Canale 21, Chiariello: "Sarri, polemica da provinciale. Insigne il top tra gli italiani, ho un nome per il dopo Reina"

di Fabrizio Carbone

Nel corso di Radio Marte, il collega di Canale 21, Umberto Chiairello ha affrontato i temi principali emersi dalla sfida del Castellani tra Empoli e Napoli:  "C'era da aspettarsi il calo nel secondo tempo anche se non in queste proporzioni. La partita di Empoli è paragonabile a quelle con Benfica e Torino con la squadra azzurra che ancora una volta ha subito gol che si sarebbero potuti evitare. Il Napoli difende di reparto e quando tutta la squadra non si riesce a muoversi con i giusti sincronismi vengono fuori tutti i limiti dei difensori noti già dai tempi di Benitez. I punti persi in questa stagione sono quelli con Palermo, Sassuolo e Pescara in trasferta, quando addirittura  furono negati al Napoli tre calci di rigore rigori. Jorginho? In quel ruolo il Napoli può migliorarsi, lì ci vedo l'Hamsik del futuro con Rog e Zielinski ai lati. Anche in porta e sugli esterni si può salire di livello. Al posto di Reina vedrei bene Skorupski, ma purtroppo è già della Roma. Non seguo Sarri sulla polemica della partita di domenica alle 12,30. Sotto quest'aspetto è ancora provinciale. Insigne? De Laurentiis deve farne il perno del Napoli, al momento è il calciatore italiano più forte". 


Altre notizie Napoli
Mercoledì 26 Aprile 2017
 00:04  ...con Martorelli
Martedì 25 Aprile 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.