calcio estero Scamacca non basta, il West Ham lavora per prendere un altro attaccante a gennaio 23:53 Serie A Salernitana, torna di moda Djuricic? Possibilità a gennaio solo in caso di addio di Coulibaly 23:49 Serie B Parma, Sits: "Cristiano Ronaldo il mio idolo, mi piacerebbe giocare in Premier League" 23:47 Serie A Benevento, Glik in campo dopo il Mondiale: "Aereo e poi treno per Reggio Emilia" 23:45 Serie A Massimo Mauro: "La Juventus faccia un patto coi tifosi. Pogba e Di Maria bravi ma non affidabili" 23:41 Qatar 2022 Giappone, Nagatomo e compagni accolti come degli eroi al rientro in patria dopo il Mondiale 23:38 Serie A Milan, già avviati i contatti col Real Madrid per ottenere lo sconto sul riscatto di Brahim Diaz 23:34 Calcio femminile Serra: "Noi pioniere del calcio femminile, ci chiamavano deviate. Ora finalmente è un lavoro" 23:30 Serie A Fiorentina, conferme inglesi: Liverpool e Tottenham su Amrabat già per gennaio 23:26 Calcio estero UFFICIALE: Lo storico nazionale ucraino Roman Zozulya finisce in terza divisione spagnola