Fidelis, mister Favarin dopo la sconfitta: "Condizionati da due errori"

di Nicola Massaro

Sconfitta in trasferta, dopo circa 6 mesi dall’ultima che risale al 19 settembre (2-1 contro il Taranto), per la Fidelis Andria. La squadra andriese viene battuta 2-1 dal Cosenza. Un insuccesso che frena la corsa degli azzurri e favorisce i calabresi, ora a +2 dai federiciani: “Abbiamo subito goal a causa di due errori (il primo dovuto ad un’incomprensione tra Rada e Pop che ha favorito Statella, ndr) - dichiara mister Giancarlo Favarin a fine gara -. Fino a quel momento eravamo decisamente in partita. Purtroppo la prima svista ci ha condizionato ed è arrivato il raddoppio per una disattenzione al limite dell’area. Da quel momento lì abbiamo avuto un blackout. Nella ripresa abbiamo affrontato meglio la sfida. Il 2-1 siglato all’ultimo non ci ha permesso, tuttavia, di poter tentare di pareggiare”. La squadra azzurra, effettivamente, è apparsa deconcentrata in fase difensiva: “Penso che ci abbiamo messo del nostro quest’oggi. Il Cosenza è stato bravo ad approfittare delle due occasioni e ci ha creduto fino alla fine, però li abbiamo in qualche maniera favoriti”.

Poco prima della conclusione del match l’arbitro ha espulso capitan Aya. Sull’episodio Favarin chiarisce: “Penso sia stato decisivo il guardialinee. Non ho capito bene cosa sia successo, però credo che dopo un’intera gara con i calciatori stanchi - conclude Favarin - ci voglia un po’ di più intelligenza”. Una sicura defezione rilevante, tenuto conto anche degli infortunati, in vista del Siracusa per gli andriesi. 


Altre notizie Fidelisandria
Martedì 25 Luglio 2017
Lunedì 24 Luglio 2017
Domenica 23 Luglio 2017
Sabato 22 Luglio 2017
Venerdì 21 Luglio 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.