Menù Notizie

Il Milan poteva finire in D, parola di Gazidis

di Andrea Losapio
Foto Articolo

"Abbiamo dovuto salvare un club dal fallimento e avremmo potuto retrocedere come successo al Parma e alla Fiorentina in passato. Abbiamo dovuto affrontare delle difficoltà economiche che ci hanno portato fuori dall'Europa e abbiamo dovuto chiarire questa situazione". È questa la frase più importante di Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, durante la presentazione di Stefano Pioli. Perché riapre un capitolo chiuso qualche tempo fa, quello della gestione Yonghong Li come presidente, Fassone e Mirabelli come dirigenti. Qual era la situazione nel momento del takeover - giocoforza - di Elliott? Quanto era profonda la tana del Bianconiglio?

FENOMENI DIVERSI - Intanto accomunare Milan a Parma e Fiorentina è quantomeno bizzarro, se non per i tempi e per i modi. I viola sono falliti a inizio millennio, quando le regole erano completamente diverse rispetto a quelle attuali. Tutto era dovuto comunque al patrimonio personale di Cecchi Gori che, in quel momento, non poteva rifinanziare il buco da 20 miliardi (circa 10 milioni di euro) che, alla fine, portò al fallimento. Invece a Parma non vennero pagati gli stipendi, incominciando a prendere punti di penalizzazione, accumulare debiti, passare di mano a Taci e Manenti, finendo il campionato grazie alla Lega Calcio, per non vendere un prodotto monco.

QUASI PER CASO - Invece Elliott, che aveva prestato 303 milioni di euro a Yonghong Li, si è ritrovato in mano un asset importante, ma che aveva bisogno di investimenti. E ne ha ancora, probabilmente, al di là delle trattative per la cessione della società. Perché al di là delle smentite di rito, l'impero Louis Vuitton ha comunque palesato interesse e nei mesi scorsi avrebbe effettuato una due diligence che ha di fatto rallentato (bloccato?) tutta la possibile operazione. Il Milan rischiava di fallire, ma era un rischio controllato, non come quello prospettato da Gazidis.

BRAVO NEI CONTI - L'amministratore delegato del Milan, di fatto, è più un CFO. Finanziariamente ha passato indenne la crisi dell'Arsenal, costretto per anni solo a vendere perché la costruzione dell'Emirates aveva portato a moltissimi debiti, prima che il calcio diventasse affare quasi globale, con fatturati da capogiro. Da Fabregas a Henry, passando per Adebayor, Tourè e Nasri. L'idea era quella di non cedere, a meno di proposte assolutamente impossibili da rifiutare. Ma neanche comprare, mantenendo un equilibrio fra entrate e uscite. I rossoneri probabilmente hanno preso lui per questo motivo, rispetto ad altri profili comunque appetibili. Andare in D era, francamente, molto difficile da ipotizzare.

Altre notizie
Lunedì 25 Maggio 2020
07:38 Rassegna stampa QS in prima pagina: "La Champions? Ora è un rebus e la Dea sogna" 07:33 Rassegna stampa Corriere dello Sport: "Dalla Spagna c'è la conferma: Cancelo all'Inter" 07:30 Serie A Roma, i nomi caldi: da Pedro alla retroguardia 07:28 Rassegna stampa L'apertura de la Repubblica: "Guardia civica per la fase 2" 07:23 Rassegna stampa Corriere della Sera in apertura: "Le regole per riaprire tutto"
07:18 Rassegna stampa Tuttosport: "Caccia al dopo Higuain: Jimenez o Milik? Ecco il dossier in mano a Paratici" 07:13 Rassegna stampa L'apertura del Corriere dello Sport: "Gol per tutti" 07:08 Rassegna stampa L'apertura di Tuttosport: "Bomber antivirus" 07:03 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport in apertura: "Sarri Potter" 07:01 Serie A Napoli, le manovre al centro dell'attacco: Milik verso l'addio e la caccia al vice di Mertens 06:45 Serie A Quì Continassa, la Juventus lavora ancora su due turni con gruppi numerosi 06:30 Serie A SONDAGGIO TMW - Il Barça vuole Lautaro Martinez: quali contropartite deve accettare l'Inter? 06:00 Il Talento del Giorno Un talento al giorno, Emil Bohinen: un vichingo in mezzo al campo 05:30 Altre Notizie Ecco le notifiche push per le news! Nuovo servizio gratuito per chi ha le APP di TMW 05:00 Accadde Oggi... 25 maggio 2005, incubo Milan a Istanbul col Liverpool. Partendo dal 3-0 01:18 Altre Notizie Mourinho ricorda il Triplete con l'Inter: "Abbiamo fatto la storia, umanamente straordinari" 01:12 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Vogliamo tenere Boga. Lavoriamo perché Sensi rimanga all'Inter" 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 24 maggio 00:59 Altre Notizie Coronavirus, la Francia ai cittadini: "Sconsigliamo le vacanze all'estero" 00:57 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Ripresa, si poteva fare molto meglio. C'è stata troppa confusione" 00:53 Altre Notizie Parisi: "Playoff lontani dalla cultura italiana. Stipendi? Volontà dell'AIC è salvare il sistema" 00:51 Serie A Lazio, Inzaghi: "Ho ritrovato i ragazzi un po' in difficoltà. Normale dopo uno stop così lungo" 00:47 Altre Notizie Tardelli: "Gare alle 16.30? Preferirei la sera. Prima ancora però serve un accordo con le tv" 00:44 Serie A Fiorentina, Pradè: "Si torna alla normalità. Sul protocollo è da trovare una via comune" 00:42 Serie D Turris, Da Dalt: "Promozione in Serie C resa diversa dal Coronavirus" 00:37 Altre Notizie Coronavirus, Malagò: "Chiederemo spostamento dei Mondiali di sci dal 2021 al 2022" 00:35 Altre Notizie Coronavirus, gli Stati Uniti bloccano gli ingressi del Paese dal Brasile 00:32 Serie A Udinese, De Paul sulla ripresa degli allenamenti: "Mai successo di stare 2 mesi senza palla" 00:30 Serie A TOP NEWS Ore 24 - Tommasi: "Ripresa? Nulla è scontato". Inzaghi: "Speriamo di ripartire" 00:29 Serie A LIVE TMW - Emergenza Coronavirus, la FIGC invia il protocollo. Parlano Spadafora, Tommasi e Malagò