Festival del gol e colpo esterno, il Cerignola travolge l'Otranto

di Antonello Abbattista
Fonte: audacecerignola.it

In una partita sempre viva e non priva di emozioni, l’Audace Cerignola sbanca Otranto (3-5) e continua a tenere in pugno il comando del campionato di Eccellenza. Farina è privo degli squalificati Pollidori e Carmine Marinaro, così le novità nell’undici titolare sono rappresentate da Martinez, Altares, Naglieri ed Albanese. La sfida si infiamma presto, al 4’ l’arbitro concede un rigore ai padroni di casa per un tocco col braccio (assolutamente aderente al corpo) di Vicedomini su una punizione di Gonzales Mora: dal dischetto Palma non sbaglia per il vantaggio dell’Otranto. Il Cerignola reagisce immediatamente: Morra prima non approfitta di uno svarione di un difensore, poi è ben appostato sul secondo palo mettendo in rete di testa il cross di Loiodice al 20’. Al 25’ sono gli ospiti ad usufruire della massima punizione: Loiodice è strattonato irregolarmente da Boualam, Di Rito però vede deviare in corner la trasformazione da Caroppo. L’argentino e Loiodice non inquadrano la porta da ottima posizione, poi Belluoccio stende giusto al limite dell’area Sanchez Martin per il terzo rigore del match: Palma stavolta spiazza Marinaro ed è 2-1. Appena due minuti (37’) e Casalini indica ancora il dischetto: braccio largo di MannehSuwa su cross di Naglieri, si incarica della battuta Loiodice che centralmente supera Caroppo. Nel secondo tempo, l’Audace si schiera col 4-3-3 in virtù dell’ingresso di Amoruso avvenuto a fine della prima frazione, con Cappellari arretrato in difesa. La capolista passa in vantaggio al 62’: Di Rito evita la pressione di Boualam e batte Caroppo in uscita. La formazione di Salvadore, col classico 4-3-3, manca di un soffio la marcatura con Sanchez Martin (esterno della rete), poi il poker degli ofantini. Capovolgimento di fronte e Di Rito capitalizza una sgroppata sulla fascia di Morra. Roberto Marinaro sventa alla grande sulla conclusione del subentrato Luca, ma all’82’ non può nulla sul colpo di testa di Gogovski che incorna una punizione di Lima. Negli ultimi minuti, rosso per doppia ammonizione a Boualam ed al 91’ Ladogana in contropiede sigla la cinquina, spegnendo ogni velleità dei salentini. Domenica prossima, al “Monterisi” sfida di cartello col Team Altamura: a 360 minuti dal termine, il Cerignola vuole continuare la sua corsa verso la D.

OTRANTO-AUDACE CERIGNOLA 3-5

Otranto: Caroppo, Manneh Suwa, Saracino (63′ Mounchid), Gogovski, Boualam, Lima, Palma, Stajano, Brindisi (77′ Villani), Martin Sanchez, Gonzales Mora (75′ Luca). A disposizione: Mele, Rizzo, Delle Donne, Pantaleo. Allenatore: Andrea Salvadore.

Audace Cerignola: Marinaro R., Belluoccio (39′ Amoruso), Naglieri, Vicedomini, Martinez, Altares, Cappellari, Albanese (64′ Ciano), Di Rito (78′ Ladogana), Loiodice, Morra. A disposizione: Diouf, Russo, Trovè, Dipasquale. Allenatore: Francesco Farina.

Reti: 5′ Palma (O, rig.), 20′ Morra, 36′ Palma (O, rig.), 38′ Loiodice (rig.), 62′ e 72′ Di Rito, 82′ Gogovski (O), 91′ Ladogana.

Ammoniti: Caroppo, Boualam, Martin Sanchez (O); Belluoccio, Naglieri, Vicedomini, Loiodice (AC). Espulso: Boualam (O) all’88’ per doppia ammonizione.

Angoli: 4-9. Fuorigioco: 0-5. Recuperi: 3′ pt, 5′ st.

Arbitro: Casalini (Pontedera). Assistenti: Morea (Molfetta)-Fracchiolla (Bari).

Note: Caroppo al 25′ para rigore a Di Rito (AC).


Altre notizie Foggia
Domenica 24 Settembre 2017
Sabato 23 Settembre 2017
Venerdì 22 Settembre 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.