Menù Notizie

Serie B, due esoneri dopo 12 turni. Nel 2018-19 erano già otto

di Claudia Marrone
Serie B, due esoneri dopo 12 turni. Nel 2018-19 erano già otto
Al termine del girone di andata mancano sole sette giornate, 12 sono già trascorse, ma il bilancio che si può tracciare per le panchine di Serie B non è impietoso, soprattutto se confrontato con quello della passata stagione. Nel corso di questo anno calcistico, sono stati due - a ora - gli esoneri, il primo dopo la 7^ giornata, quando la Cremonese sollevò dall'incarico Massimo Rastelli per chiamare Marco Baroni, il secondo quest'oggi, con la 12^ giornata andata in archivio: l'Empoli ha interrotto il rapporto con Cristian Bucchi. Come detto, un bilancio meno negativo del passato torneo, quando al 7^ turno erano già quattro le società ad aver optato per il cambio di rotta. Dopo tre giornate, furono Brescia e Carpi a esonerare David Suazo e Marcello Chezzi per far subentrare loro Eugenio Corini e Fabrizio Castori, mentre alla 5^ giornata toccò a Bruno Tedino far spazio a Roberto Stellone sulla panchina del Palermo. Proprio alla 7^ giornata, invece, a Stefano Vecchi, in quel di Venezia, subentrò Walter Zenga. Pagò poi dazio, alla 9^, Giovanni Stroppa a Crotone, mentre l'11^ turno fu fatale per ben tre panchine: la Cremonese salutò Andrea Mandorlini per chiamare proprio Rastelli, Roberto Breda subentrò a Livorno a posto di Cristiano Lucarelli mentre a Padova fu Pierpaolo Bisoli a "lasciare il posto" a Claudio Foscarini.
Altre notizie Livorno
Martedì 10 Dicembre 2019
Lunedì 09 Dicembre 2019