Menù Notizie

L'algoritmo dietro la retromarcia sui playoff: modello matematico e Scudetto non assegnato

di Simone Bernabei
L\'algoritmo dietro la retromarcia sui playoff: modello matematico e Scudetto non assegnato
Nella giornata di oggi, alle ore 10.30, si riunirà il Comitato di Presidenza della FIGC per discutere dei progetti alternativi per avere una classifica finale di Serie A in caso di nuovo stop del campionato. Sul piatto ci saranno, fra gli altri, i temi legati a playoff, playout e all’algoritmo che potrebbe decidere in modo matematico i piazzamenti del massimo campionato italiano. Alla riunione prenderanno parte il presidente Gabriele Gravina, il vicepresidente vicario Sibilia, Claudio Lotito per la Lega di Serie A, Ghirelli per la Lega Pro, Beretta per le componenti tecniche. A seguire, nella giornata di venerdì, andrà in scena l’Assemblea di Lega dei 20 club di Serie A. Playoff e playout perdono gradimenti. Avanza l’ipotesi algoritmo Il piano B, quello dei playoff e dei playout, originariamente sembrava essere il preferito del presidente Gravina. Ai club in realtà non è mai piaciuto particolarmente e alla fine dovrebbe vincere proprio questa linea: lo scenario dei playoff/playout, nel caso, sarebbe attuabile solo in caso di mancata ripartenza il 20 giugno (nella malaugurata ipotesi di una positività fra i calciatori). Se però il campionato dovesse ripartire, automaticamente le quotazioni di questa istituzione passerebbero a rasentare lo zero. A quel punto, dovesse esserci un nuovo stop dopo la ripresa, meglio cristallizzare la classifica, anche se l’ipotesi non piace proprio a nessuno. E qua interviene l’algoritmo. Come funziona e perché potrebbe non assegnare lo Scudetto Un documento di 13 pagine al cui interno sono presenti parametri e criteri per determinare la classifica in caso di nuovo stop del campionato dopo la ripresa. Una sorta di modello matematico utile per ponderare con l’ausilio dei numeri una classifica che possa essere quanto più “vicina” possibile al merito sportivo. Quali parametri comprende? Anzitutto, il numero delle giornate validamente disputate e il numero delle gare validamente giocate da ciascuna squadra, sia in casa che in trasferta. Poi, punti totali raccolti nel campionato e quelli conquistati da ciascuna squadra nelle gare validamente giocate, con attenzione a quelli fatti in casa e quelli fatti in trasferta. Ancora, il numero delle gare ancora da giocarsi e la verifica di quante di esse siano in casa e quante in trasferta. Da ultimo, la differenza reti, sia in casa che in trasferta. Il suddetto modello potrebbe indicare posizioni, prima in classifica, qualificate alle coppe e retrocesse, ma non è detto che assegni lo Scudetto. Alla UEFA basta una classifica finale, non è detto che richieda forzatamente l’assegnazione di un titolo nazionale. E la FIGC, in tal senso, avrebbe più di qualche dubbio. Per un’analisi ancora più approfondita sugli elementi di calcolo che andrebbero a costituire il modello matematico e la formula da esso utilizzata, vi rimandiamo all’approfondimento di TMW. La classifica attuale secondo l’algoritmo Juventus prima, ma non campione d’Italia seguendo quanto detto nel paragrafo precedente. Lecce, SPAL e Brescia retrocesse. Sarebbero questi i principali piazzamenti, ad oggi, seguendo i modelli dell’algoritmo, con l’Hellas Verona che avrebbe la meglio sul Milan (se non vincesse la Coppa Italia) per un posto in Europa League. Questa l’ipotetica classifica (fra parentesi i punti attuali delle squadre): Juventus 92,43 (63) - in Champions League Lazio 92,32 (62) - in Champions League Inter 82,78 (54) - in Champions League Atalanta 76,67 (48) - in Champions League Roma 66,61 (45) - in Europa League Napoli 56,74 (39) - in Europa League Hellas Verona 52,76 (35) - in Europa League se il Milan non vince la Coppa Italia Parma 52,31 (35) Milan 51,36 (36) Bologna 48,46 (34) Cagliari 47,94 (32) Sassuolo 47,73 (32) Fiorentina 42,77 (30) Udinese 38,85 (28) Torino 38,59 (27) Sampdoria 36,69 (26) Genoa 34,13 (25) Lecce 33,04 (25) - in Serie B SPAL 23,10 (18) - in Serie B Brescia 19,40 (16) - in Serie B
Altre notizie Inter
Giovedì 01 Ottobre 2020