Menù Notizie

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 18 giugno

di Pierpaolo Matrone
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

JUVENTUS, LO STAND-BY PER DOUGLAS LUIS INIZIA A SPAVENTARE. INTANTO SPUNTA LA SUGGESTIONE SAELEMAEKERS. MILAN, PERICOLO MAN UNITED PER ZIRKZEE. ATALANTA, QUANTO PIACE CAMBIAGHI. NAPOLI, QUALE FUTURO PER KVARATSKHELIA? IL TORINO SBLOCCA L'ARRIVO DI VANOLI IN PANCHINA. VITINHA SBARCA IN ITALIA: IL GENOA LO ACQUISTA A TITOLO DEFINITIVO

JUVENTUS
Giornata senza nessuna novità sul fronte Douglas Luiz in casa Juventus. Dopo i problemi riscontrati ieri, a causa del mancato accordo tra l'Aston Villa e Weston McKennie, inserito, insieme a Samuel Iling-Junior e a un conguaglio da 20 milioni di euro, come contropartita nell'operazione che avrebbe dovuto portare il centrocampista brasiliano alla corte di Thiago Motta. Il condizionale è più che mai d'obbligo, visto che, secondo quanto raccolto dalla redazione di TMW, lo stand-by registrato anche oggi inizia a preoccupare e una trattativa che sembrava essere chiusa adesso non è poi così scontata. Già da ieri si era capito che il problema fosse legato a McKennie, che non ha trovato la quadra con gli inglesi né sull'ingaggio che andrebbe a percepire in Premier League né sulle commissioni per il suo entourage e nelle prossime ore si proverà comunque ad avvicinarsi. La deadline è fissata al 30 giugno, visto che le due società vogliono chiudere l'operazione, per questioni legate ai bilanci, entro il termine della stagione 2023/24. Come detto l'operazione è stata impostata sulla base di un maxi scambio che comprende tre giocatori: Douglas Luiz passerebbe alla Juventus, Samuel Iling-Junior e Weston McKennie farebbero il percorso opposto, con la Vecchia Signora che verserebbe anche un conguaglio da 20 milioni di euro nelle casse della società di Birmingham.

La traiettoria in discesa che ha portato la Juventus verso Alexis Saelemaekers va seguita con molta attenzione. Mentre Giuntoli tesse con pazienza la tela per gli obiettivi più chiacchierati dell’estate bianconera, continua pure a portare avanti una trattativa silenziosa per il calciatore belga, jolly utilizzato 30 volte da Motta nell’ultimo campionato dei miracoli a Bologna. La Juventus - sottolinea il Corriere dello Sport - non ha ancora avanzato un’offerta ufficiale, ma proprio alla luce del pressing di Thiago sta riflettendo su una proposta che dovrebbe aggirarsi attorno ai 7-8 milioni. C’è ancora distanza rispetto alla richiesta del Milan (11 milioni), ma non sembra così impossibile da colmare. Dopotutto, Saelemaekers preferirebbe non tornare al Milan dopo che i rossoneri hanno preferito cederlo nonostante lui sia stato uno dei protagonisti dello scudetto del 2022. Rispetto ad altre piazze, a Torino partirebbe forse più indietro nelle gerarchie, però con la prospettiva di disputare comunque tante partite tra Serie A, Champions, Coppa Italia, Supercoppa e Mondiale per club.

Il futuro di Luis Hasa, a meno di colpi di scena dell'ultima ora, potrebbe essere lontano dalla Juventus. Il centrocampista campione d'Europa con l'Italia Under 19 nel 2023, difficilmente rinnoverà il suo contratto con la Vecchia Signora, attualmente in scadenza il 30 giugno 2025 e per non perderlo a zero tra un anno è probabile che il club bianconero decida di metterlo sul mercato durante la prossima estate. Vista la decisione di Hasa, il club bianconero sarebbe a questo punto propenso a cedere il proprio fantasista in questa finestra di mercato per evitare di perderlo a zero nella prossima. Il Palermo ha fiutato l'affare e secondo il Giornale di Sicilia sarebbe pronto a fare un'offerta ai bianconeri per provare a portarlo da subito in rosanero e tentare con lui l'assalto alla Serie A.

MILAN
Pericolo Manchester United per il Milan sul fronte Joshua Zirkzee. Secondo quanto riportato da Sky Sport DE, il club inglese è infatti ancora sulle tracce dell'attaccante del Bologna e proverà a sfruttare i problemi legati alle commissioni da corrispondere all'agente dell'attaccante olandese, che stanno ostacolando l'operazione dei rossoneri, per portare a casa il calciatore. La clausola da 40 milioni di Joshua Zirkzee fa gola a tutti i top club europei in cerca di un attaccante. Specialmente dopo una stagione come l'ultima giocata dal centravanti olandese con la maglia del Bologna. Il Milan ha inserito in cima alla lista la punta ex Bayern Monaco ed è disposto a pagare la somma richiesta a partire dal prossimo 1° luglio, quando si potrà procedere alla transazione in via ufficiale. I rossoneri hanno anche l'accordo e l'ok del calciatore: manca l'intesa con Kia Joorabchian, l'agente, sulle commissioni, come viene raccontato da diversi giorni.

Il Milan punta sempre su Joshua Zirkzee. L'olandese - sottolinea Sky Sport - resta l'obiettivo numero uno per l'attacco rossonero, nonostante i tentativi da parte del Bologna che ancora spera di trattenerlo nella stagione che vedrà la squadra di Italiano impegnata anche in Champions League. Il Milan continua a lavorare sul nodo commissioni, non spostando il mirino su altre alternative: la richiesta di 15 milioni da parte dell'entourage di Zirkzee resta troppo alta. Per la fascia, riporta sempre Sky, il profilo nuovo che piace è quello di Emerson Palmieri. Il Milan si è mosso concretamente dopo averlo seguito per diverso tempo. Difficilmente arriverà per ricoprire il ruolo di vice Theo Hernandez: se per il francese dovesse arrivare un'offerta irrinunciabile, quello dell'ex Roma è un nome che piace alla dirigenza. Nell'ultima stagione Emerson Palmieri ha disputato 47 partite con la maglia del West Ham (un gol e due assist all'attivo).

ATALANTA
Nicolò Cambiaghi è uno degli obiettivi del Parma per rinforzare il reparto offensivo in vista della nuova stagione. L'esterno dell'Atalanta, classe 200, è tornato in nerazzurro dopo una buonissima stagione ad Empoli, ma è destinato ancora una volta a lasciare Bergamo. Come detto, da ormai qualche giorno sono stati avviati dei contatti con il Parma, neo promosso in Serie A, ma gli interessamenti per Cambiaghi non sono finiti qui. Secondo quanto raccolto da TMW, infatti, su Nicolò Cambiaghi oltre al Parma hanno messo il mirino altre due società del massimo campionato: il Bologna di mister Italiano, atteso da una difficile ed affascinante stagione comprensiva di Champions, e il Genoa di Alberto Gilardino. Il tutto, in attesa di capire eventualmente su che basi economiche impostare la trattativa. Cambiaghi nell'ultimo campionato di Serie A ha disputato 37 gare segnando un gol e sfornando cinque assist per i compagni dell'Empoli.

NAPOLI
Secondo fonti albanesi, Antonio Conte avrebbe chiesto alla dirigenza del Napoli di prendere Ylber Ramadani dal Lecce. Come riporta il portale Futboll.al, Conte vede Ramadani come un ulteriore rinforzo per il reparto di centrocampo, visto che la stella della nazionale albanese conosce bene la Serie A e il suo approccio costerebbe solo 5 milioni di euro: per lui l'anno scorso 34 presenze e 1 gol in campionato, più altre due in Coppa Italia. Un'ulteriore spinta alla trattativa arriva dalla modifica regolamentare che vede i calciatori albanesi equiparati ai comunitari da qualche mese. Nell'estate del 2023 la FIGC aveva deciso di equiparare lo status dei calciatori facenti parte dell'UE e di quelli inglesi. Lo stesso trattamento è ora riservato ai calciatori albanesi, che non occuperanno più le caselle riservate nelle singole rose ai calciatori extracomunitari.

Deflagra il caso Kvaratskhelia. Non c'è pace al Napoli. E' stato un inizio di settimana davvero travagliato nella formazione partenopea in seguito al botta e risposta che c'è stato fra la società e l'agente. E così dopo quanto accaduto con Di Lorenzo, adesso è il turno del georgiano.

TORINO
Paolo Vanoli era virtualmente l'allenatore del Torino da tempo, ma ancora non era stato trovato l'accordo tra i due club per il trasferimento in Piemonte da parte del tecnico. Secondo quanto riportato da Sky Sport, dopo numerosi incontri, l'intesa è stata raggiunta con i granata che sborseranno ai lagunari circa 800mila euro. Domani la firma del successore di Ivan Juric su un contratto biennale.

Per Raoul Bellanova le pretendenti non mancano ma Urbano Cairo ha le idee molto chiare sulla valutazione del giocatore: servono 25 milioni per mettere le mani sull'ex Inter, ora in Germania con la nazionale azzurra. I granata, poi, sanno che un'altra stagione sotto la Mole potrebbe far lievitare ulteriormente il prezzo di Bellanova, dunque la fretta di cederlo non c'è. Ma il Toro sta sondando anche potenziali sostituti e tra questi spicca Tommaso Barbieri, reduce da un'annata molto brillante al Pisa, rivela Tuttosport. Il suo futuro, però, non sarà all'ombra della Torre: la Juventus sta infatti perfezionando il controriscatto dell'esterno classe 2002, coi toscani che incasserebbero circa 3 milioni. Una volta tornato alla Continassa, Barbieri può entrare in alcune operazioni di mercato dei bianconeri: col Bologna nell'ambito della trattativa per Riccardo Calafiori, per esempio. Oppure con l'Atalanta se Giuntoli dovesse affondare il colpo per Teun Koopmeiners. Ma per il ragazzo cresciuto nelle giovanili del Novara si è aggiunto anche il Toro, che lo avrebbe individuato come potenziale sostituto di Bellanova se l'azzurro dovesse partire in direzione Roma. Le caratteristiche di Barbieri, in questo senso, sarebbero perfette per i granata, sempre molto sensibili ai profi li giovani e italiani da valorizzare. La Juventus lo valuta circa 8-9 milioni di euro, una cifra molto vicina a quella che il Toro ha sborsato per Bellanova a giugno dello scorso anno al Cagliari (operazione da 7 milioni più 2 di bonus).

GENOA
Vitinha riparte dal...Genoa. L'attaccante portoghese sarà uno dei punti fermi del reparto offensivo di Alberto Gilardino anche per la prossima stagione. Dopo sei mesi in cui ha fatto intravvedere ottime cose con la maglia rossoblù, il numero 9 lusitano è pronto ad iniziare la nuova stagione sempre all'ombra della Lanterna. La società, che inizialmente non aveva esercitato il diritto di riscatto dall'Olympique Marsiglia, ha rinegoziato con il club francese chiudendo con l'acquisto a titolo definitivo a cifre inferiori rispetto a quelle pattuite a gennaio scorso. E in questi minuti, il giocatore è atterrato in Italia. Vitinha è infatti sbarcato all'aeroporto di Malpensa dal Portogallo e in serata raggiungerà Genova. Una scelta voluta dal stesso calciatore che, dopo il gol realizzato contro il Bologna, ha dato un bacio alla maglia. Segno di quanto tenga alla causa e quanto sia comunque legato alla piazza.

IL LEICESTER HA SCELTO L'EREDE DI MARESCA: POTTER VICINO. IL CHELSEEA PIOMBA SU OMORODION. PSG, DOPO KYLIAN VA VIA ANCHE ETHAN MBAPPE. LAINER RINNOVA CON IL BORUSSIA MONCHENGLADBACH
Il Leicester è vicino a raggiungere un accordo per Graham Potter per sostituire Enzo Maresca come nuovo allenatore. Il tecnico inglese, che è senza squadra da quando è stato esonerato dal Chelsea nell'aprile 2023, ha avuto colloqui positivi con il club dell'East Midlands ed è sempre più probabile che la prossima tappa della sua carriera sia proprio Leicester. Le Foxes, tornate immediatamente in Premier League dopo aver vinto il campionato la scorsa stagione, ha un posto vacante da riempire, dopo aver dato a Maresca il permesso di trasferirsi al Chelsea come sostituto di Mauricio Pochettino, tramite pagamento di una clausola. E questo vuoto potrebbe essere colmato proprio da Potter. L'ex Brighton, stando a quanto riferito oggi da The Guardian, ha rifiutato diverse panchine da quando ha lasciato il Chelsea, ma sembra intenzionato ad accettare il corteggiamento del Leicester. Prima di Potter il club inglese aveva preso in considerazione anche Steve Cooper e Carlos Corberan del West Brom, ma alla fine la scelta è ricaduta su Potter.

Il Chelsea piomba su Samu Omorodion e ha effettuato un'offerta ufficiale da 32,5 milioni all'Atletico Madrid. Attaccante classe 2004, su cui c'è anche il Napoli, è arrivato all'Atletico dal Granada nell'estate del 2023 ma ha trascorso la scorsa stagione in prestito all'Alaves. È uno dei pochi attaccanti su cui sta puntando il club londinese, sottolinea Sky Sports UK. Dai Colchoneros, però, è arrivato un secco no. Omorodion ha segnato nove gol e fornito un assist in 37 partite la scorsa stagione, aiutando l'Alaves a raggiungere il 10° posto nella Liga. Il Chelsea, oltre che al classe 2004, è interessato anche all'attaccante dell'Aston Villa Jhon Duran, ma una mossa per l'ex attaccante dell'Academy Dominic Solanke è improbabile a causa di una clausola rescissoria di 65 milioni di sterline nel suo contratto con il Bournemouth.

Il cognome Mbappé non comparirà più sulle distinte di gara del Paris Saint-Germain nella prossima stagione. Dopo la partenza di Kylian, che ha firmato con il Real Madrid, anche il 17enne Ethan ha annunciato l'addio al club parigino. Il fratello minore del capitano della nazionale francese, che ha vinto il campionato Under-19 con i Rouge et Bleu, aveva collezionato tre presenze in Ligue 1 in prima squadra.

Sarà molto probabilmente un'estate di rivoluzione in casa dell'Atletico Madrid. Salutato Memphis Depay, svincolatosi dopo un anno e mezzo in cui non è riuscito a dimostrare tutto il suo potenziale anche a causa di qualche infortunio di troppo, potrebbe essere arrivato il momento anche per l'addio di Alvaro Morata: come ogni anno, l'Italia bussa alla porta dell'attaccante classe 1992. Dunque, in attesa di capire se ci saranno altre uscite in attacco, l'Atletico Madrid secondo le informazioni raccolte dalla nostra redazione sarebbe intenzionato a rinforzare il reparto offensivo con uno dei giovani attaccanti più interessanti nel panorama calcistico europeo: Maximilian Beier, uno dei protagonisti della Germania a Euro 2024, è l'obiettivo principale della società della capitale. Un profilo senza dubbio interessante: Beier ha disputato 35 partite nella stagione appena terminata, con 16 reti e 3 assist a referto. L'Hoffenheim lo prese nel 2018, strappandolo al settore giovanile dell'Energie Cottbus. Il classe 2002, dopo un anno in prestito all'Hannover, si è fatto apprezzare al suo primo anno di Bundesliga e si è meritato la convocazione di Julian Nagelsmann. Con la nazionale maggiore ha esordito lo scorso 3 giugno, nel match contro l'Ucraina; adesso è pronto per spiccare il volo, magari alla corte di Diego Simeone. La richiesta da parte del club tedesco è importante, 40 milioni di euro, con i colchoneros che sarebbero pronti ad arrivare ad un esborso economico compreso tra i 25 e i 30 milioni di euro più bonus. Le parti sono al lavoro.

Cinque anni intensi, l'ultima stagione complicata a causa della scoperta di un tumore. Oggi, però, Stefan Lainer è di nuovo tornato a giocare, anche se non è tra i protagonisti della nazionale austriaca nell'Europeo tedesco (è stato "tagliato" all'ultimo da Rangnick).

La Germania sarà comunque ancora la casa del terzino, visto che il Borussia Mönchengladbach ha comunicato il rinnovo del contratto fino al 30 giugno 2026. Trentadue anni da compiere ad agosto, ha disputato 16 presenze nella stagione appena terminata con il 'Gladbach.

Altre notizie
Giovedì 18 Luglio 2024
12:04 Serie CUfficiale Taranto, Fabbro prosegue ancora in rossoblù: ha firmato un annuale 12:01 Editoriale E’ il mercato delle sorprese: Juve prende Cabal. Milan non solo Morata. Aggiustamenti Napoli e i sogni dell’Udinese 12:00 Serie ATMW In attesa che si sblocchi l'affare col PSG, Osimhen torna ad allenarsi col Napoli a Dimaro 11:58 Serie CUfficiale Crotone, nuovo innesto in difesa: dal Pescara arriva Di Pasquale 11:56 Calcio estero Un ritorno col botto: Joachim Low si candida come nuovo manager dell'Inghilterra
11:53 Serie ATMW Napoli, De Laurentiis risponde a un tifoso a Dimaro: "Hermoso? Si vede che ne capisci poco" 11:52 Serie CTMW Team Altamura, in arrivo il portiere Viola dal Lecce: firmerà un biennale 11:51 Altre Notizie Qualificazioni Europa League e Conference League, le partite in programma 11:49 Calcio femminileUfficiale Napoli Femminile, ecco il rinforzo in difesa. Tesserata Novellino 11:45 Serie A Osimhen-PSG, il Napoli non apre (per ora) allo sconto: la cifra giusta per la chiusura 11:41 Calcio estero Ranking FIFA, l'Argentina resta in testa e davanti Francia e Spagna. Italia in top 10 11:38 Serie AUfficiale Un altro Ibra al Milan. Per Maximilian, figlio di Zlatan, primo contratto da professionista 11:34 Serie C Taranto, nessun ridimensionamento. Ma mister Capuano parla di 'salvezza prima di tutto' 11:30 Serie A Lazio, ora l'esterno d'attacco: Laurienté o Djukanovic, dipende (anche) da Isaksen 11:27 Calcio estero Ndombelé: "Nizza scelta migliore che potessi fare. Forma fisica? Non siamo robot..." 11:23 Serie AUfficiale Il Lecce annuncia l'arrivo del giovane Niko Kovac. Sarà aggregato alla Primavera 11:19 Serie BTMW Sarr e Bertinato in arrivo in Liguria. Ecco i due nuovi portieri scelti dallo Spezia 11:15 Serie A Napoli, Brescianini piace a Manna dai tempi della Juventus: è in pole insieme all'Atalanta 11:13 Serie ATMW Milan, monitorato Fernandez-Pardo. Costa 15 milioni, la Roma ha fatto un sondaggio 11:11 Calcio estero Ancelotti avanza una richiesta: obbligatorio il rinnovo di Mendy. Al via la trattativa 11:08 Serie AVideo "Morata è quello che ci serve per fare bene". Rivedi Tomori sul mercato del Milan 11:04 Serie C Ascoli, c'è una nuova apertura Metalcoat per la possibile cessione del club: la nota 11:00 Serie A Napoli, nome nuovo per le fasce d'attacco: sondaggio per David Neres del Benfica 10:56 Calcio estero Rakitic in fuga dall'Arabia: trovato l'accordo con l'Hajduk, manca quello con l'Al Shabab 10:53 Serie A Zielinski arriva ad Appiano dopo aver terminato le visite: nel pomeriggio primo allenamento 10:50 Altre Notizie Torna la "favola" Chievo Verona, sabato al Bentegodi in campo le vecchie glorie 10:49 Calcio femminile Inizia la stagione della Juventus Women: visite mediche per quattro calciatrici 10:45 Serie A Roma, Soulé entro fine settimana: intesa col giocatore. Ecco la chiave per quella con la Juve 10:41 Calcio esteroUfficiale Niente Europa, scelta...d'Arabia: Bento si lega ufficialmente all'Al Nassr di CR7 10:38 Serie A Rabiot-Juventus, è finita. Alle 14 Giuntoli annuncerà in conferenza l'addio del francese