Da Peres a Defrel, torna la Roma in prestito: ecco cosa farà Fonseca

di Dario Marchetti
Foto Articolo

La Roma e Fonseca finalmente insieme. Il tecnico ha firmato ieri un contratto biennale con opzione per il terzo e da adesso potrà concentrarsi esclusivamente sulla prossima stagione che, a meno di colpi di scena clamorosi, inizierà a fine giugno. Dal 29 scatterà il ritiro a Pinzolo, qualche giorno prima, invece, il raduno a Trigoria con annesse visite sportive. L’allenatore portoghese potrà contare su tanti calciatori, fatta eccezione dei Nazionali. Lorenzo Pellegrini e Zaniolo sono quelli che torneranno più tardi visto l’Europeo U21 con possibile finale il 30 giugno. Fonseca e il club, però, avranno comunque modo di fare le loro valutazioni anche sui tanti rientri dai prestiti.
CHANCE - Tra i nomi più interessanti c’è sicuramente quello di Defrel, finito alla Samp. La società blucerchiata difficilmente eserciterà il diritto di riscatto fissato a 14 milioni. Sulle tracce del giocatore ci sono Bologna, Cagliari e Atalanta, ma per caratteristiche potrebbe fare al caso di Fonseca vista la bravura nel creare gli spazi per gli inserimenti dei centrocampisti. Sarà sicuramente un osservato speciale, così come Luca Pellegrini e Bruno Peres. Il primo, ha fatto molto bene al Mondiale U20, e nella seconda parte di stagione si è messo in luce al Cagliari. Il prossimo anno potrebbe rappresentare una buona alternativa a Kolarov, ma attenzione alla Juventus che si starebbe già muovendo con il suo agente Raiola per portarlo a Torino. Il brasiliano, invece, ha terminato da tempo il suo prestito al San Paolo. Ha deluso rispetto alle aspettative, ma alla Roma serve un vice Florenzi e Petrachi (che conosce dai tempi del Torino) potrebbe giocare un ruolo importante nella sua riconferma. Un discorso a parte va fatto per Frattesi. La Roma due anni fa lo ha ceduto al Sassuolo per 5 milioni di euro, mantenendo il diritto di recompra entro quest’estate a 12. In prestito in B con l’Ascoli ha fatto bene e anche con l’Italia U20 si è ritagliato uno spazio da protagonista. Gli appuntamenti sono rimandati al dopo impegno azzurro, ma non è escluso che i giallorossi possano pensare a una soluzione tipo Lorenzo Pellegrini e dunque esercitando la recompra.
OUT - Ch è già in cerca di una nuova casa è Gonalons. La Roma ha bisogno di un regista, ma il francese è un play troppo lento per gli standard del portoghese. In Liga con il Siviglia, complici gli infortuni, ha giocato dieci partite e difficilmente potrà continuare la sua avventura andalusa. Una volta fatto ritorno nella Capitale, Petrachi gli cercherà una collocazione. Per il momento hanno mostrato interesse Everton e West Ham. Altro centrocampista con le valige in mano è Gerson. Il prestito secco alla Fiorentina sta per finire e il club viola non ha intenzione di provare a imbastire una trattativa per trattenerlo. Gli unici accordi erano quelli tra il padre del brasiliano e Corvino, il quale ha rescisso ieri con la società di Commisso. Infine c’è Ponce. A discapito dei suoi 21 gol in 43 partite con l’AEK Atene, il calciatore ha deciso di voler cambiare. “Voglio un campionato competitivo” ha dichiarato recentemente, ma a Trigoria non lo considerano parte dei programmi futuri. Insomma, tanto lavoro da fare per Fonseca e Petrachi a caccia di occasioni e tesoretti da reinvestire.


Altre notizie
Martedì 25 Giugno 2019