Chi vincerà il prossimo Pallone d'Oro?

di Andrea Losapio
Foto Articolo

Il Pallone d'Oro è tornato a essere un premio deciso dai giornalisti per il migliore calciatore dell'anno solare. E nessuno crede che una Champions League possa essere al livello di un Mondiale vinto da protagonista. Quindi tra Francia e Croazia, al novantanove per cento (l'1% è dato da Cristiano Ronaldo), arriverà il prossimo premiato da France Football, a Parigi.

SE VINCE LA FRANCIA - Ci sono almeno tre giocatori che potrebbero vincere l'ambitissimo premio, escludendo Paul Pogba che da stella è diventato molto più utile alla squadra, pur meno spettacolare. Così l'ex juventino è medaglia di legno. Al bronzo c'è Raphael Varane, difensore centrale della Francia, autore di un Mondiale pazzesco, bagnato pure dal gol in occasione del quarto di finale contro l'Uruguay. Nessuna macchia nel suo curriculum e la Champions vinta contro il Real Madrid. Al secondo posto c'è probabilmente Kylian Mbappé, autore di una CL così così ma di un Mondiale in cui ha ricordato, per ampi tratti, il Ronaldo del 1998. Ecco, l'unico problema sono i pochi gol siglati dal talento dal Paris Saint Germain. Alloro per Griezmann, cannoniere dei galletti, vincitore di un'Europa League con l'Atletico Madrid, stavolta può riscattare il 2016 (sconfitta in CL e Europeo, entrambe in finale) e fare doppietta. Qui dipenderà molto da chi, eventualmente, segnerà a Mosca.

SE TRIONFA LA CROAZIA - C'è un solo nome possibile e immaginabile, ed è il principino del centrocampo, Luka Modric. Più di Rakitic, anche perché ha vinto una Champions League. E nonostante l'errore dal dischetto contro la Danimarca e gli altri, sempre dagli undici metri, non propriamente geniali contro Schmeichel e Akinfeev. C'è un aneddoto da raccontare: i commentatori sportivi, nel momento del suo passaggio al Tottenham, facevano battute sul numero. Il 14, quello di Cruijff. "Pare una bestemmia anche solo accostarlo a una leggenda del calcio". "Chi è quel pazzo?". Commenti tutti molto simili. Ora in finale di Mondiale c'è lui. E può fare meglio dell'oranje con il numero 14 che, probabilmente, avrà sempre uno spazio nella storia del pallone più grande di quello di Modric.


Altre notizie
Martedì 25 Settembre 2018
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy