Menù Notizie

Le gufate su Kessie. Il sorpasso su Kaio Jorge. A proposito di Galtier e Pioli...

di Mauro Suma
per Milannews.it
Foto

L'intervista di Franck Kessie alla Gazzetta è stata stupenda. Parole da Milanista, parole da leader, la firma degli affetti. Ma so perfettamente che per la firma quella vera, quella in calce come dicevano gli antichi, resta del lavoro da fare. Il tifo che facciamo tutto insieme da tempo per il rinnovo di Kessie, pur conoscendo la drammatica situazione economica vissuta dal calcio italiano e quindi anche dal Milan, è ben noto, anche su queste colonne. Ma illudersi è inutile. Se va male, ti sei illuso per niente. Se va bene, hai già gioito prima e non te la godi appieno. Meglio allora attendere la firma vera e propria, senza pensare che un virgolettato pur splendido sia una firma con tutti i crismi. C'è comunque un antidoto contro l'illusione vaga per sua natura: osservare le gufate delle firme squamate che sperano in un inghippo, in un inciampo, in una incazzatura di Atangana, in qualsiasi cosa, pur di non vedere il rinnovo di Franck. L'intervista del "Presidente" è stata inequivocabile, ma loro sono lì a fare ghirigori, a interpretare le virgole e le controvirgole, a caricare di livore Atangana, a fare le danze del sole, della pioggia e della firma pur di poter rinfacciare ai rossoneri anche Franck dopo Gigio e Calha. Ognuno vive e si manifesta in maniera più o meno trasparente, come meglio crede. Mi sia consentito solo un avviso ai naviganti ai tifosi rossoneri: che Suma sia schierato, fazioso, stipendiato e aziendalista è noto a tutti e ciascuno si regola come meglio crede nel leggerlo e nel soppesarlo. Ma occhio alle firmettine che inzigano Atangana: neutre di fuori e squamate di dentro. Occhio.

Veniamo da giorni e giorni di "sorpasso" della Juventus sul Milan per...Kaio Jorge. Poi parla il consulente di mercato del Santos che dice che l'unica offerta arrivata fino ad oggi in Brasile è quella del Monaco. Chi ci capisce è bravo. Complimenti in ogni caso all'orchestrina e alla propaganda. Kaio Jorge è il giocatore meno conosciuto e più strombazzato del mondo. Ha 19 anni ma sta vivendo una estate in cui cambia squadra ogni giorno. Anche la data di scadenza del suo contratto cambia ad ogni stormir di fronde. Stessa cosa per le versioni dei suoi agenti e del suo club di riferimento. Un guazzabuglio di interlocutori, di date, di sorpassi. Un vero e proprio casino. Una sola cosa è stata venduta per certa: il Milan è stato superato. Da chi, come e per cosa, non è chiarissimo. Ma è stato superato. Applausi.

Stasera Nizza-Milan. Diretta Sky. Il prodotto di Milan TV andrà in onda 12 ore dopo la fine della partita dell'Allianza Riviera. Questa sfida amichevole e assolutamente estiva fra Galtier e Pioli, intriga non poco. Sono molto simili. Il lavoro al Lille del tecnico francese assomiglia molto a quello di Stefano Pioli a Milanello. Non si atteggiano, ma fanno crescere i loro gruppi e i loro singoli. Sono simili fra loro, come lo erano tanti tanti anni fa Sacchi e Maturana. Quando è stato fatto a Maignan il nome di Galtier che dal Lille è passato al Nizza il nostro portiere ha fatto un gran bel sorriso, lo stesso sorriso che fanno i nostri giocatori quando parlano del nostro Mister. Altra partita a scacchi stasera, dopo il ritorno di Europa League. Da non perdere.


Altre notizie Milan
Lunedì 27 Settembre 2021