Juventus-Monaco, una semifinale già vista. Favorevole ai bianconeri

di Pietro Lazzerini
Foto Articolo

Era il 1998. La Juventus arrivò in semifinale dopo aver eliminato la Dinamo Kiev ai quarti di finale e con l'obiettivo, a quel punto, di vincere la Coppa. In rosa c'erano Zidane, Davids e ovviamente Del Piero. Di fronte si ritrovarono il Monaco, come accadrà il prossimo mese nelle semifinali estratte poco fa dall'ex bianconero Ian Rush. In quel Monaco giocavano pezzi da 90 come Barthez e i giovanissimi ventenni terribili Trezeguet e Henry. In quell'anno, la squadra di Lippi, superò brillantemente il turno con un 4-1 in casa all'andata e una sconfitta, indolore, per 3-2 a Montecarlo. Glispauracchi di questa riedizione di quella storica semifinale, sarà sicuramente Mbappé, oltre alla giovane età media della squadra monegasca e Jardim, allenatore rivelazione di questa stagione tra Ligue 1 e Champions. Anche in quella stagione, in semifinale arrivò anche il Real Madrid, che superò il Borussia Dortmund per poi battere proprio la Juve nella finalissima di Amsterdam. Quest'anno di mezzo tra una nuova finale Juve-Real c'è l'Atletico di Simeone, che dopo aver perso gli ultimi due incroci europei con i cugini Blancos, ha tutta la voglia e la grinta per provare ad eliminarli. E' dunque presto per guardare oltre, intanto basti sapere che questa sarà una riedizione di quel doppio confronto alla fine degli anni '90. La speranza per i bianconeri, è che l'esito finale sia simile nei primi due incontri e migliore per quanto riguarda un'eventuale finalissima.


Altre notizie
Giovedì 22 Giugno 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.