ESCLUSIVA TMW - Nani: "Ricomincio dal Watford, grazie TMW"

di Alessio Alaimo - twitter: @alaimotmw
Foto Articolo

Lo abbiamo apprezzato da editorialista come un profondo conoscitore di calcio e un direttore sportivo preparato e competente. Impossibile rimanere fuori a guardare gli altri, la chiamata doveva arrivare ed è arrivata. Dall'Inghilterra. Gianluca Nani ricomincia dal Watford della Famiglia Pozzo e da una Nazione che gli è rimasta nel cuore dopo l'esperienza al West Ham. "Ho tanta voglia di ricominciare, qui - dice a TuttoMercatoWeb - c'è un progetto importante. Basta vedere la proprietà, un gruppo imprenditoriale che ha ottenuto risultati straordinari ed importanti. I Pozzo sono simbolo di serietà e programmazione, già al Brescia e al West Ham prendevo l'Udinese come un modello da seguire, ora ho la possibilità di lavorare in questo progetto e sono orgoglioso di poterlo fare al Watford".

Inevitabile una sinergia con l'Udinese.
"È presto per poterlo dire, ma sarebbe sciocco non attingere dal serbatoio friulano se ci fosse la possibilità".

Battocchio per esempio, potrebbe approdare al Watford.
"Per fare dei nomi è ancora presto, siamo entrati oggi. Ora bisognerà valutare il materiale umano e tecnico e disposizione, poi faremo i giusti interventi sul mercato".

In questi mesi ti sei divertito a scrivere e raccontare i giovani talenti, su TMW.
"Tranne un paio sono tutti talenti conosciuti. I veri report non li ho ancora fatti, ce li ho nel cassetto e saranno a disposizione del Watford. Ringrazio TMW per l'opportunità, mi sono divertito con la penna non potendolo fare in campo. Ora ricomincio dal Watford, torno a lavorare. Ho entusiasmo, voglia e le possibilità per fare bene".

Porterai al Watford anche i famosi Filippo (Giraldi, ndr) e Stan (Stanley Leeson, ndr)?
"Essendo liberi da ogni vincolo, mi hanno seguito nelle disavventure lo saranno anche adesso nell'avventura. Sì, verranno con me e mi aiuteranno in questa nuova esperienza. Sono carico, ho voglia di fare bene e spero di riuscirci".

Impossibile non parlare della tua scoperta Alessandro Diamanti, protagonista in Nazionale.
"Sono sorpreso dello stupore che hanno generato le sue prestazioni. Per me è un giocatore importante che potrebbe militare benissimo in un top club. Non mi ha sorpreso, tutto fa parte del suo repertorio. Alessandro è un grande giocatore".


Altre notizie
Lunedì 21 Gennaio 2019
 00:00  ...con Angelozzi
Domenica 20 Gennaio 2019