Fidelis, l'estremo difensore Pop: "Lavoro sodo e voglio ripagare la fiducia riposta in me. I rigori? Sono una lotteria!"

di Nicola Massaro

Da gennaio Ionut Pop ha preso la pesante eredità di Giacomo Poluzzi a difesa dei pali della Fidelis Andria. Quest’ultimo, difatti, si è trasferito alla Spal, in Serie B, a seguito di un’esperienza altamente positiva in terra federiciana in cui, oltre a dimostrarsi affidabile e spesso decisivo, è rimasto anche imbattuto per ben 752 minuti (nell’annata 2015/2016, ndr). Il giovane portiere rumeno, classe ’97, di proprietà della Roma, da quando ha iniziato ad avere nuovamente continuità (ad inizio stagione ha sostituito assieme a Cilli per un breve periodo sempre Poluzzi, infortunato) è cresciuto sempre più: "Io lavoro sodo ogni giorno - ha asserito il portiere ai nostri microfoni -. La domenica, poi, arriva l’esame. Voglio sempre dare il massimo per la fiducia che mi è stata data. Di domenica in domenica cerco di migliorare”.

Nella penultima partita, disputata contro il Monopoli in un derby molto sentito, Pop ha parato ben due rigori a Genchi, uno dopo l’altro. Difatti l’arbitro della sfida ha fatto battere due volte il penalty ai biancoverdi per via di un’infrazione commessa da un calciatore azzurro. Il numero 12 dei federiciani, dopo aver captato le intenzioni iniziali dell’attaccante avversario e respinto il primo tiro, si è ripetuto, pur arrendendosi successivamente sulla respinta: “I rigori sono una lotteria - ha proseguito il calciatore -. Poi dopo subentrano anche altre condizioni come la bravura del portiere e la furbizia. Inoltre si studia l’avversario. Peccato che le parate fatte a Monopoli non siano servite. Si può migliorare da tutti i punti di vista comunque. Parlo sia degli aspetti mentali, e in particolare della fiducia in se stessi, che delle caratteristiche tecniche”.

Intanto domenica la compagine azzurra tornerà in campo per affrontare il Cosenza. Uno scontro diretto importantissimo valido per i play-off da non sbagliare: “Sicuramente da ora in poi saranno tutte battaglie. Secondo me possiamo far bene nelle prossime sfide. Siamo motivati. Le condizioni per poter proseguire positivamente il cammino - ha asserito infine il calciatore - ci sono tutte”.  


Altre notizie Fidelisandria
Domenica 23 Aprile 2017
Sabato 22 Aprile 2017
Venerdì 21 Aprile 2017
Giovedì 20 Aprile 2017
Mercoledì 19 Aprile 2017
Martedì 18 Aprile 2017
Lunedì 17 Aprile 2017
Domenica 16 Aprile 2017
Sabato 15 Aprile 2017
Venerdì 14 Aprile 2017
Giovedì 13 Aprile 2017
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.