Menù Notizie

Roma, Fonseca sceglie i centrali del futuro: ecco Smalling-Mancini

di Dario Marchetti
Roma, Fonseca sceglie i centrali del futuro: ecco Smalling-Mancini
Nel giorno del sessantottesimo compleanno di Claudio Ranieri, la Roma va a Marassi per giocare contro la sua Sampdoria. Se sarà un un bel regalo o meno si potrà dire solo intorno alle 17. Intanto Fonseca, al netto degli assenti per infortunio, sta provando a dare un’impronta ben definita al suo undici ideale. Se in avanti gli indisponibili sono ancora tanti e non è possibile indirizzare le scelte, lo stesso non si può dire per la difesa. Pau Lopez è il titolare inamovibile della porta, anche in Europa League. I terzini designati sono Florenzi (oggi giocherà sulla trequarti solo per cause di forza maggiore) e Kolarov, mentre i dubbi più grandi sono legati a due centrali. LA SCELTA - Nelle prime nove uscite stagionali Fonseca ha alternato molto le coppie. Dalla gara con l’Atalanta, però, ha buttato dentro Smalling senza più tirarlo fuori fatta eccezione per la sfida con il Wolfsberger. Contro i bergamaschi non c’era Mancini perché squalificato, ma da Lecce in poi i due hanno giocato sempre insieme in campionato. Questo pomeriggio a Marassi potrebbe arrivare la terza gara della coppia di difensori arrivati in estate. A farne le spese sarebbe Fazio che dopo 4 anni da titolare rischierebbe di riscoprirsi un’alternativa. D’altronde la Roma ha l’obbligo di puntare su Mancini dopo l’investimento importante fatto in estate. Il prossimo giugno il riscatto sarà obbligatorio e dunque diventa fondamentale valorizzare un proprio asset vista anche la giovane età. Smalling, in queste prime gare, ha poi fatto vedere di poter essere determinante per l’equilibrio di squadra e non guastano i precedenti positivi contro Ranieri. Nei quattro incontri in Premier League è imbattuto e il 24 settembre 2016 con il Manchester United mise a segno anche un gol nel 4-1 finale dei Red Evils contro il Leicester. Insomma, oggi Fonseca non sarà in panchina per la squalifica, ma si augura che l’inglese possa mantenere questo suo trend contro l’ex allenatore della Roma.
Altre notizie Roma
Mercoledì 13 Novembre 2019