Menù Notizie

Coraggio vecchia Unione

di David Mosseri
Coraggio vecchia Unione

Livorno - Il coraggio ammazza anche la vertigine in prossimità degli abissi. Così scriveva il filosofo Friedrich Nietzsche verso la fine del 1800. Queste parole risuonano così attuali se guardiamo la situazione generale che stiamo vivendo. Una situazione dove bisogna avere tanto coraggio, oltre che tanta attenzione e rispetto per se stessi e per gli altri. 

Un coraggio che è necessario anche ad una società gloriosa, come l’Unione Sportiva Livorno,  che vive uno dei momenti più tragici della sua storia recente. Un coraggio che certamente gli uomini di mister Dal Canto non lesinano minimamente sul campo. E di questo gliene va dato atto, senza se e senza ma.

Un Livorno sfortunatissimo cede all’Armando Picchi contro il Novara per 2 a 3 nel match infrasettimanale di questa sera, mercoledì 21 ottobre 2020. Gli amaranto, passati in vantaggio ad inizio primo tempo con una rete di Haoudi, è stato rimontato a seguito di una sfortunata autorete di Di Gennaro e ad una ripartenza  dei piemontesi nel finale. Nella ripresa è arrivato il pareggio di Canessa al 43’ e subito dopo l’incredibile beffa col gol di Cisco al 44’ che riporta in vantaggio gli azzurri.

Ancora una volta, nonostante il molto impegno profuso, date le note condizioni proibitive attuali, gli Amaranto non riescono a muovere la classifica, a dimostrazione che il momento è tragico sotto ogni punto di vista. Ma siamo certi che questi ragazzi continueranno a dare il massimo e questo è sicuramente la cosa più importante, una base di partenza, nella speranza che le cose possano cambiare quanto prima. E vedendo questa squadra all’opera, considerando il girone in cui è stata inserita, aumenta il rammarico per ciò che sarebbe potuto essere e non è stato, sarebbe bastato solo un buon mercato e una situazione societaria tranquilla. Ma tant’e, bisogna guardare avanti.

Il campo ha parlato, adesso che parlino i soci. Che trovino una quadra che dia serenità a tutto il mondo amaranto. Che mostrino fatti concreti. Che non si perdano in guerre continue che stanno distruggendo il calcio a Livorno. Che mostrino rispetto. Basta teatrini e annunci. Davvero basta, la misura è colma. 

Coraggio, vecchia Unione.


Altre notizie Livorno
Venerdì 04 Dicembre 2020
Giovedì 03 Dicembre 2020