Menù Notizie

West Ham-Man City 1-1, le pagelle: la panchina salva Guardiola, Moyes ferma un super Antonio

di Thomas Rolfi
Foto Articolo

Queste le pagelle di West Ham-Manchester City 1-1:

WEST HAM

Fabiański 6,5: non perfetto sul pareggio di Foden, poi si riscatta alla grande prima su Sterling e poi su Mahrez, mandando il pallone sul palo nel finale.
Balbuena 6: le prende e le dà, ma di testa sono tutte sue. Regge nel finale all'assedio della squadra di Guardiola
Ogbonna 6,5: ha due clienti scomodi come Aguero prima e Sterling poi, ma li contrasta alla grande. La chiusura nel finale sull'attaccante inglese è da manuale della difesa.
Cresswell 6: spinge tanto, soprattutto nel primo tempo, poi cala alla distanza e si preoccupa più di contenere gli avversari
Coufal 5,5: inizia soffrendo Cancelo, poi crossa perfettamente per Antonio, che trasforma il pallone per l'1-0 del West Ham. Nel recupero una sua leggerezza su Mahrez poteva costare carissima ai suoi.
Rice 6,5: Nel primo tempo è dominante e vince tutti i duelli con Gundogan, nella ripresa è prezioso per resistere all'assedio del Man City e non butta mai via il pallone. devastante fisicamente, recupera tanti palloni e trasforma in azioni pericolose. Cala ripresa
Soucek 6: di testa sono tutte sue e appena può si inserisce in area avversaria, creando puntualmente scompiglio tra gli avversari.
Masuaku 7: tra i migliori in campo dei suoi. Ha a che fare con un cliente scomodo come Walker, ma non si fa mai saltare. Grandissima partita in copertura per il francese.
Bowen: le poche volte che il West Ham si fa vedere minaccioso dalle parti dell'area avversaria è merito delle sue accelerazioni. Spinge, ma non disdegna anche copertura in fase difensiva. (dal 69° Haller 5,5: entra nei 20 minuti finali, ma il West Ham è chiuso tutto nella proprià metà campo e lui non ha occasioni per rendersi pericoloso, nè se le crea).
Fornals 5,5: disputa una partita generosa, che gli varrebbe la sufficienza. L'errore che compie nel finale, a tu per tu con Ederson, con la scelta di fare il pallonetto, gli abbassa inevitabilmente il voto.
Antonio 7,5: fa reparto da solo e, grazie alla fisicità che possiede, mette in appresione sempre la retroguardia avversaria ogni volta che il pallone gravita dalle sue parti. Se poi fa un gol così in rovesciata... (dal 52° Yarmolenko 4,5: disastroso ingresso in campo, tante palle perse, tra cui una sanguinosa che poteva costare la sconfitta. Moyes, perchè questo cambio?).

MANCHESTER CITY

Ederson 6: non può nulla sul gol di Antonio, che segna in rovesciata nell'area piccola. Per il resto, ordinaria amministrazione.
Walker 6: ha un cliente difficile come il Masuaku di oggi, però lo contiene tutto sommato bene. Quando supera la metà campo, però, è stranamente impreciso, anche nei cross. (dal 78° Zinchenko sv).
Ruben Dias 5,5: meno attento che in altre occasioni, una sua disattenzione nel primo tempo rischiava di costare il 2-0 ai suoi.
Garcia 6,5: il giovane classe 2001 cresce di partita in partita. L'intervento rischioso, ma efficace, in scivolata disperata su Antonio nel primo tempo è da applausi.
Cancelo 6,5: è letteralmente imprendibile per la difesa del West Ham, che è costretto a raddoppiarlo per contenere le sue scorribande. Suo l'assist per il pareggio di Foden.
Rodri 6: cresce alla distanza, facendo filtro e recuperando palle importanti nella ripresa e contribuendo così a non far rifiatare la difesa del West Ham. Impreciso nella conclusione da fuori.
Mahrez 5,5: non combina nulla per tutta la partita, poi si accende con un'accelerazione e per poco non trova la giocata decisiva per il 2-1 proprio negli sgoccioli di partita.
Gundogan 5,5: nel giorno del suo compleanno prosegue sulla falsa riga dell'ultimo periodo, con prestazioni altalenanti. Alterna buone giocate a errori inspiegabili per un giocatore della sua classe.
Bernardo Silva 5,5: parte forte, disegnando calcio con tacchi volanti e con lanci millimetrici, poi si spegne improvvisamente. (dal 68° de Bruyne 6,5: mancava da 3 settimane, ma il suo ingresso accende la luce nel Manchester City. Illuminante nel mandare in porta i compagni, che però sprecano).
Sterling 5: non sta vivendo un grande momento di forma e si percepisce alla perfezione nell'uno contro uno perso contro Ogbonna, in cui gli è mancata esplosività. Si divora un gol solo contro Fabianski.
Aguero 4,5: impalpabile, momento totalmente nero per il Kun, che non si rende mai pericoloso in 45 minuti. Guardiola lo cambia all'intervallo, sotto 1-0. (dal 46° Foden 7: a prescindere dallo splendido gol in girata, l'ingresso del giovane inglese spariglia le carte e manda in cortocircuito la difesa del West Ham, che faticano a prenderlo).

Altre notizie
Martedì 01 Dicembre 2020
01:00 Serie A Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 30 novembre 00:56 I fatti del giorno Parma, due volte Gervinho e si rivede la vittoria. "La dedichiamo alla memoria di Maradona" 00:53 I fatti del giorno Genoa, quarto ko consecutivo: è crisi. Shomurodov non può e non deve bastare 00:49 I fatti del giorno La Samp e un pari agrodolce: primo tempo da incubo poi Ranieri ci mette lo zampino 00:45 I fatti del giorno Il cuore granata salva il Torino da un altro ko ma la classifica continua a piangere
00:41 I fatti del giorno Dai rinnovi pesanti al primato, a tutto Scaroni: "Ma non parlo di Champions e Scudetto" 00:38 I fatti del giorno Atalanta, con il Midtjylland non è decisiva. Non ci sarà Gollini, Evander non può entrare in Italia 00:34 I fatti del giorno L'Inter può solo vincere oppure salutare la Champions. E Conte si lamenta delle critiche 00:30 Serie A TOP NEWS ore 24 - Il Parma risale, pari tra Toro e Samp. Si chiude la 9^ di Serie A 00:26 I fatti del giorno Coronavirus, come leggere il bollettino della Protezione Civile e i dati sul contagio 00:22 I fatti del giorno È iniziato il processo a Pirlo? "Luna di miele finita". Numeri negativi ma così Lippi vinse 00:21 Serie A Genoa, Maran: "Sappiamo che serve una reazione da squadra vera, da uomini veri" 00:19 Serie A Adani: "Il Genoa rischia dopo aver cambiato troppo in estate. Parma più concentrato" 00:15 Serie A Juventus, niente Khedira per l'Everton. I Toffees cambiano obiettivo e vanno su Fernandinho 00:12 Calcio estero "Mourinho at Marine!" Le storie uniche della FA Cup: il Tottenham contro un club di 8° 00:08 Altre Notizie Amedeo Carboni: "Per lo Scudetto occhio anche alla Roma: può essere la sorpresa" 00:04 Serie A Napoli, Osimhen salta l'Europa League. A rischio anche la sfida col Crotone 00:01 Serie A Sampdoria, Ferrari: "Sono stati mesi difficili ma ho aspettato il mio momento" 00:00 Accadde Oggi... 1 dicembre 2009, Lionel Messi vince il suo primo Pallone d'Oro 00:00 Editoriale Juve: gli effetti collaterali della Ronaldo-dipendenza. Inter: un appunto a Conte. Milan: tocca a Donnarumma. Napoli: è successo qualcosa di grande 00:00 A tu per tu ...con Giorgio Perinetti
Lunedì 30 Novembre 2020
23:59 Serie B Virtus Entella, Milani: "Contenti della prestazione, dobbiamo restare sereni" 23:58 Serie A Genoa, Maran: "Situazione particolare. C'è stato un confronto a caldo col presidente" 23:56 Calcio estero Allarme Icardi per la Champions PSG: problema agli adduttori, lo United è a rischio 23:52 Serie A De Magistris: "Contro la Real Sociedad il San Paolo si chiamerà già Stadio Maradona" 23:50 Serie B Spal, Marino: "Nel primo tempo potevamo fare meglio, sofferto il campo veloce" 23:48 Serie A Inter, Ranocchia: "Tutto quello che quello accade fuori non deve toccare la squadra" 23:45 Serie A Torino, Conti: "La classifica non la guardiamo. La squadra sta mandando buoni segnali" 23:43 Serie A Sampdoria, Benetti: "Pareggio giusto. Siamo vivi, lo dimostra la nostra reazione" 23:41 Calcio estero Viviano e Biglia fanno 0-0 contro il Kayserispor: il Karagumruk è 7°. Vince il Goztepe