Menù Notizie

Champions -1 - Atletico Madrid, il miglior acquisto finora è un caso

di Ivan Cardia
Fonte: In collaborazione con Simone Bernabei
Foto Articolo

Estate di rivoluzioni in casa Atletico Madrid. L'addio di Griezmann ha lasciato l'amaro in bocca ai dirigenti e ai tifosi dei Colchoneros, anche se il francese è stato rimpiazzato con uno dei talenti più lucenti dell'intero panorama calcistico europeo: Joao Felix, che al momento è un piccolo caso visto l'impiego altalenante da parte del proprio allenatore. Con gli addii di Rodri, Godin, Lucas Hernandez, Felipe Luis e Juanfran il quadro uscite potrebbe spaventare molti allenatori, ma non Diego Simeone. Il Cholo è il segno di continuità più importante rispetto al recente passato e nonostante i tanti volti nuovi siamo certi che il suo Atletico possa interpretare comunque un ruolo da protagonista assoluto.

Il mercato
La sessione estiva si è aperta come tutti immaginavano, ovvero con l'addio di Antoine Griezmann, passato al Barcellona. Per sostituire il francese l'Atletico ha scelto di investire l'intera somma versata dai blaugrana per Joao Felix, uno per cui si è esposto anche Cristiano Ronaldo. Al netto del giovane portoghese sono arrivati anche Marcos Llorente dal Real Madrid, Mario Hermoso dall'Espanyol, Kieran Trippier dal Tottenham, Felipe dal Porto, Renan Lodi dall'Atletico Paranaense e Hector Herrera dopo lo svincolo dal Porto. In uscita, invece, oltre a Griezmann da segnalare anche i nomi di Lucas Hernandez (Bayern), Rodri (Manchester City), Gelson Martins (Monaco) e Luciano Vietto (Sporting CP). Svincolati, infine, Diego Godin, Filipe Luis e Juanfran.

La stella - Jan Oblak
Partito Griezmann, il giocatore più rappresentativo e forse qualitativamente più importante è proprio il portiere sloveno. Da oramai un paio d'anni è fra i migliori al mondo nel ruolo e infatti l'Atletico lo ha blindato con un ricco contratto e clausola da top player. In mezzo al campo, fra i giocatori di movimento, ci sono tanti campioni affermati. Ma fra tutti Oblak sembra davvero quello più in vista.

La possibile rivelazione - Joao Felix
Chi segue con interesse il calcio europeo sarà caduto dalla sedia. Definire Joao Felix, uno costato 120 milioni di euro, una 'possibile rivelazione' sembra quasi una bestemmia. Ma al di là della spaventosa cifra sborsata dai Colchoneros e delle qualità già espresse sul campo ci sono tanti altri fattori da tenere in considerazione. Soprattutto la giovanissima età del ragazzo (classe '99) e il suo ambientamento in una squadra nuova, rodata e costruita per vincere. Per questi non banali motivi il rendimento è ancora tutto da dimostrare, e le prime uscite lo confermano.

L'undici tipo
Un 4-4-2 solido, quadrato, ma pure ricchissimo di talento quello studiato dal Cholo Simeone nella prima stagione senza Antoine Griezmann. Al posto del francese è arrivato una futura stella come Joao Felix e l'intenzione è quella di affidargli fin da subito i compiti di fantasia della squadra. Davanti spazio a Morata, al centro Thomas e Saul formeranno la cerniera con Koke e Lemar sugli esterni. In difesa, con l'addio di Godin, Stefan Savic ha conquistato i gradi del titolare al fianco di Gimenez.

Oggi giocherebbe così - (4-4-2): Oblak; Trippier, Savic, Gimenez, Lodi; Koke, Saul, Thomas, Lemar; Joao Felix, Costa.

Gli ultimi risultati -
Atletico Madrid-Getafe 1-0
Leganes-Atletico Madrid 0-1
Eibar-Atletico Madrid 3-2
Real Sociedad-Atletico Madrid 2-0


Altre notizie
Giovedì 17 Ottobre 2019
12:42 Serie A Carnevali e il derby di Squinzi: "Una targa nell'ufficio per ogni vittoria sull'Inter" 12:38 Serie B Serie B, 8^ giornata: designazioni arbitrali. Benevento-Perugia a Marinelli 12:34 Europa Ronaldinho incorona Vinicius: "Sarà presto tra i migliori al mondo" 12:32 Le Statistiche Pioli, con Liverani è una prima. Ma col Lecce è… 12:30 Serie A Da una sosta all'altra, tour de force Roma: Fonseca contro i nuovi tecnici
12:27 Serie A Inter, non solo Giroud: Conte vuole Vidal a centrocampo 12:25 Altre Notizie TMW RADIO - Montemurro: "UEFA non toglierà la finale a Istanbul" 12:23 Serie A Raiola a Napoli. Prima colloquio col club e poi in solitaria con Insigne 12:19 Serie A TMW - Milan, a gennaio niente cessioni: tutti i big resteranno 12:15 Serie A Messi: "CR7 e Ibrahimovic? Preferisco che siano gli altri a parlare di me" 12:12 Altre Notizie TMW RADIO - Di Gennaro: "Italia grande gruppo, super lavoro di Mancini" 12:08 Serie A Napoli, ADL in città per la firma della convezione per il San Paolo 12:05 Editoriale I pensieri in casa Napoli, Milan più rosso che nero, l’Inter stringe i denti (fino a gennaio) 12:04 Europa La UEFA sta valutando di togliere la finale di Champions a Istanbul 12:00 Serie A Da una sosta all'altra, tour de force Atalanta: City ago della bilancia 11:57 Serie B Chievo, Marcolini: "Vogliamo la Serie A. Qui a lungo in panchina" 11:53 Serie A Sirigu: "Nkoulou un compagno. Io o Gigio? Mancini è stato chiaro" 11:49 Serie A Juve, caccia al terzino per il 2020: da Hakimi a Veltman, quanti nomi 11:45 Serie A Inter, 80 giorni di stop per Sanchez: obiettivo Napoli per il cileno 11:45 Serie B TMW - Cosenza, Legittimo verso il rinnovo 11:42 Altre Notizie Juve, col Bologna più Higuain che Dybala. Ma non è escluso riposo CR7 11:38 Europa Messi: "Smettere col calcio? Lo scoprirò col tempo, ora mi sento bene" 11:34 Serie A Bologna, Mihajlovic torna a Casteldebole. Con la Juve nel mirino 11:30 Serie A Da una sosta all'altra, tour de force Napoli: due scontri diretti in Serie A 11:26 Serie A Il Giornale - Juve, Mandzukic già d'accordo col Milan a gennaio 11:23 Serie A Sassuolo, Carnevali: "Inter più veloce del Barça per Stefano Sensi" 11:21 Serie A TMW - Juventus, Bernardeschi tratta il rinnovo fino al 2024: le cifre 11:15 Serie A Sarri-Miha, Carli: "Si sono trovati subito. A parte la senape sulla bistecca" 11:12 Serie C La Sicilia: "Catania, reintegrati capitan Biagianti, Bucolo e Marchese" 11:08 Serie A Miha ritrova la Juve: nel 2014 era vicinissimo alla panchina bianconera