Menù Notizie

Inter, Inzaghi torna sul siparietto con Chiesa: "Poi ci siamo salutati, zero problemi"

di Ivan Cardia
www.imagephotoagency.it
www.imagephotoagency.it
Simone Inzaghi, tecnico dell'Inter, ha commentato in conferenza stampa il 3-3 contro il Benfica: "Abbiamo parlato con i ragazzi durante l'intervallo, abbiamo apportato qualche modifica tattica ma non era questo il problema. Era un problema di approccio, di motivazione, che non può venire meno in partite di Champions. Sarebbe stato semplice cambiarne 4-5, ma non era la soluzione: non avevo giocatori sottotono, c'era l'Inter sottotono, compreso il suo allenatore. Ci siamo detti che un tiro poteva cambiare la gara, nel finale con un pizzico di fortuna in più avremmo potuto fare una rimonta importante. Mi prendo la prestazione, so di non avere undici titolari ma venti e devo cercare di trovare spazio per tutti: sono tutti ragazzi che lavorano bene, li ho scelti con la società e devo trovare spazio a tutti".

Li ha squadrati come ha squadrato Chiesa allo stadio?

"Beh no, con Chiesa alla fine ci siamo salutati e non ci sono stati problemi. Oggi alla squadra ho parlato, ho la fortuna di avere ragazzi responsabili".

Come si spiega il fatto che Joao Mario non abbia trovato spazio in Italia?
"Non posso dare giudizi perché non l'ho mai allenato. Posso dire che all'andata, quando era in panchina, ero contento, perché è un giocatore di qualità che anche l'anno scorso ci ha dato fastidio. Bravissimo lui, ma dovevamo fare meglio noi".
Altre notizie Juventus
Domenica 25 Febbraio 2024