Juve, Agnelli e Allegri a confronto: le scelte saranno del Club

di Giovanni Albanese
Fonte: inviato a Torino
Foto Articolo

Ieri sera Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli si sarebbero incontrati. A cena, secondo quanto confermato (con quel condizionale d’obbligo) da fonti autorevoli in seno al club. La discussione del tutto intima tra il tecnico e il presidente non ha più necessariamente logiche temporali, bensì pratiche: per ripartire insieme, o separarsi con un anno di anticipo, serve un’attenta analisi condivisa della stagione e un confronto sugli errori che hanno portato alla disfatta in Europa.

Domenica sera all’Allianz Stadium, in ogni caso, ci sarà una grande festa Scudetto: una roba mai vista in Italia quella in fase di organizzazione - con un colpo d'occhio straordinario, assicurano - che celebrerà l’ottavo tricolore di fila (il quinto con Allegri) mettendo in luce la grandezza di un club che può disporre di uno stadio di proprietà all’avanguardia. Sarà un evento storico, nel quale saranno coinvolte anche le Women: lo vogliono i vertici societari, e lo ha chiesto lo stesso allenatore. Poi ci si scontrerà con il dopo. E proprio in questo senso, l’incontro di ieri sera – non il primo contatto tra le parti dopo l’esclusione dalla Champions League di un mese fa – ha buttato le basi e orientato verso le scelte ma non per forza sancito definitivamente se il futuro di Allegri sarà ancora bianconero o no.

Il summit si è svolto in una sede top secret, probabilmente casa Agnelli. Sui contenuti della discussione, invece, non è trapelato niente. Allegri avrà dato la sua versione dei fatti di una stagione che ha tradito le aspettative in Champions League; il numero uno della società gli avrà chiarito le proprio intenzioni per il futuro. Un confronto chiaro, sincero - se avrà mantenuto gli stessi toni di sempre – al quale seguiranno le scelte. Con riflessioni dovute e tempi di comunicazione corretti. Magari avranno già deciso, o forse no. Sarà più chiaro nelle prossime ore. Oppure, non volendo dare alla festa Scudetto significati ulteriori, nei prossimi giorni. D’altronde, nel post gara di Juve-Ajax, Agnelli aveva dato appuntamento per giugno, come gli anni. E siamo solo a metà maggio. Chiunque abbia fatto il primo passo in questa partita a scacchi, poco importa: l'ultima parola sarà del Club.


Altre notizie
Giovedì 23 Maggio 2019