Menù Notizie

Udinese, Sottil post FeralpiSalò: "Prendiamo solo il risultato, ma dovremo fare meglio"

di Antonello Gioia
per Milannews.it
www.imagephotoagency.it
www.imagephotoagency.it

Vittoria di misura per l'Udinese di Andrea Sottil, che ai canali ufficiali del club analizza il successo per 2-1 sulla Feralpisalò in Coppa Italia: “Prendiamo il risultato, ma bisogna crescere consapevoli che dovremo fare meglio. All’inizio del secondo tempo eravamo in controllo totale della gara. Stavamo facendo molto bene, il gol subito ci ha tolto un po’ di sicurezza, poi è subentrata anche la stanchezza. Tutto sommato è stata una discreta partita, quella di oggi era un’Udinese che giocava con il solo Perez dei titolari dello scorso anno in difesa. Giocatori nuovi come Bijol, Masina ed Ebosse devono trovare i sincronismi. Giocando trovi la forma e la sintonia”.

Cinque tiri in porta sono troppi da subire?
"È stato bravo Silvestri a farsi trovare pronto, come sempre. Questo dato però mi preoccupa tra virgolette, perché c’è la disponibilità di un gruppo di calciatori forti che vogliono migliorarsi, ed aiutarli a farlo è il mio compito”.

Anche il centrocampo era rimaneggiato, con Lovric a dover adempiere a compiti diversi dai soliti.
“Lovric, nell’assenza contemporanea di Walace e Jajalo, ha dovuto giocare da play. Ha caratteristiche più da inserimento, ma è un centrocampista completo. Poteva trovare qualche cambio di fronte in più ma è stato a disposizione, so benissimo che lui è un interno ma può ricoprire anche quel ruolo. Rimane un elemento molto valido”.

All’esordio Ebosse.
"Era alla sua prima partita, i quinti sono fondamentali in entrambe le fasi. Dobbiamo crescere negli scivolamenti difensivi. Dovremo lavorare tanto anche in fase offensiva, qualche volta si potevano fare scelte migliori, anche negli uno contro uno. Nella parte centrale del secondo tempo siamo cresciuti, ma dobbiamo fare di più”.

Entrambi gli attaccanti titolari hanno timbrato il cartellino. “È sempre importante quando vanno a segno le punte, oggi Deulofeu e Success hanno segnato, ma anche Pereyra ha mostrato una straordinaria condizione, così come Makengo. Anche chi è subentrato ha dato tutto quello che aveva. Dobbiamo migliorare ma c’è disponibilità e qualità, tramite il lavoro di questa settimana non possiamo far altro che crescere”.

Davanti Beto sarà senz’altro una soluzione.
“Stiamo seguendo alla lettera il suo programma di rientro. Oggi era in panchina ma sapevamo che non l’avremmo utilizzato, deve fare il passaggio tra gestire qualche allenamento ed entrare al 100%. Ha lavorato, lavorerà domani e da lunedì si allenerà senza differenziazioni. Lo monitoreremo perché viene da un infortunio difficile”.


Altre notizie Milan
Mercoledì 5 Ottobre 2022