Menù Notizie

Ronaldinho scarcerato con una videochiamata: paga 1,5 milioni e va ai domiciliari in hotel

di Michele Pavese
Ronaldinho scarcerato con una videochiamata: paga 1,5 milioni e va ai domiciliari in hotel
Ronaldinho saluta il carcere. L'ex numero 10 brasiliano, detenuto dallo scorso 6 marzo insieme al fratello Roberto de Assis per essere entrato in Paraguay con un passaporto falso, è stato trasferito agli arresti domiciliari in un hotel a 4 stelle di Asuncion, dietro pagamento di una cauzione di circa 1,5 milioni di euro (per la precisione 1,6 milioni di dollari, prelevati da uno dei conti personali). In un primo momento la richiesta dei domiciliari era stata rifiutata; l'ex giocatore di Milan e Barcellona resterà nella capitale sudamericana fino alla conclusione del processo, che è stato rimandato a causa dell'emergenza coronavirus, e sarà sorvegliato giorno e notte dagli agenti. Le autorità giudiziarie temono che i due fratelli possano scappare. La decisione del giudice Gustavo Amarilla è stata comunicata loro tramite una videochiamata.
Altre notizie Milan
Sabato 06 Giugno 2020