Menù Notizie

TMW - Per il futuro del mercato della Roma incontri con Boto dello Shakhtar: i dettagli

di Marco Conterio
TMW - Per il futuro del mercato della Roma incontri con Boto dello Shakhtar: i dettagli
Il nome nuovo che irrompe nella corsa alla poltrona dei trasferimenti e dello scouting della Roma è quello di José Boto. Uomo mercato dello Shakhtar Donetsk adesso, è stato per ben otto anni chief scout del Benfica dove ha portato alla corte del club di Lisbona giocatori del calibro di Jan Oblak, Angel Di Maria, Rodrigo, David Luiz, Axel Witsel. Giocatori comprati a poco e venduti a tanto: il portiere è stato preso a 2 e ceduto a 25. David Luiz ha una plusvalenza da sogno: acquistato a 1 milione, è stato ceduto poi a 25. Witsel, preso a 8, venduto a 40, e Di Maria, poi, 7 a 25. Il volo in Ucraina Un rapporto positivo dal lato tecnico ed economico che lo ha portato dalla miniera d'oro delle Aquile, allo Shakhtar. Dove dall'estate del 2018 ha contribuito in prima persona all'arrivo di giocatori ora tutti titolari nella vittoria contro il Real Madrid e nel pareggio contro l'Inter e parte del Brasile Under 23 come Marcos Antonio, Maycon, Dodo, Tete e poi l'israeliano Manor Solomon. Giovani, presente, futuro e capitali economici per la società. Sin dall'arrivo allo Shakhtar, ha preso 9 giocatori, raggiunto una semifinale di Europa League e ora il primato nel 'girone della morte' in Champions con una rosa di 23.3 di media età. Gli incontri coi Friedkin Per questo il suo nome, finora andato avanti sotto traccia, è in cima alla lista della nuova proprietà della Roma. Secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb.com, sono già andati in scena incontri in Svizzera, a Zurigo, e in Inghilterra, a Londra. Nei prossimi giorni potrebbe esserci peraltro un ulteriore meeting tra le parti per cercare di approfondire la questione. Il contratto con lo Shakhtar, il Covid I Friedkin stanno sottoponendo il loro progetto e la loro idea di calcio e la loro visione societaria. La tematica dei giocatori scovati, acquistati, valorizzati e poi ceduti per un capitale, è un punto molto importante per gli americani che a questo vorrebbero riuscire ad abbinare anche i risultati tecnici. Boto è stato il ds che ha lavorato fianco a fianco con Paulo Fonseca allo Shakhtar (dove lo ha sostituito con Luis Castro dal Vitoria Guimaraes, ndr), ma adesso ha un contratto di tre anni con la società ucraina dove ha sposato un progetto tecnico e di prospettiva. Inoltre non è facile convincere un uomo mercato ora in carica a cambiare in corsa, vale per Boto e anche per altri big, in un periodo dove il raggio d'azione è limitato sia per quanto riguarda le possibilità d'investimento che per quanto riguarda lo scouting.
Altre notizie Roma
Sabato 05 Dicembre 2020
Venerdì 04 Dicembre 2020