Il prepartita di Tedino: "Ancona? Il cambio d'allenatore rappresenta sempre un'incognita; ma vogliamo fare una partita da Pordenone!

di Redazione TuttoPordenone

Ancona-Pordenone, il prepartita di mister Tedino:

"Premessa: per quanto successo ad Ancona fuori dal campo (e non solo ad Ancona) da parte nostra massima solidarietà e la Lega Pro, con l’Aic, ha ben fatto a dare un segnale, pur simbolico, con l’inizio posticipato. La speranza è che fatti simili non accadano più. Il campo, però, è tutta un’altra cosa: non facciamoci condizionare dalla loro serie di risultati negativi, i giocatori e il nuovo allenatore vorranno dare tutto (e di più) per invertire la rotta.

La sconfitta di Teramo, in particolare, ci serva da lezione: se non metti in campo il 101 per cento, la differenza di classifica conta zero. Noi dovremo così pareggiare, e superare, le loro grandi motivazioni con le nostre. Che sono di dar seguito alla vittoria con il Südtirol, ritrovare il successo in trasferta che manca da molto tempo, conservare il quarto posto e, in generale, dare quella continuità di punti (più che di prestazioni) venuta meno nell’ultimo periodo. C’è quindi tutto, da parte nostra, per fare una grande partita, una partita da Pordenone: con intelligenza, determinazione e voglia di giocare il nostro calcio.

Il cambio di allenatore? Rappresenta sempre un’incognita, perché il nuovo arrivato porta il suo modello di gioco, le sue convinzioni e azzera le gerarchie. Conosciamo bene il valore dell’intera rosa dell’Ancona, non certo da ultimo posto, con giocatori esperti e forti, sappiamo come ha giocato sinora, come giocherà domani lo scopriremo al fischio d’inizio. Servirà pertanto ancora maggiore attenzione, compattezza e applicazione di quanto provato in settimana.

Infortunati? Ci siamo allenati bene e abbiamo recuperato parte degli effettivi. Restano ai box Pellegrini e Ingegneri, ritroviamo Berrettoni e Parodi. Emanuele, che manca dalla gara con il Bassano, chiaramente non è al top, ma sappiamo quanto sia importante per noi. Faremo tutte le valutazioni del caso su come e quanto utilizzarlo. In attesa di ritrovare il miglior Tomei, regolarmente convocato anche se non al 100 per cento, abbiamo grande fiducia in D’Arsiè, che con il Südtirol ha svolto al meglio il proprio compito" conclude Tedino.


Altre notizie Pordenone
Domenica 23 Luglio 2017
Sabato 22 Luglio 2017
Venerdì 21 Luglio 2017
Giovedì 20 Luglio 2017
Mercoledì 19 Luglio 2017
Martedì 18 Luglio 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.