AlbinoLeffe, Alvini: "Capisco il Südtirol, ma abbiamo condotto sempre noi il gioco. Messo altro mattone per salvezza"

di Valeria DEBBIA
Massimiliano Alvini
Massimiliano Alvini

Al termine del match tra Südtirol e AlbinoLeffe, terminato con la vittoria in extremis dei seriani, il primo a presentarsi in sala stampa è stato il tecnico fresco di rinnovo Massimiliano Alvini che, visibilmente soddisfatto, ha così commentato il risultato, come riportato dal sito ufficiale albinoleffe.com: “L’1-0 è meritato. Mettendomi nei loro panni, prendere gol all’ultimo secondo in quel modo è logico che lasci del rammarico ma, detto sinceramente, abbiamo condotto sempre noi il gioco, disputando una partita quasi perfetta, peccando forse un po' in fase di finalizzazione. Dobbiamo essere più bravi a concretizzare la mole di occasioni che riusciamo a produrre. Grandi complimenti comunque ai miei giocatori, il merito va a loro. Sono contento per Moreo che è entrato ed è risultato decisivo, dato che da una sua giocata è nato l’episodio del rigore. Continuiamo così con fiducia. Oggi (ieri n.d.r.) abbiamo messo un altro mattone per la salvezza”. Proprio su questo obiettivo torna il mister nativo di Fucecchio: “La salvezza, a otto partite dalla fine e con quarantatre punti, può essere un obiettivo quasi raggiunto. Non c’è ancora la matematica, quindi dobbiamo continuare, senza guardare ad altri discorsi, ma rimanendo concentrati, pensando già alla gara di domenica prossima contro il Modena“. Il tecnico lancia anche un appello accorato al popolo bluceleste: “Anche oggi un gruppo di tifosi è venuto sin qui e ci ha sostenuto dal primo all’ultimo minuto. Li ringrazio di cuore. Mi piacerebbe trovare cento persone in più che vengano a vedere questa squadra che sta mettendo grande entusiasmo, serietà e professionalità”.


Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.