ESCLUSIVA TMW - Ag. Petkovic: "Voleva la A, Bologna scelta giusta"

di Luca Bargellini
Foto Articolo

Si chiude dopo 38 presenze, dieci gol e otto assist l’avventura di Bruno Petkovic al Trapani. Da ieri, infatti, l’attaccante croato è un nuovo giocatore del Bologna. Un’operazione (titolo definitivo da 1,2 milioni di euro, ndr), quella per portare l’ex Catania al Dall’Ara, decollata e conclusa nel giro di pochissimi giorni. “E’ una situazione che stavamo valutando da un po’ di tempo - spiega a TuttoMercatoWeb.com Giacomo Branchini agente, assieme a Ivan Cvjetkovic, del neo acquisto rossoblu - e che si è concretizzata grazie al lavoro di tutte le parti. Bologna è la squadra, la piazza e la realtà che volevamo e Bruno è molto felice e soddisfatto. Bigon, Di Vaio e Donadoni potranno essere professionisti importanti per la crescita del ragazzo”.

Ci sono state altre possibilità per il giocatore?
“Certo. Sia in Serie B che all’esterno. In cadetteria, però, Bruno aveva già spiegato come avrebbe giocato solo con il Trapani e per quanto riguarda le opportunità lontane dall’Italia non sono state prese in considerazione poiché la priorità è sempre stata la Serie A. Nonostante i club stranieri interessati al giocatore avessero messo sul piatto offerte di livello”.

Cosa lascia, dunque, l’esperienza di Trapani a Petkovic adesso che si è conclusa?
“Credo che la cosa migliore in questo senso sia lasciare la parola a Bruno. Quello che posso dire che fra la realtà di Trapani e il ragazzo si è instaurato un legame forte, fatto di emozioni e fiducia. Lo scorso anno è stato magico per tutto l’ambiente e anche per lui e anche se questa stagione non è iniziata secondo le attese Bruno è sempre stato mentalizzato sul completare il campionato in Sicilia. Una terra che ha lasciato un segno importante nella carriera di Petkovic”.


Altre notizie
Lunedì 21 Gennaio 2019
 00:00  ...con Angelozzi
Domenica 20 Gennaio 2019