Menù Notizie

Dal 4-0 di Zagabria allo 0-4 di Herning. L'Atalanta si presenta con goleada in Champions

di Andrea Losapio
Dal 4-0 di Zagabria allo 0-4 di Herning. L\'Atalanta si presenta con goleada in Champions
Segna tutto l'attacco dell'Atalanta. Zapata, Gomez e Muriel nel primo tempo, Miranchuk straordinario nella ripresa LE FORMAZIONI - Undici praticamente scontato per il Midtjylland, con Sisto che gioca dietro a Kaba nel 4-2-3-1 molto abbottonato per i danesi, con Sviatchenko in mezzo alla difesa come capitano. Invece Gasperini vuole i due centravanti, con Muriel e Zapata che formano la coppia d'attacco, mentre Ilicic rimane fuori nonostante le indiscrezioni lo dessero come papabile titolare. Fuori anche Palomino dopo gli svarioni della partita contro il Napoli, dentro Djimsiti per puntellare la retroguardia. PIOGGIA BATTENTE - I danesi cercano di sfruttare il fattore campo, sia per il terreno pesante e ammorbidito dalla pioggia, sia per le dimensioni del rettangolo verde. Così Kaba spesso scende sulla linea dei trequartisti per lasciare lo spazio a Sisto, trequartista, per infilarsi dietro il vuoto. In compenso la prima azione da gol è di Gosens che, con il sinistro, spedisce di poco a lato dopo una sponda di Duvan Zapata. La rispota è del solito Pione Sisto che, di destro, prova dalla distanza, senza impegnare Sportiello. L'ATALANTA SALE - Muriel su punizione scalda i guantoni a Hansen, che da par suo fa buona guardia sullo spiovente. Poco dopo Zapata si trova fra le righe su assist di Freuler, ma davanti al portiere cerca il lungolinea, pescando però il palo, con il guardalinee che non alza la bandierina. Sono le prove generali del gol, considerando che Hansen mette un'altra pezza sul diagonale di Zapata, ma non può niente quando il colombiano si presenta a tu per tu, con il destro a incrociare per l'1-0. La reazione del Midtyjlland c'è, perché Sportiello deve mettere una pezza sul tiro di Dreyer, poi Onyeka da due passi sbaglia il possibile 1-1. GOL SBAGLIATO... - Nel momento migliore dei danesi, ecco che Papu Gomez toglie le castagne dal fuoco. L'argentino arma il destro, caldissimo in questa prima fase di stagione, e spara sotto la traversa. Una botta che Hansen non può intercettare, 2-0 scontato. Peccato che potrebbe fare di meglio dopo, su Zapata, quando offre a Muriel la respinta del 3-0. Insomma, la situazione è tutt'altro che rosea per il Midtjylland, tanto che Freuler sbaglia il quarto gol dopo avere saccheggiato Cajuste. SONNI TRANQUILLI - Nella seconda frazione l'Atalanta preferisce addormentare la partita invece che puntare sulla corsa e sulla rapidità, tanto che non arrivano grosse conclusioni né da una parte né dall'altra. La partita sembra praticamente finita, anche quando entra Evander per cercare di dare più brio sulla linea dei trequartisti. In cinque minuti Ilicic e Pasalic, entrati pure loro, vanno vicino al quarto gol, con Hansen che si immola per ben due volte, evitando un passivo più pesante. MERAVIGLIA MIRANCHUK - A dieci minuti dalla fine c'è spazio anche per il russo che si presenta con una cartolina straordinaria. Assist di sinistro di Ilicic, stop con il mancino e leggero arcobaleno a colpire sotto. 0-4 e Zagabria di un anno fa pienamente dimenticata. MIDTJYLLAND-ATALANTA 0-4 Marcatori: Zapata 26', Gomez 36', Muriel 42', Miranchuk 88'. Midtjylland (4-2-3-1) Hansen; Andersson; Sviatchenko, Scholz, Paulinho; Onyeka (dall'86' Kraev), Cajuste (dal 75' Vibe); Dreyer, Sisto (dall'86' Anderson), Mabil (dal 76' Madsen); Kaba (dal 60' Evander). Atalanta (3-4-1-2) Sportiello; Toloi, Romero (dall'86' Palomino), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Freuler (dall'80' Pessina), Gosens; Gomez (dal 68' Pasalic); Muriel (dal 68' Ilicic), Zapata (dall'80' Miranchuk).
Altre notizie Palermo
Sabato 05 Dicembre 2020
Venerdì 04 Dicembre 2020
Giovedì 03 Dicembre 2020