Menù Notizie

Milan, Longoni: "Buona la prima, adesso due innesti per rinforzare la rosa"

di Redazione TMW
Fonte MILANNEWS.it
Foto
Tre punti importanti per iniziare bene il campionato col tricolore sul petto. Le gare con l'Udinese sono sempre ostiche e quella di ieri poteva riservare sgambetti. La squadra di Pioli non è stata perfetta per 90 minuti, ma la strada è davvero quella giusta.
Stonano un po' i due gol presi, gli stessi subiti nelle ultime 11 gare dello scorso campionato.
Anche contro l'Udinese, come successo un paio di volte nelle amichevoli estive, una rete presa all'inizio: questo deve alzare l'attenzione sugli approcci alle prossime gare.
Ma siamo all'inizio e la squadra troverà il suo equilibrio.
Là davanti Leao sottotono, mentre hanno sorpreso Rebic (già tra i migliori nel pre campionato) e Brahim Diaz.
Il primo, se continuasse con la testa giusta, potrebbe davvero diventare un nuovo acquisto per Pioli, soprattutto per alzare il fatturato realizzativo: due gol, gli stessi realizzati nello scorso intero campionato.

Il secondo forse è entrato subito in condizione perchè è un peso leggero, ma ha dato una prima risposta importante agli acquisti di Adli e De Ketelaere. Il belga nei 20 minuti di gioco ha fatto già capire la grande qualità.
Fa specie, poi, vedere entrare lui e gente come Origi e Giroud: finalmente là davanti c'è grande assortimento e molteplici possibilità per Mister Pioli.
Inconcepibili le proteste di Marino e Sottil sul rigore dato al Milan: Calabria viene letteralmente travolto, di che parliamo?!

Sul fronte mercato, c'è attesa per i due innesti che servono alla squadra: il centrale e il centrocampista.
Tra mille indiscrezioni, previsioni e paure, c'è anche l'ipotesi che il Milan rimanga così: è vero che nella passata stagione ha vinto e la dirigenza ha avuto ragione, ma le due pedine sono fondamentali per completare e migliorare la rosa.
Sul tema, lo scorso 5 agosto Mister Pioli è stato chiaro: "Sulla carta mancano due ruoli, il difensore e il centrocampista".
La coperta dietro è corta: serve un'alternativa, se possibile forte sul gioco aereo.
In mezzo invece serve un acquisto di livello, che nelle rotazioni possa fare il terzo titolare con Tonali e Bennacer.
Infine, non va sottovalutata la notizia del rinnovo di Tomori: giocatore davvero forte, che ha sposato nuovamente il progetto Milan senza ricatti o battaglie del grano, come Theo Hernandez aveva fatto a febbraio. Segno che chi vuole, rinnova, senza rendere il tutto una telenovela.
Altre notizie Milan
Mercoledì 5 Ottobre 2022