Menù Notizie

MN - Pres. Assoagenti: "Il buon senso imporrebbe di non superare una certa soglia di percentuale con le commissioni"

di Antonello Gioia
per Milannews.it
Raimondo de Magistris
Raimondo de Magistris

Da qualche settimana il tema di mercato che sta appassionando i tifosi è legato a Joshua Zirkzee e il Milan. Il club è pronto a spendere la cifra equivalente la clausola rescissoria di 40 milioni e ci sarebbe anche l'accordo col giocatore. L'ostacolo, insormontabile fin qui, è la commissione monstre chiesta dall'agente dell'olandese, Kia Joorabchian, per la mediazione. Cifra ritenuta non congrua dalla società. Ma qual è a oggi la situazione relativa alle procure dei calciatori? C'è una regolamentazione? E cosa è previsto per il futuro? Ne abbiamo parlato con Beppe Galli, presidente dell'Assoagenti (AIACS). In esclusiva per MilanNews.it.

Si dice spesso che il procuratore è quasi più potente del club
"Falso. Tra l'altro anni fa avemmo un incontro come AIACS -Assoagenti al Viola Park con Rocco Commisso e Joe Barone, uscendo tutti in armonia. Loro stessi parlarono dei procuratori che avevano il potere. Io risposi: non è vero, presidente, il potere ce l'ha Lei. E lo ha dimostrato con Mendes a suo tempo. Anche il Milan con Maldini fece una politica che apprezzai: non accetti i paletti che mettiamo? Arrivederci e grazie. Di giocatori che ne sono tanti".

Non c'è una regolamentazione in tutto ciò?
"Il buon senso imporrebbe di non superare una certa soglia di percentuale. Nei fatti ognuno può chiedere quello che ritiene opportuno, anche 15 milioni e persino di più. Se entriamo nel merito dell'affare Zirkzee le dico pure che se l'agente chiede tanto è perché evidentemente sa che ci sarà un club disposto a pagare questa cifra".

Voi come agenti avete mai cercato di regolamentare la situazione?
"Ho sempre cercato di fare l'interesse della maggioranza,  di regolamentare il tutto almeno in Italia. Ho proposto una tavola rotonda con i club per parlare delle commissioni, parlare di eventuali limiti a fronte però di un pagamento certo".

Risposte?
"Nessuna, manca sempre la controparte (i club, ndr)".


Altre notizie Milan
Giovedì 18 Luglio 2024