ESCLUSIVA TMW - Foggia, Agnelli: “Derby bellissimo, non tremeranno le gambe”

di Marco Frattino
ESCLUSIVA TMW - Foggia, Agnelli: “Derby bellissimo, non tremeranno le gambe”
Foggia-Lecce è il big match del trentesimo turno del girone C di Lega Pro, con i rossoneri che guidano la classifica con 62 punti seguiti dai salentini con una lunghezza di ritardo. Attraverso il microfono di Tuttomercatoweb.com, il capitano rossonero Cristian Agnelli (31) ha presentato la sfida. “E' un momento importante per noi, la gara - ha detto il centrocampista - sarà emozionante. Sono orgoglioso di farne parte, da foggiano e da calciatore del Foggia. Giocare queste partite è sempre bellissimo, da pugliese posso dire che il match racchiude tutta la regione. Il derby tra Foggia e Lecce meriterebbe altre categorie, quindi sono davvero felice di esserci. Voglio godermela fino in fondo”. Che gara ti aspetti? “La gara, sotto l'aspetto tecnico e tattico, sarà ovviamente importante e ricca di spunti. Vale tre punti come le altre partite, ma dovremo fare leva sulle emozioni per conquistare un risultato importante”. Tu sei un calciatore esperto nonché capitano, le gambe ti tremeranno? “Non so, sinceramente (ride, ndr). Ma sono contento perché vedo la mia città e la mia squadra in una giornata importante, sarà una gara chiave per le nostre ambizioni”. Prima contro seconda, nemmeno ve l'aspettavate a inizio stagione. “Esattamente, ma è un primato meritato. Anche il Lecce merita la seconda piazza, ringraziamo anche loro perché il derby d'alta quota è diventato realtà. I nostri rivali hanno fatto un percorso importante, simile al nostro. Ci godiamo la giornata, ma con serenità”. La città di Foggia come vive questa attesa? “L'atmosfera in città è varia. Gli occasionali vivono la gara come una festa, gli altri con un po' d'ansia. Io, da capitano, vorrei trasmettere la serenità che serve”. Lanciamo una provocazione: facciamo che il Lecce vince il derby e voi andate in Serie B in modo diretto? “Assolutamente no (ride, ndr). Viviamo il presente, senza guardare troppo al futuro. Ma vogliamo vincere, grazie alla passione e alle nostre qualità”. Sei stato anche a Lecce nel corso della tua carriera. “Esatto. Sono stato un anno nella Primavera, poi sono andato via in prestito. Non mi sono mai sentito un calciatore del Lecce, anche se hanno puntato su di me da giovane e li ringrazio per questo. Lecce è una città bellissima, che mi ha dato tanto. Ma il mio presente è al Foggia, il mio futuro è rossonero. Spero che lo sia totalmente, per tantissimi anni ancora. Io lavoro giorno dopo giorno per guadagnarmi la stima dei tifosi, vogliamo conquistare un risultato importante”. Su cosa puntate per vincere? “Sul nostro gruppo, la forza è la linea che la rosa ha trovato. Abbiamo una grande intesa, questo non ha prezzo perché noi lavoriamo giorno dopo giorno per questo. Abbiamo grande serenità”. Chi toglieresti al Lecce? “Guardo in casa mia, sinceramente. Il Lecce è una grande squadra, ma vogliamo i tre punti”.
Altre notizie Foggia
Martedì 25 Luglio 2017
Lunedì 24 Luglio 2017
Domenica 23 Luglio 2017
Sabato 22 Luglio 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.