Menù Notizie

Gli infortuni piegano il Livorno: un dramma tutto amaranto

di Claudia Marrone
Gli infortuni piegano il Livorno: un dramma tutto amaranto
La classifica non sorride, i punti conquistati in 7 giornate sono solo 4, e il posto di classifica è l'ultimo: certo, in coabitazione con altre formazioni, ma non basta questo mal comune a risollevare un Livorno che non hai mai dato la vera svolta a una stagione partita male. La vittoria sul Pordenone e il pari di Cosenza, giunti anche con l'ennesimo cambio di modulo, avevano illuso la piazza, ma la continuità, forse per un loop mentale più che tecnico, non c'è stata. E adesso gli infortuni non aiutano. La lunga lista di infortunati - Ultimo in ordine di tempo, Adrian Stoian, che in attacco darà forfait con Enrico Brignola, altro colpo del mercato estivo come il rumeno, per i quali si parla di lesione del crociato con conseguenti 6 mesi di stop, mentre per il calciatore del Sassuolo si parla di 3-4 mesi. Ma il dramma non è solo in attacco, perché, se a centrocampo è stato recuperato Michele Rocca, ecco che si è fermato Sonny D'Angelo, per una lesione al flessore che comunque non dovrebbe dilazionare eccessivamente i tempi di rientro; ma con lui, sono ai box anche Luca Rizzo e Federico Viviani, mai visti in campo. Mercato importante, che non ha però messo a disposizione di mister Roberto Breda le attese frecce nell'arco. Come scendere in campo - Il cambio di modulo, un altro ancora, pare la soluzione più logica, considerando che c'è da valutare anche la squalifica, per due giornate, di Davide Marsura: attacco e centrocampo rimaneggiati, con tre gare nei prossimi 10 giorni. Frosinone, Pisa e Cittadella, con il solo sentito derby tra le mura amiche, le avversarie. Un modulo da reinventare, arduo compito quello che spetta al tecnico.
Altre notizie Livorno
Mercoledì 13 Novembre 2019
Martedì 12 Novembre 2019
Lunedì 11 Novembre 2019