Menù Notizie

Champions -1 - Shakhtar, Taison è rimasto. Un Konoplyanka in più

di Andrea Losapio
Fonte: Ha collaborato Ivan Cardia
Foto Articolo

Un portoghese dopo l'altro. Dopo aver salutato Paulo Fonseca, approdato alla Roma, lo Shakhtar ha continuato la sua tradizione recente, puntando su Luis Castro in panchina. Buone le prime: cinque vittorie su cinque in campionato per le talpe, campioni d'Ucraina da quattro anni a questa parte. Dopo l'exploit (semifinale) in Europa League del 2016, la squadra arancionera ha fatto la spola tra la Champions e la seconda competizione continentale, rivelandosi una mina vagante. In seconda fascia, però, rischia di essere una delle più abbordabili che possa regalare l'urna di Montecarlo. Anche per una situazione geopolitica che non accenna a diventare meno tesa: dal 2014 lo Shakhtar non gioca a Donetsk, nella nuovissima Donbas Arena, ma è stato costretto a traslocare prima a Lviv e poi a Charkiv, in casa del Metalist. Gare casalinghe, in sostanza, non è il termine più corretto.

Il mercato -
Rimasto Taison, richiesto soprattutto dal suo ex mentore Fonseca e dal Milan, è arrivato nell'ultimo scorcio di mercato il figliol prodigo Yehven Konoplyanka. Per il resto, dopo gli investimenti fatti a gennaio (Tetê, Solomon, Antonio), questa estate la società di Achmetov non si è certo sbizzarrita, né in entrata, nè in uscita. Prestiti e rientri da prestiti, due giovani come Bondor e Sikan portati in prima squadra dalle riserve, più Vitao, classe 2000, brasiliano.

La stella - Taison
Rimasto nonostante i grandi interessamenti di Milan e Roma, Taison è la stella indiscussa dell'undici ucraino. Ala sinistra o trequartista, l'anno scorso è stato limitato da un infortunio, ma a livello continentale vanta comunque uno score invidiabile: 2 gol in 5 gare di Champions, uno in due di Europa League.

La possibile rivelazione - Tetê
Il futuro è già qui. Classe 2000, strappato per 15 milioni al Gremio. Come tanti talenti brasiliani, dovrà dimostrare il suo talento anche lontano da un campionato "di casa" come quello ucraino. È il classico mancino che parte da destra e si accentra, ma anche no. Nel senso che gioca prevalentemente come ala destra, ma alla soluzione personale preferisce la partecipazione alla manovra corale. E infatti può migliorare molto a livello di finalizzazione. Più alto di Douglas Costa, in certi aspetti ricorda il giocatore della Juve. Brasiliano tra i brasiliani: nel giro di un anno lo Shakhtar ha portato in Ucraina giocatori come Marquinhos Cipriano, Dodò, Maycon, Marcos Antonio e Fernando. Età massima? 22 anni.

L'undici tipo
Il marchio di fabbrica resta quello di Fonseca, anche se il nuovo allenatore nelle due ultime uscite ha virato verso il 4-3-3. A centrocampo, giovani talenti come Maycon e Marcos Antonio sono pronti a inserirsi in gerarchie che non sembrano ancora definite. Stesso discorso per il '99 Fernando sulle fasce offensive. Da valutare il nuovo arrivo Konoplyanka che si candida a un posto nei trequartisti.

Oggi giocherebbe così - (4-2-3-1): Piatov; Bolbat, Krvytsov, Matviienko, Ismaily; Stepanenko, Kovalenko; Teté, Konoplyanka, Taison; Moraes.

Gli ultimi risultati
Dinamo Kiev-Shakhtar Donetsk 1-2
FK Lviv-Shakhtar Donetsk 0-2
Shakhtar Donetsk-Mariuspol 5-1
Olimpik Donetsk-Shakhtar Donetsk 0-4
Shakhtar Donetsk-Zorya Luhansk 4-3


Altre notizie
Domenica 20 Ottobre 2019
13:37 Europa Tottenham, nuovo obiettivo per la difesa: piace Ferguson del West Brom 13:32 Serie B Juve Stabia, Calvano: "Mi auguro che il vento stia cambiando" 13:27 Serie A Le pagelle di Muriel - Uno-due micidiale che non ha steso la Lazio 13:23 Serie B TMW - Trapani, comunicato l’esonero a Rubino: Nember ds 13:23 Europa Man United, Glazers non passa la mano: rifiutate due offerte dagli Emirati
13:20 Serie A Inter, Barella al 45': "Cerchiamo di sfruttare le debolezze del Sassuolo" 13:19 Serie A 4 reti segnate e 2 annullate. Sassuolo-Inter è sull'1-3 all'intervallo 13:13 Europa Galatasaray, Falcao in dubbio per la sfida di Champions contro il Real 13:12 Serie A Lukaku si sblocca e fa 1-2. Il belga riporta avanti l'Inter sul Sassuolo 13:08 Serie A Le pagelle di Parolo: mai più regista. Lucas Leiva, dove sei? 13:04 Europa Everton, sondaggio per Allegri ma l'ex tecnico della Juve dice no 12:59 Altre Notizie Graziani: "4-3-3 vestito più su misura per il Toro, serve più coraggio" 12:54 Serie B Venezia, Capello: "Risposto bene, ci siamo fatti trovare pronti" 12:49 Serie A Sassuolo e Inter sull'1-1. Berardi segna e dedica il gol a Squinzi 12:49 Serie A Le pagelle di Immobile: dove sarebbe la Lazio senza i suoi gol? 12:45 Europa Arsenal, Ceballos vuole andare oltre il prestito: avviati contatti col Real 12:40 Serie A Udinese, Marino: "Pochi gol ma margini di miglioramento enormi" 12:35 Serie B Pres. Pescara: "Zauri non è in discussione ma si devono svegliare tutti" 12:34 Serie A Subito Lautaro Martinez. Il Toro porta avanti l'Inter sul Sassuolo al 2' 12:30 Serie A Le pagelle di Danilo - Una sassata che vale il momentaneo pari 12:26 Serie A Sassuolo, Marlon: "Speriamo in una grande gara per la famiglia Squinzi" 12:22 Altre Notizie Inter, oggi 5 italiani in campo. Non succedeva dal febbraio 2018 12:21 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Triste la prima partita senza Squinzi" 12:19 Serie A Inter, Marotta: "Ibrahimovic a gennaio? Il nostro attacco rimarrà invariato" 12:16 Serie B Venezia, Bocalon: "Partita importante affrontata con la giusta mentalità" 12:12 Serie A Inter, Gagliardini: "Vogliamo mettere subito in campo quanto preparato" 12:11 Serie A Le pagelle di Pjanic - Direttore d'orchestra, decisivo con un suo gol 12:07 Altre Notizie Milan-Lecce, i convocati per la prima di Pioli: rientra Musacchio 12:02 Serie A Udinese, Marino: "Toro squadra forte, sarà una partita molto aperta" 11:57 Serie B Venezia, Tacopina esulta: "Vittoria importante, tre punti pesanti"