Le pagelle del Napoli - Ingenuo Allan, freddo Milik. Mertens non si sblocca

di Raimondo De Magistris
Fonte: Dal nostro inviato a Salisburgo
Foto Articolo

Risultato finale: Red Bull Salisburgo-Napoli 3-1

Meret 6 - Non ha colpe sui gol subiti. Nella ripresa è salito in cattedra con un paio di interventi non banali.

Hysaj 6.5 - Una delle sue serate migliori e in questo periodo non è una novità. Hysaj è in una fase in cui il fisico lo supporta al 100%: ha attaccato la fascia destra con continuità e, quasi fino alla fine, difeso con ordine.

Chiriches 6 - Ha guidato bene il reparto arretrato contro una squadra molto aggressiva, ma sul gol di Dabbur è scivolato troppo rapidamente e ha permesso all'attaccante avversario di trovarsi a tu per tu come Meret. E di batterlo. Nel finale è stato costretto a uscire per un problema muscolare. Dal 78esimo Malcuit s.v.

Luperto 6.5 - Partita di personalità la sua alla Red Bull Arena. Segue bene le continue indicazioni di Chiriches, ma rispetto al difensore rumeno commette anche meno errori.

Mario Rui 6 - La sua caparbietà e la sua tenacia sono alla base del gol che ha sbloccato la partita: è stato lui a recuperare nella trequarti avversaria il pallone che pochi istanti dopo Milik, grazie anche all'aiuto della difesa avversaria, ha scaraventato in rete. Cala alla distanza e nella ripresa è lui a perdersi Gulbrandsen in occasione del gol del 2-1.

Callejon 6 - Partita di grande sacrificio, in cui ha potuto attaccare poco la profondità e ha dovuto badare di più alla fase difensiva.

Allan 5.5 - Non da lui la leggerezza commessa in occasione del gol dell'1-1: una brutta palla persa in mezzo al campo da cui è nata la rete di Dabbur. Una disattenzione grave in una partita che, per il resto, il centrocampista brasiliano ha interpretato discretamente.

Fabian 6 - Tra i migliori nella prima frazione, quando ha colpito anche un palo con una potente e precisa conclusione della distanza. Nella ripresa (ma non è stato l'unico...) ha invece patito la maggiore aggressività dei padroni di casa.

Zielinski 6 - Un buon primo tempo, soprattutto quando il Napoli era in fase di possesso e poteva ripartire in velocità. Più in difficoltà, invece, quando era il Salisburgo ad attaccare: Lainer non è avversario semplice da gestire, non solo per Zielinski. Dal 73esimo Diawara 6 - Ha attivamente partecipato alla fase difensiva nel quarto d'ora finale.

Milik 7 - Implacabile. Prima un colpo di testa bloccato da Walke, poi la sforbiciata che ha sbloccato la partita e ha indirizzato il discorso qualificazione. Sempre in anticipo sulle palle alte, tra andata e ritorno ha mandato in tilt i centrali di difesa avversari.

Mertens 6 - Buono il feeling con Milik, meno quello con il gol. Anche stasera ha avuto una buona occasione, ma il gol in questo 2019 proprio non ne vuole sapere di arrivare. Dall'88esimo Younes s.v..


Altre notizie
Giovedì 21 Marzo 2019