Menù Notizie

MN - Aliberti su Pioli: "La società non deve farsi condizionare dai tifosi. Il secondo posto è un gran risultato, non si può vincere sempre"

di Claudio Pogliaghi
per Milannews.it
www.imagephotoagency.it
www.imagephotoagency.it

Contro la Salernitana si è chiuso il ciclo di Stefano Pioli al Milan. Dopo cinque anni e contro la squadra che l'ha lanciato nel calcio professionistico. Ne abbiamo parlato con Aniello Aliberti, presidente all'epoca dei granata che decise di puntare sul tecnico nel lontano 2003. In esclusiva per MilanNews.it.

È così complicato per una società non farsi condizionare dall'ambiente?
"Sicuramente è difficile farsi condizionare, le società devono fare le società e i tifosi devono fare i tifosi. L'abilità dei dirigenti sta nel saper fare a mente fredda le valutazioni sulla rosa e i risultati ottenuti con essa. E il Milan che è arrivato secondo ha fatto un risultato che non è roba da poco. È mancato lo scudetto? Amen, non si può vincere ogni anno. Criticare è più facile che allenare un gruppo, tenerlo in pugno. Anche i giocatori sono cambiati rispetto a 20 anni fa, sono bambocci viziati con soli diritti e pochi doveri. Stanno sempre sui social, quando dovrebbero pensare a giocare e a imparare a fare uno stop a seguire".


Altre notizie Milan
Martedì 25 Giugno 2024
Lunedì 24 Giugno 2024