Menù Notizie

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 5 giugno

di Daniel Uccellieri
Fonte: Ha collaborato Giacomo Iacobellis
Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena, ecco le notizie più importanti
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

MILAN, MALDINI SEMPRE PIÙ LONTANO: TROPPA DISTANZA TRA LUI E CARDINALE. VIA ANCHE MASSARA. MONCADA RESTA, VOCI SU TARE. NAPOLI, ALTRO TENTATIVO PER NAGELSMANN: ANDATO A VUOTO. ITALIANO IL FAVORITO PER IL POST SPALLETTI. ATALANTA, DOMANI INCONTRO TRA GASPERINI E LA PROPRIETÀ: SI CERCA IL PUNTO D'INCONTRO. IL DS IGLI TARE SALUTA LA LAZIO: "È STATA UNA LUNGA E INTENSA AVVENTURA". DIONISI E IL SASSUOLO AVANTI INSIEME, C'È IL RINNOVO FINO AL 30 GIUGNO 2025. FIORENTINA, QUALE FUTURO PER ITALIANO? SE NE INIZIERÀ A PARLARE DOPO LA FINALE DI PRAGA

Paolo Maldini e il Milan sono sempre più vicini alla separazione. L’incontro di oggi avvenuto con Gerry Cardinale è durato pochi minuti e dentro questo faccia a faccia, stando a quanto appreso da TMW, Maldini avrebbe ricevuto la notizia della volontà della proprietà di non proseguire il rapporto con lui. Un incontro breve, tranquillo, dove Cardinale ha ribadito la sua stima nei confronti di Maldini ma dove non c’è stato nemmeno il tempo di intraprendere una discussione su quanto fatto e non fatto. Perché non sarebbe servito a nulla, non avrebbe cambiato le carte in tavola di un rapporto difficoltoso tra il direttore dell’area sport e la proprietà americana. Troppo diverse le vedute tra le parti, con Paolo che chiedeva maggiori investimenti mentre la proprietà, che comunque ha consentito di spendere nei limiti delle possibilità economiche del Milan, che non ha mai smosso la sua linea progettuale. Siamo alle battute finali, perché adesso si dovrà studiare anche la formula comunicativa per annunciare alla tifoseria rossonera una separazione che sarà certamente traumatica vista l’icona rappresentata da Paolo Maldini nel mondo milanista. Con Maldini lascerà anche Ricky Massara, ottimo professionista e uomo di calcio, che è legato a doppio filo a Maldini, che lo scelse nell’estate del 2019 come suo braccio destro dopo l’addio di Leonardo, andando a formare la triade con Zvone Boban. Non è mai stato in discussione, invece, Stefano Pioli, il cui profilo è sempre stato gradito sia a Elliott sia a RedBird e che guiderà il Milan nella nuova era a tinte americane.

Ora il club pianifica già il futuro. Resterà Geoffrey Moncada che da chief scout potrebbe aumentare le sue responsabilità operative sul mercato in concerto con il CEO Giorgio Furlani. Non solo: può arrivare una nuova figura in dirigenza e le voci sono su Igli Tare fresco di separazione con la Lazio.

Altro tentativo per Julian Nagelsmann da parte di Aurelio De Laurentiis, che vorrebbe portare al Napoli l'ex allenatore del Bayern Monaco, ma dopo quello dei giorni scorsi anche questo è andato a vuoto, perché il suo futuro sarà con molte probabilità al Paris Saint-Germain. Vincenzo Italiano è il favorito per prendere il posto di Luciano Spalletti, con lo stesso ADL che ha avuto contatti sia con Joe Barone che con Rocco Commisso. Chiaramente tutto è rimandato a giovedì, dopo la finale di Conference League della Fiorentina contro il West Ham, in programma per mercoledì a Praga. A riportarlo è Sky Sport.

Nessun incontro oggi tra l'Atalanta e Gian Piero Gasperini per il futuro dell'allenatore. Il primo summit è stato fatto tra la proprietà americana e quella italiana, con presenti Pagliuca e la famiglia Percassi, per iniziare a pianificare la prossima stagione. Domani in tarda mattina è previsto un incontro abbastanza importante tra lo stesso Gasperini e la società, che esporrà le proprie linee guida in vista del mercato estivo e della volontà di continuare a investire sui giovani.
Il tecnico cercherà di capire se si potrà trovare un punto di incontro per andare avanti insieme, e tutto lascia pensare che possa essere una giornata decisiva. Le parti si aggiorneranno e entro pochi giorni verrà presa la decisione definitiva per il futuro dell'allenatore.

S'è conclusa l'avventura del direttore sportivo Igli Tare alla Lazio. Ad annunciarlo lo stesso dirigente al 'TG1': "Dopo 18 anni la mia bellissima esperienza da direttore sportivo della S.S. Lazio terminerà. È da tempo che ho maturato questa scelta, ma ho aspettato per il bene della Lazio di raggiungere il traguardo della Champions League, consapevole di aver costruito una squadra forte, con calciatori straordinari predisposti per ottenere questo obiettivo. È stata una lunga e intensa avventura fatta di gioie, sconfitte e di trofei. Non smetterò mai di ringraziare il presidente Lotito per l'opportunità che mi ha dato, i tifosi biancocelesti che mi sono entrati nel cuore, il club con tutti i suoi componenti, i calciatori, lo staff e tutti coloro i quali mi sono stati vicino in questo percorso. Un ringraziamento speciale soprattutto alla mia famiglia che mi è rimasta sempre accanto. Una prestigiosa opportunità avuta sia da calciatore che da dirigente e che non dimenticherò mai, portando con me ogni singolo istante di questo cammino. Con la speranza che ognuno di voi continui, con la stessa passione che ho avuto io, a custodire gelosamente questa bellissima realtà. Sempre Forza Lazio".

Alessio Dionisi resta alla guida del Sassuolo. Il club neroverde ha annunciato il rinnovo del contratto dell'allenatore all'indomani della chiusura della stagione: "L’U.S. Sassuolo Calcio comunica di aver rinnovato fino al 30 Giugno 2025 l’accordo con Mister Alessio Dionisi per la guida tecnica della Prima Squadra".

Appuntamento con la storia. La Fiorentina mercoledì sera si giocherà la finale di Conference League a Praga contro il West Ham e in questo momento tutte le attenzioni dell'allenatore viola Vincenzo Italiano sono su quella partita.
Solo dopo quel match ci sarà un confronto tra il tecnico e il presidente Commisso per decidere il da farsi: sulle sfondo le valutazioni di De Laurentiis alla ricerca del nome giusto per il post-Spalletti e quelle della Juve, che però non ha ancora preso una decisione definitiva sul futuro di Allegri.

BARCELLONA, SI AVVICINA IL RITORNO DI MESSI. BENZEMA ALLE FIRME CON L'AL ITTIHAD, ASENSIO E UGARTE COL PSG. POSTECOGLOU HA ACCETTATO L'OFFERTA DEL TOTTENHAM, BENSEBAINI CAMBIA BORUSSIA E TIELEMANS LASCIA IL LEICESTER

Joan Laporta sta tentando il tutto per tutto per realizzare il sogno di riportare Lionel Messi a Barcellona. Il presidente dei catalani questo lunedì ha incontrato Jorge, padre e agente del fuoriclasse argentino; lo stesso Messi senior ha dato novità sulla trattativa: "Leo vuole tornare al Barça e lo vorrei anche io. Lo speriamo ma non so ancora niente. Gli piacerebbe, ne abbiamo già parlato l'altro giorno con il presidente. Dobbiamo parlare di milioni di cose, ma a lui piacerebbe molto tornare".

Marco Asensio ha chiuso ufficialmente la sua tappa al Real Madrid ed è pronto a cominciare una nuova avventura. L'attaccante spagnolo, riporta Relevo, è arrivato già in queste ore a Parigi per sottoporsi alle visite mediche con il club parigino, che ha sbaragliato la concorrenza offrendo al giocatore un ricco contratto quadriennale.

Non solo Asensio, perché il PSG si prepara a chiudere anche un altro colpo, quello del centrocampista Manuel Ugarte dello Sporting CP, soffiato alla concorrenza del Chelsea. Assieme all'agente Mendes i due calciatori si trovano a Parigi, dove sosterranno le visite mediche. Per Asensio pronto contratto fino al 2027, un anno in più nell'accordo con Ugarte.

Karim Benzema continuerà la sua carriera in Arabia Saudita. Dopo aver annunciato il suo addio al Real Madrid, l'attaccante francese dovrebbe firmare già in queste ore il nuovo contratto con l'Al Ittihad, club che ha conquistato il titolo nazionale battendo l'Al Nassr di Cristiano Ronaldo. L'Al Ittihad ha sede a Jeddah, la seconda città più grande dell'Arabia Saudita, situata nella parte occidentale del Paese. Benzema, 35 anni, sarà allenato dal portoghese Nuno Espirito Santo.

Ange Postecoglou ha detto sì al Tottenham. A riportarlo è la BBC, secondo la quale il tecnico australiano avrebbe trovato un accordo con gli Spurs per le prossime due stagioni. Fresco di vittoria della Premiership scozzese, Postecoglou dovrebbe quindi andare a sostituire a lungo termine mister Antonio Conte sulla panchina del club di Londra.

Attraverso i propri canali ufficiali, il Monaco ha annunciato di essersi separato da Philippe Clement. Il tecnico belga, 40 anni, era arrivato a gennaio 2022 e aveva aiutato la squadra a raggiungere il 3° posto in campionato al termine della stagione 2021-22. In questa stagione, invece, ha chiuso al sesto posto, fuori dalle coppe europee. A causa di questo risultato è maturata la decisione di chiudere la collaborazione.

Asmir Begovic lascia l'Everton. Lo ha annunciato il portiere bosniaco attraverso i propri account social: il 35enne, che ha avuto anche un breve trascorso in Serie A con la maglia del Milan, non rinnoverà il contratto con il club di Liverpool ed è svincolato.

Appena tre mesi dopo il rinnovo con il Wisla Plock, si interrompe l'avventura nel club polacco del trequartista Rafal Wolski (30 anni), ricordato in Italia per aver vestito le maglie di Fiorentina e Bari. Il fantasista classe '92, che ha totalizzato 7 gol e 8 assist nell'ultimo campionato della Polonia, ha risolto di comune accordo con la società il contratto firmato a marzo che aveva come scadenza il 2026.

Ramy Bensebaini è un nuovo giocatore del Borussia Dortmund. Il laterale classe 1995 era in scadenza col Borussia Monchengladbach e ha trovato un accordo col Borussia giallonero per le prossime quattro stagioni, andando a sostituire il partente Raphael Guerreiro.

Ennesimo colpo di mercato, stavolta in prospettiva, da parte del Chelsea. I Blues hanno appena annunciato infatti l'acquisto del centrocampista classe 2007 Kendry Paez. L'ecuadoriano, che raggiungerà Londra al compimento del 18° anno d'età, è uno dei più interessanti talenti dell'Independiente Del Valle e del calcio sudamericano.

Il Leicester comunica sui propri canali ufficiali l'addio di ben sette calciatori della prima squadra. Si tratta, nel dettaglio, dei difensori Çağlar Söyüncü, Daniel Amartey e Ryan Bertrand, dei centrocampisti Youri Tielemans e Nampalys Mendy e degli attaccanti Ayoze Perez e Tete. Tutti e sette sono attualmente in scadenza di contratto e i loro accordi non saranno rinnovati.

Victor Ruiz saluta il Betis dopo tre anni. L'ex difensore del Napoli, oggi 34enne, vedrà scadere il suo contratto coi biancoverdi il prossimo 30 giugno e il club andaluso ha già comunicato il suo addio in via ufficiale. "Victor Ruiz non appartiene più al Real Betis. Il club lo ringrazia per i servizi prestati e gli augura il meglio per il suo futuro professionale", si legge sul sito del Betis.

Frank de Boer è il nuovo allenatore dell'Al Jazira FC. A darne la notizia è il club degli Emirati Arabi, che attraverso il suo profilo Twitter ha comunicato l'accordo con l'ex ct dei Paesi Bassi.

Altre notizie
Lunedì 15 Luglio 2024
07:58 Rassegna stampa L'Eco di Bergamo: "Atalanta, Brescianini vicino. Il Vasco da Gama chiama Toloi" 07:53 Rassegna stampa L'Unione Sarda in prima pagina: "Il trionfo della Spagna. Sta nascendo il Cagliari di Nicola" 07:48 Rassegna stampa La Repubblica: "La Spagna di Yamal campione d'Europa: battuta l'Inghilterra" 07:45 Serie A Atalanta, De Roon e Koopeminers verso il recupero. Si studia un colpo sulle corsie esterne 07:44 Altre Notizie Lazio, Riccardo Cucchi sulla cessione di Immobile: "Arrivederci Ciro!"
07:43 Rassegna stampa QS in apertura: "Juve, Chiesa ora 'blocca' Adeyemi: idea Berardi. Como, ora c'è Martial" 07:38 Rassegna stampa Il Messaggero: "Lotito: 'Greenwood? Offerti 25 milioni. I tifosi ci diano fiducia'" 07:33 Rassegna stampa Il Secolo XIX titola: "Finale da batticuore: Eurotrionfo Spagna, Inghilterra ancora ko" 07:30 Serie A È ormai solo questione di ore: attesa la risposta di Morata. Previsto il sì 07:28 Rassegna stampa La Stampa: "Yamal e Williams piegano l'Inghilterra. Spagna di nuovo sul tetto d'Europa" 07:23 Rassegna stampa L'apertura de Il Mattino: "Napoli, DeLa vuole risolvere il caso Kvara: sì all'aumento" 07:18 Rassegna stampa Corriere della Sera sulla finale di Euro 2024: "Vince la Spagna, finisce il sogno inglese" 07:18 Altre Notizie La Juventus di Giuntoli e Motta sta sradicando ogni collegamento col passato 07:15 Serie A Dietro le quinte del progetto Como. Perché Varane e Reina, a quando il "modello Atalanta" 07:13 Rassegna stampa La prima pagina di Tuttosport: "Juventus su O'Riley, mossa per Koopmeiners" 07:08 Rassegna stampa Il Corriere dello Sport apre con la vittoria della Spagna a Euro 2024: "Campeones!" 07:03 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport in apertura: "Spagna olè. Morata alza la Coppa e va al Milan" 07:01 Rassegna stampa Le principali aperture dei quotidiani italiani e stranieri di oggi, lunedì 15 luglio 07:00 Serie A Cagliari, prende forma la squadra di Nicola. E' il giorno di Piccoli e Zortea? 06:45 Serie A Giuntoli vuole regalare Koopmeiners a Motta, ma tutto passa dalle cessioni 06:30 Serie A Genoa, Vitinha è già in clima campionato: non preoccupano Ankeye e Marcandalli 06:15 Euro 2024 Spagna-Inghilterra 2-1, le pagelle: è l'Europeo di de la Fuente. Kane, che dire? 06:08 Calcio estero Copa America, Argentina ancora campione: Lautaro piega la Colombia e regala il 2° titolo di fila 06:00 Serie A La Serie A 2024/25 ha preso forma: il calendario completo dalla 1ª alla 38ª giornata 05:30 Nato Oggi... Danilo, il leader per eccellenza. Il tempo passa, ma la Juventus se lo tiene stretto 03:04 Calcio estero Scontri e feriti a Miami: tifosi colombiani forzano i cancelli, la finale di Copa America inizia alle 3:15 01:01 Calcio estero Argentina-Colombia, le formazioni ufficiali della finale di Copa America: Lautaro in panchina 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 14 luglio 00:56 I fatti del giorno Euro 2024, nessuno come la Spagna: 4° Europeo in bacheca, l'Inghilterra cercava il 1° 00:53 I fatti del giorno Due volte di fila fa davvero male. L'Inghilterra si lecca le ferite e vive di rimpianti