Menù Notizie

Danilo Ambro, un altro gol giovane per far volare il Palermo

di La Giovane Italia
Danilo Ambro, un altro gol giovane per far volare il Palermo
Il Palermo continua la sua striscia di vittorie nel Girone I del campionato di Serie D, dal quale il club rosanero è stato costretto a ripartire dopo i problemi finanziari che lo hanno tormentato negli ultimi mesi. Il cammino della formazione allenata da Rosario Pergolizzi, almeno in campionato, continua ad essere immacolato: tre partite e altrettante vittorie, condite spesso e volentieri dagli acuti dei tanti giovani prodotti del vivaio, in missione per riportare il Palermo sui palcoscenici che più gli si confanno. Dopo il gol decisivo di Raimondo Lucera nella prima giornata, la scorsa domenica è stato Danilo Ambro a prendersi il centro della scena, bagnando il debutto con la prima squadra rosanero con la prima rete della sua carriera da grande. Palermitano doc - Subentrato nella ripresa, il centrocampista classe ’99 ha impiegato appena dieci minuti per mettere il timbro del 2-0 che ha di fatto chiuso i giochi del match giocato sul campo del Roccella. Una deviazione vincente sugli sviluppi di un corner, festeggiata con l’abbraccio collettivo più che meritato per un'altra speranza rosanero che si è affacciata alle porte della prima squadra. Ambro è uno dei tanti giovani che hanno legato il proprio percorso di crescita a doppio filo con i colori del Palermo. Dopo gli inizi nella Polisportiva Calcio Sicilia, all’età di dieci anni Danilo è entrato a far parte del vivaio del club della sua città, un doppio orgoglio per un palermitano doc come lui. Punto di riferimento in tutte le categorie giovanili, Ambro ha chiuso il suo percorso centrando la promozione in Primavera 1, prima di trasferirsi in prestito alla Feralpisalò. La stagione 2018-19 si è chiusa con 5 presenze all’attivo nel campionato di Serie C e 3 apparizioni nella Coppa Italia di categoria, un bottino non trascendentale ma sufficiente per accendere anche l’interesse della Juventus, che lo aveva messo nel mirino come possibile rinforzo per la rosa della formazione Under 23. Danilo è invece rientrato alla base, per tornare a vestire i colori del cuore con l’obiettivo di riportare subito il suo Palermo nel calcio professionistico. Chi ben comincia… - Mediano dotato di buone qualità tecniche e di una grande duttilità tattica, che gli permette di disimpegnarsi sia in un centrocampo a due che in una linea mediana a tre, il profilo di Ambro ricorda quello di Roberto Gagliardini, al quale è accomunato dalle lunghe leve e per la presenza fisica nella zona nevralgica del campo. Destro naturale, deve migliorare nella rapidità di trasmissione del pallone per poter esibire anche al piano superiore le buone qualità di palleggio messe in mostra a livello giovanile. Il suo metro e ottantotto di altezza lo rende una ottima risorsa nel gioco aereo, come dimostrato dal gol messo a segno nella gara d’esordio con la prima squadra rosanero, mentre la forza specifica può essere ulteriormente migliorata per sopperire ad una corsa molto compassata. La mentalità, invece, non lascia alcun dubbio: Danilo ha dimostrato di avere la testa da professionista già in giovanissima età, approcciandosi al lavoro quotidiano con serietà e grande applicazione e mettendo in mostra un atteggiamento sempre positivo, in grado di influenzare i compagni sia in allenamento che nel corso del match. La voglia di migliorarsi e i buoni margini di crescita rappresentano due elementi importanti per costruire le fondamenta di una buona carriera nel calcio professionistico. Il prossimo passo sarà quello di tornarci col suo Palermo: chi ben comincia è a metà dell’opera, e Ambro ha subito dimostrato di voler andare di fretta.
Altre notizie Palermo
Giovedì 17 Ottobre 2019
Mercoledì 16 Ottobre 2019
 00:00  ...con Accardi
Martedì 15 Ottobre 2019