Pordenone Calcio: L'Ancona affidata a De Patre aspetta i ramarri

di Redazione TuttoPordenone
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa

La società biancorossa ha comunicato ieri che sarà Tiziano De Patre (e non Brini come era stato in un primo momento ipotizzato quale successore del dimissionario Giovanni Pagliari) a guidare il Cavaliere Armato sino a fine stagione con eventuale opzione per la stagione 17-18. Anche De Patre è un cavallo di ritorno.

Era già stato giocatore infatti nei primi anni 2000 agli ordini di Spalletti e di Simoni. Contemporaneamente ha rescisso il contratto Fabio Brini che sino a ieri era legato contrattualmente ai biancorossi. Difficilmente De Patre potrà in un paio di giorni apportare cambiamenti tattici talmente importanti da mutare radicalmente la situazione dei marchigiani, ultimi in classifica assieme al Teramo con 24 punti.

Poco ipotizzabile anche la classica scossa dovuta al cambiamento in panchina, visto che i giocatori avrebbero cercato sino all’ultimo momento di far recedere Pagliari dalla sua volontà di mollare tutto dovuta ai ritardi nei pagamenti degli stipendi che avevano minato la concentrazione degli uomini a sua disposizione. Situazione allucinante visto che la rosa dell’Ancona meriterebbe ben altra posizione in classifica.

A inizio anno il Cavaliere Armato veniva inserito fra le formazioni in lotta per l’alta classifica e che Tedino ha spesso ripetuto che con giocatori come Bariti, Agyei, Frediani, Del Sante e Momentè l’Ancona può sviluppare una fase offensiva d’altissimo livello.

Per l’articolo completo cliccare:

http://shop.ilgazzettino.it/?idCampagna=39&idSito=15&idBanner=10


Altre notizie Pordenone
Mercoledì 24 Maggio 2017
Martedì 23 Maggio 2017
Lunedì 22 Maggio 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.