A terzini invertiti: il derby d’Italia di Cancelo e Asamoah

di Gianluigi Longari
Foto Articolo

È il giorno del Derby d’Italia. Un giorno che solo qualche mese fa tanto Joao Cancelo quanto Kwadwo Asamoah si apprestavano a vivere a maglie invertite. Da una parte il portoghese, dopo avere scalato le gerarchie di Spalletti, si stava mettendo in luce alla stregua del miglior terzino destro del campionato. Dall’altra il ghanese trasudava affidabilità facendosi preferire spesso e volentieri al più reclamizzato Alex Sandro. Entrambi avevano preso coscienza del fatto che la loro avventura con quei colori non avrebbe avuto una durata particolarmente lunga: Cancelo all’Inter non apparteneva nemmeno, mentre il contratto di Asamoah era in scadenza con la Juventus. Probabilmente a quello stato dell’arte non avrebbero immaginato di giocare quella stessa partita a maglie invertite, diventando punti di forza irrinunciabili dei progetti di Spalletti ed Allegri. Con un po’ di rimpianto per quello che poteva essere e non è stato fino in fondo, ma con l’entusiasmo necessario per continuare a dimostrare le proprie qualità. La qualità di Cancelo, l’affidabilità di Asamoah, saranno parte integrante e fondamentale della sfida più attesa del campionato.


Altre notizie
Martedì 22 Gennaio 2019