Menù Notizie

ESCLUSIVA TMW - Plusvalenze 'gonfiate', Deinite e la sua storia: "La vissi come un'opportunità"

di Gaetano Mocciaro
Foto Articolo

La questione plusvalenze è un tema più che mai attuale e controverso. Matteo Deinite fu coinvolto nel 2000 in un passaggio dal Milan all'Inter che vide coinvolti altri giocatori, ossia Matteo Giordano, Ronny Diuk Toma e Simone Brunelli. Permettendo ai rossoneri di generare una plusvalenza di oltre 10 milioni. Allo stesso tempo l'Inter diede ai cugini Salvatore Ferraro, Alessandro Livi, Giuseppe Ticli e Marco Varaldi, registrando a sua volta 12,9 milioni. Ai microfoni di Tuttomercatoweb proprio Deinite ci racconta la sua storia:

Matteo Deinite, cominciamo dal presente: di cosa ti occupi?
"Il mio ultimo campionato l'ho giocato al Monselice, dove abbiamo conquistato il salto in Promozione veneta. E lavoro in una ditta termoidraulica che vende all'ingrosso e fa forniture per idraulici".

Sei arrivato giovanissimo al Milan, dove hai anche potuto giocare in amichevole
"Sì, grazie a Fatih Terim ho potuto giocare un'amichevole estiva contro l'Alavés nel 2001. E sempre nello stesso anno sono stato convocato per una partita di Coppa Italia contro il Perugia, dove sono rimasto in panchina. Arrivavo dal Padova e ho giocato negli Allievi nazionali dei rossoneri con Davide Ballardini allenatore, poi sono passato alla Primavera sotto la gestione Tassotti. Era una bella squadra, con giocatori che hanno fatto carriera come Donadel e Sammarco. E ci siamo tolti delle soddisfazioni, vincendo anche il Viareggio".

Zero presenze, eppure nel 2003 il passaggio all'Inter per una valutazione superiore al tuo effettivo valore
"Ti dirò, io ho vissuto la situazione in modo positivo. Ero in scadenza di contratto col Milan e mi era stata paventata la possibilità di firmare un quinquennale con l'Inter. Non mi pareva vero e ho accettato subito. Cosa ci fosse dietro, sono onesto, non me lo sono chiesto. Non sapevo i costi del cartellino e altro. Ho semplicemente preso la palla al balzo".

L'ingaggio in proporzione era comunque di molto inferiore
"Gli importi erano sicuramente abbastanza bassi, non ricordo esattamente ma siamo attorno ai 35 mila euro l'anno".

Qualche tuo compagno di squadra, coinvolto in questi scambi, non prese benissimo la vicenda e ritenendo che essa ne abbia condizionato la carriera
"Guarda, io ho avuto il dubbio che la questione potesse avere risvolti legali che coinvolgessero anche la mia persona. Ma poi sono stato rassicurato, dato che era una questione che riguardava le società. Certo, sono stato stupito dalla mia valutazione ma a suo tempo non avevo dato peso a quei valori. Personalmente non credo che la cosa abbia condizionato la mia carriera, credo di aver fatto il percorso che meritavo per le mie qualità tecniche".

Curiosità: sei passato all'Inter nel 2003 ma immediatamente prestato al Trento. Hai mai conosciuto Moratti o qualche dirigente nerazzurro?
"La verità, non sono mai entrato alla Pinetina. Sono solo passato in sede a firmare il contratto e via in prestito in C. Mai vissuto l'ambiente".

In definitiva, ogni anno a ridiscutere la tua destinazione
"Esatto anche se ho avuto la fortuna di fermarmi quattro anni a Pizzighettone, che aveva un canale privilegiato con l'Inter. Certo, ogni anno si ridiscutevano i termini ma nel complesso io ho vissuto la mia situazione come una fortuna. Intendiamoci, se sei legato da un quinquennale con la società come l'Inter ti senti tutelato, anche in caso di infortunio o altri imprevisti".

Negli ultimi anni abbiamo assistito a valutazioni decisamente gonfiate. Qual è il tuo punto di vista?
"Non voglio esprimermi dato che non sono troppo dentro a queste cose ma è chiaro che certe cifre saltano all'occhio e ti viene da ridere".

© Riproduzione riservata
Altre notizie
Lunedì 06 Luglio 2020
07:43 Rassegna stampa Corriere di Roma: "Il rientro di Zaniolo non salva la Roma: terza sconfitta di fila" 07:38 Rassegna stampa QS: "Riparte il Brescia: batte il Verona e torna sperare" 07:33 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport: "Inter, da Gagliardini a Godin: in 6 cambieranno aria" 07:30 Serie A Roma, solita rivoluzione senza risolvere i problemi: rischia perfino Fonseca 07:28 Rassegna stampa La Stampa: "Juwara da profugo a eroe. Inter ko. Conte "Tutti in discussione, anch'io"
07:23 Rassegna stampa L'apertura del Corriere della Sera: "Meno tasse, più treni e buoni Internet: il piano per la UE" 07:20 Altre Notizie Claudio Nassi: “L’operazione simpatia!” 07:18 Rassegna stampa Tuttosport: "Jorginho-Chelsea in rotta: la Juve aumenta il pressing" 07:15 Serie A Milan, dopo la Lazio Ibrahimovic vuole l’impresa contro la Juventus 07:13 Rassegna stampa L'apertura del Corriere dello Sport sull'Inter: "Conte in croce" 07:12 Serie A TMW RADIO - La pagella all'arbitro, Bergonzi: "Voto 7 a Rocchi. Cagliari? Non è più calcio" 07:10 Serie A TMW RADIO - Di Marzio: "Insigne deve allenarsi sempre bene. Inter e Atalanta più forti del Napoli" 07:08 Rassegna stampa L'apertura di Tuttosport sulla Juve: "Scudetto in mano" 07:03 Rassegna stampa La Gazzetta dello Sport in apertura: "Piazza pulita Inter" 07:03 Editoriale Juve, mani sul tricolore. Il mercato servirà a tutti. Breve ma intenso. 15 su 20 sono le deluse di questa stagione. Si salvano in 5 06:58 Serie A Napoli-Roma 2-1, le pagelle: Insigne implacabile. Mkhitaryan-Dzeko non mollano 06:54 Serie A Udinese-Genoa 2-2, le pagelle: Lasagna, Fofana e Pandev fra i top, Zeegelaar e Cassata i flop 06:50 Serie A Sampdoria-SPAL 3-0, le pagelle: Linetty versione bomber, Sala fa il regalo dell'ex 06:46 Serie A Parma-Fiorentina 1-2, le pagelle: Gervinho stecca. Pulgar cecchino dal dischetto 06:45 Serie A Juve, Sarri punta il Milan: da San Siro parte lo sprint finale per lo Scudetto 06:42 Serie A Cagliari-Atalanta 0-1, le pagelle: Cragno e Malinovskyi i top. Carboni e Castagne i flop 06:38 Serie A Brescia-Hellas Verona 2-0, le pagelle: gioia Papetti, Joronen para tutto 06:34 Serie A Inter-Bologna 1-2, le pagelle: Lukaku illude. Juwara-Barrow conquistano San Siro 06:30 Serie A SONDAGGIO TMW - Crisi Federico Chiesa, quale futuro attende la stella della Fiorentina? 06:15 Serie A Ecco le notifiche push per le news! Nuovo servizio gratuito per chi ha le APP di TMW 06:00 Il Talento del Giorno Un talento al giorno, Pau Ferrer: il primo giocatore di Benicarlò per il Real Madrid 05:45 Serie A FOCUS TMW - Calendari a confronto, la lotta scudetto: la Juve fa visita al Milan 05:30 Serie A FOCUS TMW - Calendari a confronto, la corsa Champions: mercoledì c'è Atalanta-Samp 05:00 Nato Oggi... Ze Roberto, da scommessa (persa) del Real Madrid a perno del Bayern Monaco 04:30 Altre Notizie Le partite di oggi: il programma di lunedì 6 luglio