Dani Alves ribadisce: "Juve, anno poco piacevole. Sono stato tradito"

di Marco Frattino
Foto Articolo

Dani Alves torna a esprimere dichiarazioni negative legate al suo periodo trascorso alla Juventus. Questa volta il calciatore l'ha fatto attraverso il microfono di ESPN: "Ho passato un anno poco piacevole a Torino. Mi sono sentito tradito perché non ho ricevuto quello che mi era stato promesso. E questa è la peggior cosa che ci possa essere. Ho fatto la storia con la Juve dove non c'è una singola persona a cui non sono piaciuto. Tutti sanno che sono un grande lavoratore. La situazione per quanto riguarda chi mi ha portato là è diversa. Rispetto la storia della Juve e lì ho ancora tanti amici. Se le persone accanto a te sono felici, poi torna tutto indietro. Mi sono sentito tradito alla Juve e per questo me ne sono andato", le parole dell'esterno brasiliano classe '83 ora al Paris Saint-Germain.


Altre notizie
Martedì 25 Giugno 2019