Menù Notizie

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 20 ottobre

di Alessio Alaimo
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 20 ottobre
GENOA, PREZIOSI TROVA L’INTESA CON GUIDOLIN... E INCONTRA CARRERA. ORE CALDE PER LA PANCHINA ROSSOBLÙ. INTER, MAROTTA CHIUDE A SANCHEZ. UDINESE, DE PAUL CHIUDE AL MERCATO: “VOGLIO DARE SEMPRE DI PIÙ PER QUESTA SOCIETÀ”. SAMPDORIA, RANIERI DOPO LA PRIMA: “TUTTI INSIEME CE LA FAREMO”. - Enrico Preziosi deve ancora chiarirsi le idee. Il presidente del Genoa vuole valutare bene a chi affidare la panchina per il dopo Aurelio Andreazzoli. Ha incontrato Massimo Carrera, ma c’è già un’intesa di massima con Francesco Guidolin da rivedere nella giornata di oggi. Al momento il tecnico di Castelfranco Veneto è in vantaggio, ma tanto dipenderà dalle prossime ore se si troverà l’accordo su tutto. E intanto Preziosi - che non ha ancora comunicato ufficialmente l’esonero ad Andreazzoli - si cautela con Carrera. Nel pomeriggio Andreazzoli ha parlato dopo la sconfitta per 5-1 contro il Parma che gli costerà la panchina. “Errori? Sicuramente li ho commessi, non c'è una componente che non ha commesso errori. Intorno alla squadra siamo in tanti a lavorare, qualcuno ne ho commessi io, qualcuno ne hanno commessi altri... Forse le valutazioni sono state un po' sopra le aspettative per quello che la squadra aveva dimostrato a inizio stagione". Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell'Inter, ha parlato ai microfoni di DAZN prima del match contro il Sassuolo: "Il mercato di gennaio è a disposizione delle società. La disponibilità di acquisizione non è semplice, i forti non sono disponibili ai trasferimenti, ma noi dobbiamo essere vigili per vedere il mercato quali opportunità può offrire. Ibrahimovic? Abbiamo una rosa competitiva nel reparto offensivo, c'è stato l'inconveniente Sanchez, ma siamo ottimisti perché nel giro di due mesi tornerà in campo e l'assetto offensivo rimarrà invariato". Si complica per la Juventus la corsa a Thomas Meunier, esterno belga. Secondo quanto riportato da Le10Sport, il giocatore sarebbe intenzionato a rinnovare il suo contratto con il PSG, in scadenza a giugno. I bianconeri avevano puntato il calciatore soprattutto a parametro zero. Rodrigo De Paul, centrocampista dell'Udinese, commenta ai microfoni di Udinews.tv il successo ottenuto con il Torino: "Sono molto contento per questa vittoria. Ce la meritavamo e credo che abbiamo fatto una grande partita, tanto che non so nemmeno se il Torino ha calciato in porta anche solo una volta. Oggi abbiamo difeso bene e siamo ripartiti quando era il momento di provare a fare male agli avversari. Certamente la differenza la fa il gruppo e noi dobbiamo essere forti come lo siamo in questo momento, sia dentro che fuori dal campo. Siamo tutti soddisfatti perché volevamo regalare una vittoria alla nostra gente che se lo merita. Impiegato in diversi ruoli? Anche in nazionale vengo schierato a centrocampo ma a me piace perché gioco molto più spesso il pallone e mi prendo più responsabilità, poi chiaro che in nazionale giocherei comunque in ogni posizione. Io voglio sempre dare di più, anche e soprattutto per la fiducia che ricevo dalla città e dalla società". “Tutti insieme ce la faremo". Claudio Ranieri, nuovo allenatore della Sampdoria, ha parlato al sito ufficiale dei blucerchiati dopo il pareggio ottenuto con la Roma: Questo punto è importante, anche se si cerca sempre di vincere a volte non si riesce. Ma devo essere soddisfatto perché i ragazzi hanno dato tutto. Ho visto una buona predisposizione da parte dei ragazzi al lavoro fatto e anche un bel feeling con il pubblico. Dobbiamo continuare così, iniziando a dare fiducia. Era importante non prendere gol. Quagliarella oggi ha dato l’esempio, ha lottato su ogni pallone. L’analisi? Primo tempo tattico, nella ripresa abbiamo spinto di più cercando di vincerla nel finale. Dopo una settimana di ottimi allenamenti cercavamo il responso della partita, siamo stati molto bravi a portarli sugli esterni, che è quello che volevamo. Ripeto: i ragazzi hanno dato tutto. Ambiente? Voglio coesione totale, i tifosi non ci stanno facendo mancare nulla". TOTTENHAM, IL PSG PIOMBA SU ERIKSEN. REAL MADRID SU STERLING. EVERTON, SONDAGGIO PER ALLEGRI - Christian Eriksen (27) non ha rinnovato il suo contratto con il Tottenham ed entro la fine dell'anno è prevedibile un suo addio. Sulle sue tracce però non c'è solo il Real Madrid, che già ci ha provato la scorsa estate. Il centrocampista danese piace anche al PSG, pronto a dar battaglia al sodalizio spagnolo. A riportarlo è il Mail on Sunday. Raheem Sterling (24) lo scorso anno ha rinnovato il suo contratto con il Manchester City fino al 2023, ma nel frattempo il Real Madrid l'ha inserito nella lista dei grandi obiettivi di mercato. Secondo lo Star, proprio a causa dell'interesse che arriva dalla Spagna il club britannico sta preparando un nuovo prolungamento, con adeguamento, portando lo stipendio dell'ala classe '94 a 450 mila sterline a settimana. Secondo le ultime indiscrezioni del Daily Star un agente avrebbe contattato Massimiliano Allegri per sondare la sua disponibilità ad allenare l'Everton nel caso in cui Marco Silva venisse esonerato dopo un inizio di stagione complicato. Tuttavia l'ex allenatore di Milan e Juventus avrebbe dato una risposta negativa.
Altre notizie Sampdoria
Mercoledì 13 Novembre 2019