Menù Notizie

Caso Di Gennaro, Cozzella replica a Tosi: "Noi corretti, serve rispetto"

di Luca Aprea
Caso Di Gennaro, Cozzella replica a Tosi: "Noi corretti, serve rispetto"

Livorno - Non si è fatta attendere la replica del ds amaranto Vittorio Cozzella al duro attacco sferrato dal suo omologo della Reggiana Doriano Tosi: "Si è comportato benissimo sia il Livorno - ha detto a Tmw - sia chi ha portato avanti quell'operazione. Tutto è stato corretto, tutto preciso, è stata rispettata la volontà del ragazzo, del suo entourage, della Reggiana e del Livorno".

"Io  - ha aggiunto Cozzella - sono stato autorizzato a parlare. Ho tutte le carte in regola, ho l'autorizzazione di Navarra. Chi invece non ha fatto bene il proprio lavoro è stato forse il direttore Tosi, ma per un semplice fatto, a me il ragazzo risulta ancora del Livorno, non della Reggiana. Lui ha ufficializzato un calciatore quando non aveva in mano i documenti per farlo, cosa che ha detto lui. Non voglio fare polemiche, ma forse chi ha sbagliato è stato lui".

Il ds amaranto ha poi difeso club e società dalle pesanti accuse rivolte da Tosi: "È sbagliato dire che c'è confusione e che non si sa come sia iscritta. Questa è una società gloriosa, nel momento di un passaggio di proprietà è fisiologico un momentaneo vuoto di posizioni societarie. Ma da qui a dire che ci sia confusione ne passa. Sembra quasi che noi siamo allo sbando ma il Livorno calcio è una signora società, con tante stagioni in A e B, apparizioni in Coppa Uefa. Ci vuole un po' più di rispetto nei confronti di una città e di una società gloriosa. Bisogna pesare le parole".


Altre notizie Livorno
Sabato 24 Ottobre 2020
Venerdì 23 Ottobre 2020