I meno utilizzati - Roma: Coric a 0 minuti, nonostante l'investitura di Totti

di Marco Frattino
Foto Articolo

I calciatori meno utilizzati nelle prime otto giornate di campionato, escludendo gli infortunati di lungo corso e i secondi o terzi portieri mai impiegati finora.

Ante Coric (quattro convocazioni, zero minuti in campo) - Accolto come un grande talento, il croato ex Dinamo Zagabria non è riuscito a ritagliarsi lo spazio auspicato. E' stato tra i primi volti nuovi in vista della stagione in corso, pagato sei milioni di euro più bonus. Non è difficile pensare che a gennaio sarà ceduto per adattarsi alla Serie A: SPAL, Bologna, Empoli e Sassuolo sono i club interessati.
Dicono di lui - "Tecnicamente è un giocatore dotato e spero ce lo faccia vedere, è giovane, forte, rimarranno a bocca aperta i tifosi". (Francesco Totti, 27 luglio 2018).

Luca Pellegrini (sette convocazioni, tre presenze, 84' in campo) - Cresciuto nel settore giovanile giallorosso, Di Francesco l'ha schierato soltanto contro Frosinone ed Empoli. Due sfide non proprio impossibili, ma utili a concedere spazio e minutaggio al talentuoso classe '99.
Dicono di lui - "Deve continuare a lavorare con umiltà, ha consapevolezza nei propri mezzi e personalità. Ha sbagliato qualche cross, ma non subisce la categoria. Non m'interessa l'età, mi basta che abbia le caratteristiche per giocare in questo campionato". (Eusebio Di Francesco, 6 ottobre 2018).

Nicolò Zaniolo (dieci convocazioni, tre presenze, 93' in campo) - Emozionante, a titolo personale, l'esordio al Santiago Bernabeu. Da dimenticare sotto il profilo del punteggio, vista l'ampia vittoria del Real Madrid contro i capitolini. Tuttavia il classe '99 ha stregato anche Roberto Mancini, il futuro sarà certamente suo. Intanto Di Francesco è chiamato a farlo crescere senza bruciarlo.
Dicono di lui - "Da scarto della Fiorentina alla Nazionale? E' vero. Dopo tre anni a Firenze ci dissero che non era all'altezza della Primavera della Fiorentina, così fu bravo lo staff tecnico dell'Entella a fiutare l'affare facendolo debuttare in B, prima che partisse per Inter e Roma". (Igor Zaniolo, padre del ragazzo, il 4 settembre 2018 a Il Secolo XIX).


Altre notizie
Lunedì 19 Novembre 2018
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy