Menù Notizie

Il flop del 4-3-1-2 di Giampaolo. Udine può mandarlo già in soffitta

di Gaetano Mocciaro
Foto Articolo

Un inizio così brutto, per il Milan, non lo si vedeva da qualche anno. Mai un tiro in porta, mai uno spunto. Con l'unico brivido creato all'Udinese attraverso il VAR per un mani di Samir. Quattro anni fa un inizio simile, a Firenze, con Mihajlovic allenatore. Anche lì il Milan si presentava con un nuovo tecnico e un ciclo nuovo che sarebbe dovuto iniziare. Fu 2-0 senza appello per la Fiorentina.

Quel Milan aveva più attenuanti: un avversario più forte, tanto da essere stato anche in testa nella prima parte del campionato. E alcuni elementi nuovi che dovevano inserirsi. Oggi a Udine, contro una squadra che fino a pochi mesi fa ha lottato per non retrocedere e che ha lasciato in panchina il suo uomo migliore hanno giocato 11 giocatori presenti già l'anno scorso. A fare la differenza un modulo diverso e l'adattamento anche forzato di alcuni elementi (Borini mezz'ala). Che fosse un cantiere aperto, questo Milan, lo si sapeva. Che fosse così indietro no.

Lo stesso Marco Giampaolo lo ha ammesso: "Tanti spunti su cui riflettere". Un possesso palla superiore all'Udinese, ma sterile. Perché il tabellino recita un inquietante zero tiri in porta. E un trio offensivo non si è mai trovato, con Suso e Piatek snaturati. Lo spagnolo, e torniamo alla partenza con Mihajlovic di quattro anni fa, venne seccamente bocciato nel ruolo di trequartista per rilanciarsi come esterno destro, al Genoa. Piatek non sembra amare condividere il reparto con altri giocatori. E il precampionato fin qui sta evidenziando i suoi problemi, Udine potrebbe mandare in soffitta il 4-3-1-2 a tempo di record, tornando al 4-3-3. Sempre che l'ultima settimana di mercato non porti novità.


Altre notizie
Mercoledì 18 Settembre 2019
05:00 Accadde Oggi... 18 settembre 1963, l'Inter fa il suo esordio in Coppa dei Campioni 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 17 settembre 00:57 Europa Lipsia, Nagelsmann: "Iniziare con una vittoria era fondamentale" 00:55 Europa Galatasaray, Terim: "Vogliamo sentire a lungo la musica della Champions" 00:52 Europa Benfica, Lage: "La mia preoccupazione è di non aver conquistato punti" 00:50 Serie B Venezia, Lezzerini: "Le prestazioni ci sono, arriveranno anche i punti" 00:45 Serie A Fiorentina, Pezzella: "Felice di essere rimasto. Presto risultati migliori" 00:42 Europa Genk, Mazzù: "Fa male perdere così. Mi assumo la piena responsabilità" 00:40 Altre Notizie Cagliari, tweet di complimenti per prima con gol di Barella in Champions 00:37 Europa Salisburgo, Marsch: "Vittoria di cuore, coraggio e grande mentalità"
00:35 Europa Stella Rossa, Milojevic: "Bayern? Daremo tutto, fino all'ultimo atomo" 00:30 Serie A Napoli, Koulibaly: "Possiamo fare grandi cose. Felice per Llorente" 00:25 Altre Notizie Fiorentina, il monito di Commisso a Nardella: "Si deve fare lo stadio!" 00:23 Serie A Napoli, Llorente: "Segnare al San Paolo è incredibile" 00:20 Serie C Ad Catania: "Marchese, Bucolo e Biagianti verso la risoluzione" 00:18 Serie A Napoli, Ancelotti: "Non ho rivisto il rigore. Parole di Klopp? Lo ringrazio" 00:15 Serie A Inter, Conte: "Non ho la bacchetta magica, dobbiamo lavorare" 00:13 Serie A TMW RADIO - Napoli, Manolas: "Gara perfetta, abbiamo dato il massimo" 00:10 Europa Tottenham, Pochettino: "Possiamo dominare il gioco con l'Olympiacos" 00:09 Serie A Lo strano caso di Dries. In scadenza e sempre più al centro del progetto 00:08 Europa Barcellona, riecco Messi 115 giorni dopo l'ultima ufficiale in blaugrana 00:05 Serie B Pescara, Vitturini: "Gruppo solido, lo abbiamo dimostrato" 00:01 Serie A Fiorentina, Barone: "Le nostre scelte renderanno ma il processo è lungo" 00:00 Nato Oggi... Ronaldo, semplicemente il Fenomeno 00:00 A tu per tu ...con Situm 00:00 Editoriale Conte mai così: che succede? Inter quasi fuori. A Napoli c’è squadra e società: non c’era invece il rigore, e un po’ di tifosi... Juventus: contro l’Atletico già decisiva, ecco perché. Atalanta con obbligo di qualificarsi
Martedì 17 Settembre 2019
23:57 Serie A Questo è il vero Kalidou Koulibaly 23:56 Europa Borussia Dortmund, Favre: "Gara eccellente, vogliamo passare il turno" 23:55 Altre Notizie Inter, Politano: "Il nostro cammino in Champions è ancora lungo" 23:50 Europa Lille, Galtier: "Punteggio severo ma lezione di realismo dall'Ajax"