Menù Notizie

Le pagelle dell'Ungheria - Nagy, prova da leader. Orban spiana la strada al Portogallo

di Antonino Sergi
Foto Articolo

UNGHERIA-PORTOGALLO 0-3
Marcatori: 84' Guerreiro, 87', 92' Ronaldo

Gulacsi 6,5 - E' servita un po' di fortuna al Portogallo per battere il portiere del Lipsia che torna a casa con tre reti sul groppone ma si esalta alla grande, si traveste da Superman sui tentativi di Pepe e Bruno Fernandes.

Botka 6,5 - E' alla prima vera competizione internazionale con la maglia dell'Ungheria, alla sua prima fa un figurone. Il centrale del Ferencvaros chiude qualsiasi varco per gli attaccanti portoghesi, sempre puntuale nell'intervento.

Orban 5 - Al timone di comando del bunker difensivo della squadra di Marco Rossi, perfetto fino a cinque minuti dalla fine quando rovina la sua prestazione. Prima devia in maniera decisiva il tiro masticato di Guerreiro e poi causa il rigore che chiude subito i giochi.

Attila Szalai 5,5 - Non il top dal punto di vista estetico ma efficace, sfodera spesso i muscoli nei confronti diretti con gli attaccanti di Fernando Santos. Nel finale finisce anche lui nel commettere qualche errore per la troppa foga.

Lovrencsics 5 - Troppo timido, troppo basso per tutto il corso della partita. Nonostante ci sia qualche spazio per colpire non punge, finisce nel soffrire le scorribande di Guerreiro.

Kleinheisler 5,5 - Classico lavoro da mezzala di rottura, tanti contrasti e tanta corsa per lui. In fase di palleggio mette in evidenza qualche difficoltà, soffre i movimenti di Bruno Fernandes. (Dal 77' Sieger sv).

Nagy 6,5 - Nonostante tutto, nonostante il risultato l'ex Bologna dà tutto per tutto il corso della sfida. Una diga in mezzo al campo, gioca tanti palloni e chiude le linee di passaggio dei portoghesi. (Dal 90' R.Varga sv).

Schafer 6 - Il primo a lasciare il campo anche perché sfinito dalla tanta corsa durante tutto il corso della sfida, morde le caviglie degli avversari in ogni zona del rettangolo di gioco. (Dal 66' Nego 5,5 - L'ex Roma non entra benissimo in partita, si prende un giallo e niente più).

Fiola 6 - Era stata una scelta azzeccata da parte di Marco Rossi, diverse buone diagonali per tutto il corso della partita tranne nel finale. Rischia di procurare un rigore per il Portogallo ma guadagna la sufficienza. (Dal 90' Varga sv).

Sallai 5,5 - Non c'è stato tanto spazio e modo per mettere in mostra il bagaglio tecnico ma l'ex Palermo ha con sé anche lo spirito di sacrificio, potrebbe però prendere la decisione migliore in qualche situazione offensiva. (Dal 77' Schon sv).

Adam Szalai 6 - Basta anche soltanto la sua presenza per caricare i sessantamila della Puskas Arena, il capitano si prende sulle spalle il peso dell'attacco dell'Ungheria e battaglia con i due centrali.

Marco Rossi 6,5 - Un risultato sicuramente troppo largo che non rende onore e merito alla squadra del commissario tecnico italiano che dal punto di vista del sacrificio sfodera una grande prestazione. Un 3-5-2 molto difensivo, il Portogallo con un po' di fortuna sblocca la gara ma quest'Ungheria strappa gli applausi a scena aperta dei tifosi presenti alla Puskas Arena.

Altre notizie
Lunedì 2 Agosto 2021
07:30 Serie A FOCUS TMW - Ritiri Serie A, tutte le squadre al lavoro: risultati e programma delle amichevoli 07:28 Rassegna stampa Il Messaggero, Roma: "Squadra di carattere, ma le punte non brillano. E Xhaka è più lontano" 07:23 Rassegna stampa Il Mattino sul doppio oro olimpico "Storici!" 07:20 Serie B Oggi giocherebbero così: le formazioni tipo delle venti squadre della nuova Serie B 07:18 Rassegna stampa La Stampa, Juric: "Il Toro ha la mia stessa fame. Belotti scelga, io non lo aspetto"
07:15 Serie A Milan, allenatore e dirigenza soddisfatti di Giroud: Ibra può guarire con calma 07:13 Rassegna stampa L'apertura del Corriere dello Sport su Tamberi e Jacobs: "L'oro!" 07:10 Serie C FOCUS TMW - Serie C 2021/2022: il quadro di tutte le operazioni ufficiali 07:08 Rassegna stampa L'apertura di Tuttosport sul doppio oro olimpico: "La storia siamo noi" 07:03 Rassegna stampa L'apertura de La Gazzetta dello Sport sui successi di Jacobs e Tamberi: "Tutto d'oro" 07:01 Serie A Le principali aperture dei quotidiani italiani e stranieri di lunedì 2 agosto 2021 06:55 Serie B FOCUS TMW - Serie B 2021/2022: il quadro di tutte le operazioni ufficiali 06:30 Serie A Oggi giocherebbero così: le formazioni tipo delle venti squadre della nuova Serie A 06:15 Serie A SONDAGGIO TMW - Un mese di mercato alle spalle: qual è il miglior colpo della Serie A? 06:10 Serie A Ecco le notifiche push per le news! Nuovo servizio gratuito per chi ha le APP di TMW 06:00 Il Talento del Giorno Un talento al giorno, El Chadaille Bitshiabu: una montagna di muscoli classe 2005 05:00 Nato Oggi... Stefan Effenberg, tedesco campione col Bayern che non si è imposto alla Fiorentina 04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di lunedì 2 agosto 04:00 Serie A Serie A, il calendario: le gare in co-esclusiva su Sky nelle prime due giornate 01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena dell’1 agosto 00:56 I fatti del giorno Il Lille vince la Supercoppa di Francia. Serataccia PSG: fischi per Hakimi, Icardi impalpabile 00:53 I fatti del giorno Serie A, le amichevoli di questa domenica: il Sassuolo trionfa a Parma, Salernitana-Palermo 2-1 00:49 I fatti del giorno Kaio Jorge in viaggio per Torino: ecco come la Juventus ha beffato il Milan e convinto il Santos 00:45 I fatti del giorno Pioli si racconta a 360°: "Per i miei giocatori sono come un padre, lo stile Milan è dentro di noi" 00:41 I fatti del giorno Tegola Rog in casa Cagliari: l'ex Napoli si è rotto di nuovo il crociato operato lo scorso inverno 00:38 I fatti del giorno Arnautovic al Bologna, ora è ufficiale: presentazione horror per il nuovo colpo rossoblù 00:34 I fatti del giorno Coronavirus, come leggere il bollettino della Protezione Civile e i dati sul contagio 00:30 Serie A TOP NEWS ore 24 - Il Gremio piomba su Gaston Ramirez. Pioli: "Tutti con Gazidis" 00:25 Serie A Gregucci: "Lukaku deve consacrarsi in Europa. Ha ancora grandi margini di crescita" 00:20 Calcio estero Per Pochettino 8° ko in 35 partite: è lo score peggiore dell'era Al-Khelaifi