Duvan-Muriel, chi in finale? Colombiani di fronte con la Copa nel mirino

di Marco Frattino
Foto Articolo

Due colombiani a caccia di una finale. Duvan Zapata e Luis Muriel, uno dei due conquisterà il pass per la gara dell'Olimpico del prossimo 15 maggio. Il primo, con la camiseta dell'Atalanta, oppure il secondo con la maglia della Fiorentina. La finalissima di Coppa Italia sarebbe un premio per il rendimento offerto dall'ex Napoli, Udinese e Sampdoria, alla sua miglior stagione in Serie A. Devastante da dicembre a oggi dopo essersi ambientato a Bergamo, mentre l'ex Siviglia ha salutato l'Andalusia senza troppi problemi per tornare a fare bene sui campi italici. Quelli che l'hanno consacrato calciatore di fama mondiale, prima di approdare nella Liga e successivamente accettare la corte della formazione viola.

Rendimento a confronto - Ventuno gol in campionato per Duvan in trentadue gare disputate, sei reti in quattordici presenze per Muriel da quando è tornato in A. L'attaccante viola non riesce a trovare la via del gol dallo scorso 10 marzo contro la Lazio, Zapata continua invece a essere più o meno continuo sotto porta. L'ultima gioia è arrivata a Pasquetta contro il Napoli, la squadra che di fatto l'ha portato in Italia nel 2013 su indicazione di Rafa Benitez strappandolo all'agguerrita concorrenza del Sassuolo.

Gara decisiva ad aprile, il mese della loro nascita - Entrambi classe '91 ed entrambi nati ad aprile, Duvan il 1° e Muriel il 16. Quindici giorni fanno la differenza tra i due, come vorranno farla anche tra qualche ora all'Atleti Azzurri d'Italia. Nel match d'andata del 27 febbraio, terminata 3-3, l'ex Siviglia è andato a segno (oltre l'assist per la rete di Benassi) mentre Duvan non è riuscito a iscrivere il suo nome nel tabellino dei marcatori.

Una finale in palio, ma anche la Copa America - Stasera i due connazionali lotteranno su ogni pallone per trascinare le rispettive squadre all'ultimo atto della Coppa Italia, ma l'obiettivo comune è legato anche ai cafeteros per un posto in nazionale a fine campionato. La Copa America è un richiamo troppo forte per i due ragazzi che fanno parte della selezione e che hanno giocato qualche minuto insieme in occasione delle sfide contro la Francia del marzo 2018 e il Giappone un mese fa, senza dimenticare la partecipazione comune al Mondiale Under 20 del 2011. Al ct Carlos Queiroz l'ultima parola, ma certamente la conquista della finale di Coppa Italia può risultare importante se non decisiva per la convocazione. Non è escluso, però, che per la rassegna di Brasile 2019 possano partire entrambi.


Altre notizie
Domenica 26 Maggio 2019
 00:00  ...con Maccarone
Sabato 25 Maggio 2019