Menù Notizie

TMW RADIO - Bucchioni: "Juve, servivano Dzeko e Locatelli. Male i cambi di Pirlo"

di Ivan Cardia
TMW RADIO - Bucchioni: "Juve, servivano Dzeko e Locatelli. Male i cambi di Pirlo"
Ai microfoni di TMW Radio è intervenuto Enzo Bucchioni nel post partita di Roma-Juventus. Ecco le sue parole. Chi trova più certezze alla fine di questa gara? “Secondo me la Roma perché ha giocato un’ottima gara. Non mi sono piaciuti i cambi di Pirlo e penso che non aver inserito Dybala e invece averlo fatto con Bentancur, ma a poco più di venti minuti dalla fine, sia stato un errore. Probabilmente l’argentino non era in forma”. Cosa pensi della prestazione della Roma? “Dzeko come sempre ha un’intelligenza straordinaria e dimostra che la Juventus avrebbe dovuto virare su di lui e non su Morata. Bene Pedro e Mkhitaryan”. Le parole di Pirlo nel post gara? “Nella Juventus penso che Bentancur sia un giocatore troppo importante per il centrocampo bianconero. Conosce bene la squadra e tutti i principi di gioco della Juventus. In questo gioco offensivo di Pirlo vedo lo stesso progetto e lo stesso modo di fare di Sarri, ossia un allenatore che vuole rivoluzionare gli schemi di una squadra che ha sempre avuto un modo di giocare più pragmatico, piuttosto che tutto all’offensiva. Pirlo deve incidere di più rispetto al suo predecessore. Oggi si è vista l’assenza a centrocampo di un’incontrista, nonostante Pirlo giochi molto all’offensiva”. Il centrocampo della Juventus ti ha convinto? “Oggi è mancato un regista. La Juventus doveva prendere Locatelli, a mio avviso uno dei migliori registi italiani in circolazione. Lo abbiamo visto oggi in azione contro lo Spezia”. Come vedi il Napoli, prossimo avversario della Juventus? “Il Napoli l’ho visto ben sistemato in campo oggi. Fa bene sia la fase difensiva che quella offensiva. La Juventus deve capire che è aumentata la concorrenza in Serie A. Non possono pensare che al prossimo appuntamento contro i partenopei, troverai una squadra nettamente più debole. La Juventus ha inserito troppi giovani che non penso ti renderanno sempre al 100%, mentre le altre squadre si sono rafforzate intelligentemente. L’Inter penso che avrà da risolvere solo la situazione legata a Eriksen. Se prenderanno Kantè sarà ancora più competitiva. La Lazio avrà pure la panchina corta, però ha mostrato di non aver perso la lucidità dello scorso anno. L’Atalanta gioca e non ti regala nulla. Forse l’unica cosa in più che hanno Inter e Juventus rispetto alle altre è la panchina, a mio avviso lunga e con alternative valide”.
Altre notizie Roma
Sabato 24 Ottobre 2020