Frosinone, Salvini: "Ounas? Incredibile, ma dipende dalla sua volontà"

di Marco Frattino
Foto Articolo

Attraverso le frequenze di Radio Marte è intervenuto il responsabile dell’area tecnica del Frosinone, Ernesto Salvini, che ha parlato in vista della trasferta di Napoli. “Quando una realtà troppo piccola deve affrontarne una troppo grande - ha detto Salvini - qualsiasi arma deve essere sfruttata al massimo, il fatto che il Napoli possa pensare al Liverpool può essere utile per colmare le distanze che ci sono tra noi e gli azzurri. Noi sabato cercheremo di fare il massimo per dimostrare di esserci adeguati alla categoria e dimostreremo di poter lottare per la salvezza. Sappiamo che l’avversario è forte, molto più forte di noi. Il San Paolo è la Scala del Calcio del sud Italia e sarà emozionante per i miei ragazzi, ciò che chiediamo è quello di dimostrare a tutti che comunque si ha la stoffa di meritare la categoria e di dare il massimo per fare un’ottima figura”.

Il Napoli di Ancelotti: "Il Napoli ha un allenatore ben preparato e che sa gestire al meglio i doppi appuntamenti sportivi e questo lo sappiamo: Ancelotti saprà preparare al meglio la doppia sfida sia con noi che con gli inglesi perché il Napoli è molto forte".

I due ex: "Ciano e Maiello sono i due ex della sfida, i due ragazzi hanno non solo qualità tecniche, ma anche qualità umane molto importanti. Di questi tempi è importante arrivare in Serie A, non importa quando, ciò che conta è arrivarci e loro l’hanno guadagnata con le proprie forze: hanno dimostrato di meritare la categoria”.

Il sogno Ounas: "Abbiamo iniziato a guardarci intorno, il Napoli ha calciatori che giocano poco ed è ovvio che questi elementi farebbero gola a tutti, ma non sarà facile. Lavoreremo in uscita, abbiamo fatto una rivoluzione troppo estrema questa estate, abbiamo una rosa troppo ampia e prima di lavorare in entrata dobbiamo sistemare i calciatori in esubero e sappiamo che non sarà facile. Ounas è un calciatore incredibile, ma subentrano tante situazioni, in primis la volontà del calciatore: ripeto che non è facile operare".


Altre notizie
Mercoledì 12 Dicembre 2018