Menù Notizie

"Impossibile dire no alla famiglia Juventus". Alvaro Morata parla per la prima volta da bianconero

di Simone Bernabei
Foto Articolo

Due giorni fa l'ufficialità del ritorno alla Juventus, ieri le prime parole di Alvaro Morata dopo l'arrivo a Torino ed il primo allenamento nel gruppo di Andrea Pirlo. Lo spagnolo, felice ed emozionato, si è raccontato ai microfoni di Jtv.

Quali sono le sensazioni per il tuo passaggio alla Juventus?
"È una sensazione bellissima per me tornare qua, sono sempre stato legato a questo club e sono felicissimo. Non vedo l'ora di allenarmi insieme ai compagni. È stata bellissima la prima volta e sono convinto di essere un giocatore migliore. Sono cresciuto in tante cose e credo sarà un altro percorso bellissimo".

Cosa ti ha spinto ad accettare l'offerta della Juventus?
"Per me dire di no sarebbe stato difficile. Lo sanno tutti. Sono sempre pronto per la Juventus perché più che un grandissimo club e una grande squadra, è una famiglia e penso che quando stai in un posto che senti casa, hai sempre voglia di tornare".

Giornata intensa per te ma è sempre bello vivere queste emozioni
"Purtroppo è un po' diverso con questa situazione che speriamo finisca il prima possibile. Mi sarebbe piaciuto avere contatto con i tifosi e prometto che quando passerà situazione lo faremo, ma è stato bellissimo sentire tutto l'affetto che mi ha dato la gente e dovrò ripagarlo in campo. Penso che ne sarò in grado".

Qui ritrovi Pirlo che ora sarà il tuo nuovo allenatore...
"Sì, è stata una delle più belle esperienze della mia carriera giocare in quella squadra che non aveva solo Andrea ma tanti campioni e adesso se sarà un 50% di quello che era con la palla al piede credo che ci sarà da imparare e la squadra giocherà bene. Ho visto la prima partita l'altro giorno e penso che si senta tanto la sua mano e non vedo l'ora di mettermi a sua disposizione".

Troverai diversi compagni con cui hai giocato. Non tutti ma molti...
"Sì ero in contatti con quasi tutti quelli che sono stati i miei compagni e avevamo un rapporto bellissimo non solo calcistico ma è cosa più bella è avere un rapporto da amico e puoi parlare con loro delle famiglie, sono dei veri amici e sono contento".

Alla chiamata della Juve a cosa hai pensato come prima cosa?
"È difficile dirlo, ma ho visto un immagine dei miei figli con la maglia della Juve e penso che domani sarà la seconda cosa che farò".

Cosa ti è mancato in questi anni di Torino e della Juve?
"Soprattutto la gente che c'è e l'atmosfera quando vieni ad allenarti o vai in campo. Alla Juve è diverso, mi è mancato, sono stato in tantissimi posti e mi hanno trattato bene ma qua è una roba diversa".

Il reparto d'attacco ora è formidabile...
"Sono onorato di vestire ancora questa maglia. Non so quanti gol farò ma posso promettere tanto lavoro. Ho voglia di correre dappertutto e dare una mano a questa squadra perché bisogna continuare a vincere".

Avevi lasciato la Juve con un gol in una finale. Adesso bisogna ricominciare a farli?
"Penso che se tutto va bene avrò la possibilità di farlo nello stesso stadio e sarebbe molto bello segnare lì il primo gol ma non penso a questo. Penso a mettermi a disposizione della squadra e sono molto contento".

Altre notizie
Domenica 25 Ottobre 2020
09:53 Calcio estero Kean trascina il PSG, L'Equipe titola: "Show al piccolo trotto" 09:48 Rassegna stampa La Stampa: "Un Clasico triste che dà fiducia ai bianconeri" 09:43 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport: "Speedy Hakimi è già tornato. Ma all'Inter rimane la rabbia" 09:38 Rassegna stampa Samp, Il Secolo XIX su Thorsby "Maratoneta ambientalista che ha imparato a segnare" 09:33 Altre Notizie Crotone, terminato l'isolamento fiduciario. Dragus ancora positivo: resta in quarantena
09:28 Serie A Juventus, duello con il Barcellona per il talento dell'Ajax Ryan Gravenberch 09:23 Rassegna stampa Juventus, Corriere dello Sport: "Morata ritrova la Joya. Che coppia per Pirlo" 09:18 Rassegna stampa Juventus, Tuttosport su Arthur: "Il brasiliano vuole farsi rimpiangere dal Barça" 09:15 Serie A Torino, altra rimonta subita: 8 punti persi da situazione di vantaggio, è record in Europa 09:13 Calcio estero Le aperture in Spagna - A Madrid esultano, da Barcellona protestano: "Rapina classica" 09:08 Rassegna stampa Roma, Il Messaggero: "Buone notizie per Fonseca, Mancini è guarito" 09:03 Serie A Fiorentina, per Iachini bonus finiti: contro l'Udinese si gioca la conferma 08:58 Serie A Atalanta, martedì c'è l'Ajax. L'allarme di Tuttosport: "Preoccupa De Roon" 08:53 Rassegna stampa Hellas, l'ultimo punto a Torino risale a 32 anni fa. Corriere di Verona: "Juve negli occhi" 08:45 Serie A Napoli, schiarita sul rinnovo ma prima c'è il Benevento: Gattuso vuole subito il riscatto 08:45 La Giovane Italia Rovella, vedi l'Inter e poi... giochi! Il Genoa ha il regista del futuro 08:43 Rassegna stampa Il Resto del Carlino: "Rapinatori in casa Toni, picchiato davanti ai figli" 08:38 Rassegna stampa Fiorentina, il QS lancia l'allarme: niente Ribery con l'Udinese 08:33 Serie A Napoli, il futuro è con Gattuso: entro Natale rinnovo, adeguamento e niente clausola 08:30 Serie A Dybala si riprende la Juve da titolare: col Verona Pirlo ricompone la coppia con Morata 08:28 Rassegna stampa Tuttosport: "Samp spettacolo, Dea azzannata" 08:23 Rassegna stampa 4 anni e mezzo dopo riecco Dybala-Morata dal 1', Corriere di Torino: "Juve vecchi tempi" 08:20 Serie A RBN - Alesi: "Pirlo alla Juventus? Ringrazio Agnelli per averlo scelto" 08:18 Serie A Juventus, CR7 aspetta il tampone di martedì: l'obiettivo è tornare con il Barça 08:15 Serie A Milan, l’importanza di avere una panchina lunga. E Pioli ringrazia il club 08:13 Rassegna stampa Corriere dello Sport in taglio alto: "Il Mago e Ciro lanciano la Lazio" 08:10 Serie A TMW RADIO - Cerruti: "Il Milan non deve dimostrare più niente, la Roma rischia di più" 08:08 Rassegna stampa Il Messaggero: "Decidono sempre Luis e Ciro, boccata d'ossigeno per la Lazio" 08:03 Rassegna stampa Atalanta ancora ko in campionato, Corriere di Bergamo: "Serie A indigesta, Samp corsara" 08:00 Editoriale Questo Milan non è ancora da Scudetto